Come costruire un sito nel 2020: guida completa passo passo

Ari Denial
06 Novembre 2020

Portare online il proprio sito web può sembrare un compito arduo, ma seguendo i passi giusti può essere più facile di quanto si possa pensare. Per costruire un sito web di ottimo aspetto, non è necessario essere un esperto di web design con anni nel settore e neppure deve per forza costare una fortuna!

Costruisco siti web da oltre dieci anni e da quasi altrettanto tempo recensisco i servizi di web hosting e di creazione di siti.

Esistono due modi per costruire un sito web. La prima opzione prevede l’utilizzo di un creatore di siti, ovvero una piattaforma progettata per facilitare la costruzione di un sito a chiunque, anche a chi non ha esperienza né competenze tecniche.

L’alternativa è usare WordPress. Questo può richiedere un po’ più di lavoro, ma offre una maggiore flessibilità ed è comunque abbastanza facile, se sei portato per i tool online.

Esaminerò entrambe le opzioni in questa guida, quindi continua a leggere, se vuoi scoprire qual è la scelta più adatta a te.

Opzione 1: utilizzare un creatore di siti web

I creatori di siti web rendono estremamente facile costruire il tuo portale online. Questi strumenti non richiedono alcuna capacità tecnica di grafica né di programmazione. Sono rivolti proprio ai principianti, anche se spesso li usano persino gli sviluppatori!

Puoi utilizzare uno di questi strumenti per creare un sito web di ottimo aspetto in poche ore, se non minuti. La maggior parte dei creatori di siti web hanno costi contenuti, a volte offrono un’interfaccia in italiano e molti offrono piani o prove gratuite, in modo da non dover nemmeno inserire i dati della carta di credito per iniziare.

I costruttori di siti web includono dei modelli precostituiti, che impostano lo stile, il layout e lo schema dei colori del tuo sito. Tu non dovrai far altro che sceglierne uno e aggiungervi i contenuti e le immagini.

Diversi strumenti offrono vari metodi per costruire e modificare il tuo sito. Personalmente, preferisco la modifica drag & drop, in quanto consente un maggiore controllo sul layout. Ti permette di posizionare gli elementi dove preferisci, oppure di aggiungerne di nuovi semplicemente trascinandoli nella posizione desiderata.

Alcuni costruttori offrono una selezione di applicazioni integrabili, un modo semplice per aggiungere al tuo sito funzionalità come una newsletter, un sistema di prenotazione di appuntamenti, una live chat e tanto altro; praticamente qualsiasi altra cosa immaginabile, di solito senza costi aggiuntivi.

Esistono un sacco di creatori di siti web in circolazione, alcuni di gran lunga migliori di altri. Il mio preferito è Wix, perché offre centinaia di modelli e grande flessibilità, includendo un sacco di applicazioni gratuite (e anche a pagamento). Dai un’occhiata alla nostra guida ai migliori creatori di siti web, dove troverai altre soluzioni eccellenti.

Utilizzare un creatore di siti web: guida dettagliata

1. Decidi che tipo di sito vuoi costruire

Con un costruttore di siti web, è possibile creare praticamente qualsiasi tipo di portale immaginabile. Potresti voler creare un sito web personale, un blog, un portfolio dei tuoi lavori o un curriculum vitae online. Ancora, puoi creare un sito per la tua azienda o costruire un negozio online per vendere prodotti o servizi.

Ovviamente, un sito web non deve per forza avere un unico scopo. Ad esempio, potresti voler creare un sito aziendale che abbia anche un portfolio di lavori e un negozio online. Con il giusto creatore di siti, le possibilità sono infinite.

2. Scegli il creatore di siti giusto per le tue esigenze

Alcuni costruttori si specializzano in certi aspetti particolari del processo, quindi devi sapere se il creatore di siti che scegli offre tutto ciò che ti serve. Ad esempio, se la maggior parte di questi strumenti ti permetterà di inserire un negozio online sul tuo sito, un costruttore come Shopify è progettato specificamente per l’e-commerce e, in quanto a funzionalità generali, risulta molto limitato (come per la sezione blog).

Il creatore di siti più flessibile è Wix. Può fare qualsiasi cosa! Offre eccellenti funzionalità per l’e-commerce, una miriade di applicazioni e un editor drag & drop che ti dà pieno controllo sull’aspetto del tuo sito web. Wix è il nostro consiglio n° 1 e lo userò all’interno di questa guida per mostrare le varie fasi della costruzione di un sito web. La maggior parte dei creatori di siti, infatti, si presentano con un procedimento molto simile. Uno degli aspetti migliori di Wix è che è disponibile in italiano. Potrai quindi costruire il tuo sito con grande facilità, dato che tutta l’interfaccia è in italiano.

I creatori di siti web che consigliamo

Non sei sicuro di quale servizio scegliere? Ecco alcuni consigli per diversi scopi.

  • Se stai costruendo un sito per una piccola/media impresa, ti consiglio senza dubbio Wix per la sua flessibilità e funzionalità. Offre un eccellente piano gratuito, utilizzabile per creare un sito pienamente funzionale (anche se con alcune limitazioni).
  • Se non hai esperienza tecnica e vuoi fare un po’ di tutto, dal blog alla messa in mostra del tuo lavoro, passando anche per la vendita online, Weebly è un solido tuttofare con grandi funzionalità per l’e-commerce.
  • Se vuoi portare il tuo sito di e-commerce al livello successivo, con Shopify non puoi sbagliare. Questa piattaforma è facile da usare e offre centinaia di applicazioni e di strumenti per aiutarti a vendere di più.

3. Scegli un piano

La maggior parte dei creatori di siti web offre un piano gratuito, o almeno un periodo di prova gratis. Se hai appena iniziato con il tuo sito, o se il tuo budget è limitato, un piano gratuito può essere la soluzione migliore. I piani gratis ti danno la possibilità di provare un costruttore di siti senza anticipare nulla, quindi non ci sono rischi di addebiti se poi decidi che il sito non fa per te.

Con i piani gratuiti, il rovescio della medaglia è che prevedono un sacco di restrizioni. Se punti ad avere il tuo sito web per questioni di affari, hai davvero bisogno di un nome di dominio personalizzato (latuaazienda.com) e che sia facile da ricordare, mentre i piani gratis ti impongono di utilizzare un sottodominio (ad esempio, nomeutente.wixsite.com/latuazienda). Inoltre, l’uso di un piano gratuito implica che il tuo sito mostrerà il marchio dello strumento che hai utilizzato per crearlo, facendoti apparire poco professionale.

Di solito i piani gratuiti limitano anche la quantità di traffico che puoi ricevere sul tuo sito; potrebbe pure non essere possibile installare tutte o anche solo alcune applicazioni oppure accedere alla funzionalità di e-commerce. Se con il tuo sito web fai sul serio, probabilmente dovrai passare a un piano a pagamento.

Quando si tratta di scegliere il tuo piano, conoscere il tipo di sito web che vuoi costruire può aiutarti a scegliere la soluzione migliore sia in termini di budget che di esigenze. Facciamo un esempio:

  • Se vuoi vendere online, scegli un piano dedicato all’e-commerce (o come minimo uno che lo supporti). Wix offre una scelta fra i piani generici e di business/e-commerce, però è possibile accettare pagamenti online solo con quelli del secondo tipo.
  • Se vuoi ospitare molti video sul tuo sito web, dovrai scegliere un piano con un sacco di spazio di archiviazione e una grande larghezza di banda.

All’inizio, è buona idea scegliere il piano più economico che offra tutte le funzionalità che ti servono, in quanto è sempre possibile effettuare l’upgrade a un piano più completo più avanti.

4. Per iniziare a creare: scegli un modello

La scelta di un modello per il tuo nuovo sito web è sempre il primo passo del processo. Tutti i creatori di siti usano dei modelli (alcuni li chiamano anche template o temi, ma è la stessa cosa) come elementi costitutivi di base del tuo portale online. I modelli sono disegnati in modo professionale per avere un ottimo aspetto su ogni genere di dispositivo e ti consentono di portare online il tuo sito web in un tempo relativamente breve.

Il modello imposta lo stile e il layout generale del tuo sito web (anche se è possibile personalizzarlo in seguito), fornendoti una cornice strutturale in cui poter aggiungere i tuoi contenuti in tutta semplicità.

La maggior parte dei creatori di siti dispongono di cataloghi di modelli che si possono consultare anche prima di iscriversi. Sono generalmente organizzati per categorie, come si può vedere in questa schermata del catalogo dei template di Wix. Puoi scegliere qualsiasi modello che desideri, però le categorie contengono template che sono stati disegnati apposta per diversi tipi di siti web, come gli stili per fotografia, business, musica o portfolio.

List of all Wix template categories

5. Personalizza il tuo modello

Non è necessario effettuare personalizzazioni del modello del sito web che hai scelto, tuttavia ti permette di rendere il sito maggiormente tuo, distinguendolo dagli altri portali online che utilizzano lo stesso identico template. Ad esempio, potresti personalizzare i colori e i font del modello in modo che si abbinino al marchio della tua azienda.

Personalizzare un modello è davvero semplice. Se da un lato gli editor dei vari servizi si presentano in modo leggermente diverso tra loro (e di conseguenza varia anche il processo di personalizzazione), il processo che mostrerò usando Wix è simile a quello di altri creatori di siti web.

Cambiare i caratteri o font

Per cambiare i font del tuo sito web su Wix, è sufficiente cliccare sul testo desiderato e premere il pulsante Modifica testo. Puoi modificare ogni casella di testo separatamente o utilizzare l’opzione Reimposta al tema per applicare le modifiche ai font di tutto il sito web.

Con Wix, puoi scegliere diversi font per diversi tipi di testo. Ad esempio, puoi scegliere un font per Heading 5 da utilizzare come titolo principale e un altro tipo di carattere per Heading 6, che controlla il sottotitolo (nel modello che ho usato per questa dimostrazione). Se lo desideri, puoi anche inserire un carattere differente a seconda dello stile di un particolare paragrafo.

Come costruire un sito nel 2020: guida completa passo passo

Alcuni creatori di siti consentono di modificare lo stile dei caratteri solo per l’intero sito web, invece che per singole intestazioni o paragrafi. In generale, comunque, consiglio di mantenere uno stile coerente su tutto il sito web.

Cambiare i colori

Con Wix puoi cambiare facilmente il colore dei caratteri dalla casella di impostazioni del testo. Altrettanto facile risulta cambiare il colore di altri elementi, come ad esempio gli sfondi delle colonne. Puoi impostare uno sfondo a tinta unita semplicemente utilizzando il Selettore colori mostrato nella schermata qui in basso.

Wix predefinisce le combinazioni di colori complementari affinché si abbinino bene al tuo tema, però è sempre possibile e facile cambiare la tavolozza tramite l’opzione “Modifica i colori del tuo sito”. Inoltre, così puoi aggiungere i tuoi colori personali da combinare con il tuo marchio.

Come costruire un sito nel 2020: guida completa passo passo
Wix offre opzioni semplici per modificare i colori e gli sfondi

Spostare elementi nelle tue pagine

Con un editor con funzionalità drag & drop come Wix, riorganizzare i contenuti del tuo sito web è davvero semplice come trascinarli da una posizione all’altra. Il discorso vale anche per gli altri editor di questo tipo, mentre in altri casi, per spostare le sezioni all’interno delle tue pagine, potresti trovare un metodo basato su un pulsante “su/giù”.

Un’ottima caratteristica di Wix è la funzione Zoom indietro. In questo modo, potrai visualizzare la tua pagina web per intero e spostare facilmente le varie sezioni e/o elementi. Lo screenshot qui in basso mostra quanto sia facile spostare i contenuti con questo strumento.

Rearranging sections in Wix editor
L’uso dell’editor drag & drop di Wix per riorganizzare le sezioni

6. Aggiungi i tuoi contenuti

Per inserire i propri contenuti, in realtà si tratta solo di sostituire il testo e le immagini standard del modello con i tuoi testi e immagini. È tutto molto semplice, ma se hai molti contenuti potrebbe richiederti un po’ di tempo.

Se non hai delle immagini personali, la maggior parte dei creatori di siti web offre un catalogo da cui aggiungere all’istante delle immagini gratis al tuo sito.

Aggiungere un testo

In pochi clic, puoi inserire nuove sezioni di testo nelle tue pagine web. In Wix, usa l’opzione Aggiungi nella barra degli strumenti presente sulla sinistra, quindi seleziona Testo nel menu che compare.

Se vuoi impostare le tue aree di testo tutte in una volta e aggiungervi il contenuto solo in seguito, puoi utilizzare lo strumento gratuito di generazione di Lorem Ipsum, in modo da creare un testo riempitivo da utilizzare finché non sarai pronto a inserire il tuo.

Come costruire un sito nel 2020: guida completa passo passo

Aggiungere un’immagine

Come nel caso dei contenuti testuali, aggiungere immagini al tuo sito web è incredibilmente facile. In Wix, basta aprire il menu Aggiungi, selezionare Immagine (direttamente sotto l’opzione Testo) e scegliere fra le varie fonti di immagini. Puoi effettuare l’upload dei tuoi file, puoi usare le immagini e le illustrazioni gratuite di Wix e puoi anche cercare nel database di Unsplash o fra le immagini premium di Shutterstock (a pagamento). Poi, basta solo posizionare l’immagine nella posizione che desideri all’interno della pagina.

Puoi utilizzare l’opzione Aggiungi immagine anche per inserire un logo sul tuo sito. Più avanti in questo articolo, troverai alcuni ulteriori consigli sui loghi.

Se stai usando le immagini gratuite di Wix o Unsplash, queste potrebbero essere già ottimizzate, ossia compresse affinché abbiano minori dimensioni e non rallentino il caricamento del tuo sito. Tuttavia, se usi delle immagini personali, è sempre una buona idea ridurre le dimensioni del file prima di caricarle. Questo viene molto facile con gli strumenti gratuiti noti come compressori di immagini.

Come costruire un sito nel 2020: guida completa passo passo
Wix offre opzioni semplici per modificare i colori e gli sfondi

Aggiungere una pagina al tuo sito web

In genere, i modelli offerti dai costruttori di siti web includono diverse pagine predefinite, come la Home, Chi siamo e Contatti. Se vuoi inserire altre pagine, ad esempio una pagina Servizi, puoi farlo cliccando sul pulsante Menu del sito nella parte alta della barra degli strumenti presente sulla sinistra, selezionando poi Aggiungi pagina in basso nel menu che compare.

Come costruire un sito nel 2020: guida completa passo passo
Aggiungere una nuova pagina in Wix non potrebbe essere più facile

Quando aggiungi nuove pagine al tuo sito, queste appariranno automaticamente nel menu di navigazione.

7. Aggiungi le applicazioni

Non tutti i creatori di siti web mettono a disposizione delle app, ma Wix ne ha a centinaia tra cui scegliere. Molte sono gratuite e anche quelle a pagamento di solito offrono qualche funzione gratis. Puoi utilizzare le applicazioni per aggiungere facilmente della funzionalità extra al tuo sito web in questione di minuti. Ad esempio, puoi aggiungere funzioni come la prenotazione online, la live chat, l’iscrizione alla newsletter, l’integrazione con i social network e tanto altro.

Wix App Market

Aggiungere un’app al tuo sito Wix è semplicissimo: basta cliccare sull’icona Aggiungi app (direttamente sotto Aggiungi) nella barra degli strumenti e si aprirà il Wix App Market in una finestra a comparsa. Qui potrai cercare un’app specifica, sfogliare le categorie per trovare nuove idee oppure farti suggerire da Wix le app adatte alla tua tipologia di sito web.

Come costruire un sito nel 2020: guida completa passo passo
Wix ti suggerirà le applicazioni adatte al tuo tipo di sito web

Una volta trovata l’app desiderata, ti basta cliccare sul pulsante + Aggiungi e, nella schermata successiva, confermare che desideri utilizzare quell’applicazione sul tuo sito.

Come costruire un sito nel 2020: guida completa passo passo
Installi le app direttamente dal Wix App Market con un paio di clic

Una volta installata, l’app sarà immediatamente disponibile sulla tua pagina web. In questo esempio, ho aggiunto l’applicazione Contact Collection per gestire l’iscrizione alla mailing list. In 30 secondi ho ottenuto un modulo di iscrizione alla mia newsletter sulla pagina web.

8. Scegli un nome di dominio

Prima di pubblicare il tuo sito web, dovrai scegliere un nome di dominio. Se sei sul piano gratuito, in realtà non avrai molta scelta: dovrai utilizzare un sottodominio Wix (ad esempio, iltuonomeutente.wixsites.com/ilnomedeltuosito). Se sottoscrivi un piano annuale a pagamento, la maggior parte dei creatori di siti includerà un nome di dominio personalizzato e gratuito per il primo anno.

Puoi registrare un nome di dominio direttamente attraverso il servizio di costruzione del sito e verrà impostato automaticamente, vale a dire che tu non dovrai far altro che scegliere il nome di dominio migliore. C’è molto a cui pensare nella scelta di un nome di dominio, quindi non avere fretta! Uno dei principali problemi è l’effettiva disponibilità del nome di dominio che desideri.

Abbiamo qui per te una guida pratica alla scelta del nome di dominio, con un sacco di utili consigli e trucchetti. Non perdertela!

9. Anteprima e pubblicazione del tuo sito web

Una volta che hai aggiunto tutti i tuoi contenuti e hai scelto il tuo nome di dominio, è il momento di mettere online il tuo sito. Con la maggior parte dei creatori di siti web, si tratta solo di premere uno o due pulsanti ed è fatta.

Prima di premere il pulsante Pubblica, è sempre buona idea utilizzare l’opzione Anteprima, in modo da assicurarti di esserne pienamente soddisfatto. Naturalmente, potrai rimetterci mano e apportare modifiche in qualsiasi momento, però l’anteprima ti permette di vedere il tuo sito nello stesso modo in cui lo vedranno i tuoi visitatori, senza le indicazioni dell’editor.

La maggior parte dei costruttori ti permetterà anche di vedere in anteprima la versione mobile del sito, in modo da essere sicuro che abbia un bell’aspetto su qualsiasi dispositivo.

Site published pop-up in Wix
Una volta pubblicato il tuo sito web, puoi facilmente visualizzarlo e condividerlo

Una volta premuto Pubblica, il tuo sito web sarà online e potrai iniziare a promuoverlo!

Website Builder Comparison Table

Creatore di sitiPiano gratuitoDrag & dropApp / IntegrazioniModelliDisponibilità in italianoPrezzo di partenza
Wix500+$0.00Leggi la recensione >>
SITE123180+$0.00Leggi la recensione >>
Squarespace60+$12.00Leggi la recensione >>
Jimdo100+$0.00Leggi la recensione >>
Weebly50+$0.00Leggi la recensione >>
SimpleSite30+$0.00Leggi la recensione >>
Volusion40+$26.00Leggi la recensione >>
Shopify70+$29.00Leggi la recensione >>
BigCommerce140+$29.95Leggi la recensione >>

FAQ – Domande frequenti sui creatori di siti

Quale creatore di siti web è il più facile da usare?
Esistono tanti creatori di siti che sono molto facili da usare, ad esempio Weebly e SITE123. Tuttavia, Wix è la mia principale scelta come costruttore di siti più semplice da usare, perché oltre ad essere un gioco da ragazzi creare un sito, offre anche più funzioni rispetto agli altri tool.

Il mio sito apparirà su Google e altri motori di ricerca?
Sì, il tuo sito sarà inserito fra i risultati dei motori di ricerca. Tutti i creatori di siti web offrono funzionalità che favoriscono il posizionamento del tuo sito nei risultati di ricerca.

In alcuni casi, dovrai aggiungere i tuoi metatitoli e le descrizioni, campi testuali che aiutano i motori di ricerca e i potenziali visitatori a sapere di cosa trattano le tue pagine web.

Altri costruttori di siti offrono anche strumenti più avanzati per la SEO (Search Engine Optimization, ottimizzazione per i motori di ricerca). Ad esempio, con Wix ottieni SEO Wiz, uno strumento che ti fornisce consigli SEO personalizzati e istruzioni dettagliate affinché il tuo sito web venga rilevato nel modo migliore.

Il mio sito avrà un buon aspetto sui dispositivi mobili?
In breve, sì. La maggior parte dei creatori di siti fornisce modelli che sono mobile-responsive (ossia che il tuo sito si adatta automaticamente alle dimensioni dello schermo dei dispositivi mobili). In alternativa, possono avere un editor dedicato per la visualizzazione su mobile, in modo da poter modificare la versione mobile del tuo sito web in maniera separata dalla versione principale. Se vuoi verificare che il tuo sito web sia mobile-responsive, puoi utilizzare lo strumento gratuito di controllo dell’adattabilità.

Ho bisogno di un costruttore dedicato per l’e-commerce?
Questo in realtà dipende da quanti prodotti prevedi di vendere. Ad esempio, se primariamente vuoi tenere un blog o creare dei contenuti, però allo stesso tempo vuoi anche godere della possibilità di vendere alcuni prodotti, allora un normale creatore di siti web con funzionalità di e-commerce è l’opzione migliore.

Questo perché in genere i costruttori di e-commerce sono talmente focalizzati sulla vendita che i loro strumenti per la parte di blog non sono poi questo granché. Wix ti offre il meglio di questi due mondi, con ottimi strumenti per la creazione di contenuti e anche un solido set di tool per l’e-commerce.

Se però con il tuo negozio online hai intenzione di vendere tanti prodotti, allora consiglio certamente un servizio dedicato alla creazione di siti di e-commerce, come ad esempio Shopify. I costruttori di e-commerce offrono strumenti più potenti per la gestione delle vendite e alcuni consentono pure di vendere tramite Instagram e Facebook.

Posso ingaggiare qualcuno affinché costruisca il sito per me?
Sì, certo che puoi! Se non hai tempo di creare il tuo sito web o semplicemente preferisci che sia un professionista a farlo, puoi ingaggiare un web designer a partire da soli 5 dollari su Fiverr, il miglior marketplace per freelancer a basso costo.

Opzione 2: utilizzare WordPress

I creatori di siti web sono in assoluto il modo più semplice per portarti online, però possono risultare un po’ più costosi rispetto all’uso di WordPress associato a un piano di web hosting. Se cerchi un’opzione a basso costo e non ti dispiace dedicarti a un processo un po’ più tecnico per la costruzione del tuo sito, allora WordPress è un’ottima soluzione altamente flessibile.

Ci sono due versioni di WordPress: quella sul sito WordPress.com, che è una versione semplificata, e WordPress auto-ospitato. In questa sezione, parlerò del WordPress auto-ospitato.

WordPress non è semplice da usare quanto un costruttore di siti web, ma è comunque piuttosto facile. Inoltre, la sua vasta gamma di modelli e di plugin gratuiti ti offre opzioni pressoché illimitate per la personalizzazione del tuo sito web. Per costruire un sito web di buon aspetto con WordPress, non c’è bisogno di saperne di programmazione né di avere esperienza di design. Inoltre, giusto per sottolinearlo, l’interfaccia di WordPress è disponibile in italiano, quindi potrai costruire il tuo sito web in tutta facilità.

Se preferisci che sia un professionista a costruire il tuo sito web con WordPress al posto tuo, puoi sempre ingaggiare uno sviluppatore su Fiverr a partire da soli $5. Più avanti, parlerò meglio di questa opzione.

Guida dettagliata

1. Scegli un piano di hosting

Anche se WordPress è di per sé gratuito al 100%, per portare online il tuo sito dovrai sottoscrivere un servizio di web hosting (a differenza dei creatori di siti, che forniscono l’hosting incluso nei loro piani). Per i consigli degli esperti in materia, puoi consultare la nostra lista dei migliori servizi di web hosting.

Esistono un sacco di alternative per il web hosting, ma solo alcune hanno ricevuto il timbro di approvazione dei nostri esperti.

I nostri migliori consigli per i siti in WordPress

  • InterServer – Con bassi prezzi per l’hosting mensile e una garanzia di blocco delle tariffe, InterServer costituisce un’ottima soluzione se hai un business in crescita. Dato che i suoi server si trovano negli Stati Uniti, può fornire ottime velocità di caricamento se il tuo pubblico target è quello americano.
  • Hostinger – Essendo uno dei provider di hosting più economici sul mercato, Hostinger è l’ideale per chi ha un budget limitato. Fornisce eccellenti velocità di caricamento (l’abbiamo testato a fondo) e sui piani di hosting condiviso di base fornisce un’installazione di WordPress semplice, in un clic. Se opti per l’hosting WordPress gestito, potrai beneficiare di maggiore sicurezza e di server ottimizzati per WordPress.
  • A2 Hosting – Offrendo un hosting WordPress condiviso o gestito standard, A2 Hosting si presenta come provider amico dell’ambiente, che lavora per ridurre le emissioni di carbonio della sua attività. Offre velocità davvero buone ed è anche ottimo per la sicurezza, grazie ad HackScan, il suo strumento di rilevamento e rimozione di minacce incluso nel prezzo.
  • SiteGround – SiteGround è una soluzione di hosting a buon mercato per il tuo sito web in WordPress. Offre alcune caratteristiche specializzate per WordPress, come dei plugin che possono aumentare la velocità di caricamento delle pagine. SiteGround eccelle anche in termini di sicurezza.
  • WP Engine – Siccome offre solo l’hosting WordPress, WP Engine è certamente un provider con esperti di questa piattaforma. Offre ottime prestazioni, certificati SSL automatici e funzionalità interessanti come gli ambienti di prova, dove puoi lavorare sulle modifiche al sito senza influenzare la versione disponibile online.

Nella scelta di un servizio di web hosting per il tuo sito WordPress, vi sono alcuni aspetti da considerare:

  • Certificato SSL. Un certificato SSL rende sicuro il tuo sito web, assicurando che abbia l’icona del lucchetto nella barra degli indirizzi del browser. La maggior parte dei provider di web hosting ne includerà uno gratuitamente. Una volta che il tuo sito è attivo, puoi controllare che il certificato SSL funzioni correttamente con lo strumento di Test del Certificato SSL.
  • Ottimizzazione di WordPress. I migliori provider di hosting WordPress dispongono di server ottimizzati per migliorare le prestazioni, in modo che le tue pagine web si carichino più rapidamente.
  • Caratteristiche di sicurezza. Alcuni provider fanno pagare un extra per funzioni di sicurezza essenziali, quindi dovresti cercare di trovarne uno che includa funzionalità importanti come protezione anti-malware, firewall e backup automatici.

2. Scegli un nome di dominio

Il processo di scelta del tuo nome di dominio avviene più o meno allo stesso modo che con i creatori di siti web. Alcuni provider di web hosting, ma non tutti, includono nomi di dominio gratuiti se sottoscrivi un piano annuale. Se scegli un hosting che non fornisce un nome di dominio gratis, potrebbe essere più economico acquistare il nome di dominio altrove, piuttosto che tramite il tuo provider di web hosting. Infatti, su alcuni marketplace di domini puoi ottenerne per 1 solo dollaro.

3. Utilizza un installer one-click per WordPress

Alcuni piani di hosting offrono WordPress preinstallato. Se il tuo no, niente panico: puoi usare il programma di installazione one-click fornito dal tuo provider di hosting.

Tecnicamente, non si tratta esattamente di un solo clic, ma in pochi semplici passi vengono impostati tutti gli script e i database necessari per installare WordPress sul tuo sito web. Tutto quello che devi fare tu è fornire un nome utente e una password che userai per accedere a WordPress una volta completata l’installazione.

I vari provider di hosting possono utilizzare installer one-click differenti, ma essenzialmente sono tutti simili e incredibilmente facili da usare.

Come costruire un sito nel 2020: guida completa passo passo
La maggior parte degli installer di WordPress saranno simili a questo di SiteGround

4. Accedi a WordPress attraverso la dashboard del tuo hosting

Come esattamente accederai a WordPress può variare a seconda del tuo provider di web hosting, ma nella maggior parte dei casi troverai una sezione per la gestione del tuo sito WordPress nella tua dashboard del servizio di hosting.

Te lo mostro usando SiteGround. Nella schermata qui sotto, si vede il pulsante per accedere automaticamente alla dashboard del mio sito WordPress. Per gli altri provider di hosting, potrebbe essere necessario digitare il nome utente e la password di WordPress per effettuare l’accesso.

Come costruire un sito nel 2020: guida completa passo passo
SiteGround offre un’opzione di login in un solo clic per la tua dashboard di WordPress

La prima volta che lanci WordPress, la dashboard può sembrare un po’ troppo piena di cose, ma in realtà è davvero facile da usare. Eccone una schermata con tutti gli elementi importanti ben segnalati.

Come costruire un sito nel 2020: guida completa passo passo
La dashboard di WordPress è facile da navigare, una volta che sai dove si trova tutto!

WordPress usa un gergo diverso da quello dei tool di creazione di siti web. Per facilitare le cose, ecco quindi una breve panoramica delle diverse sezioni della sua dashboard:

Elemento di WordPressA cosa serveEquivalente nei creatori di siti
PostPer mostrare, modificare e aggiungere nuovi post sul tuo sito web (vedi più avanti per ulteriori informazioni su post e pagine)Blog
MediaPer mostrare, modificare e caricare nuove immagini e altri tipi di media (ad es. video)Galleria
PaginePer mostrare, modificare e aggiungere nuove pagine al tuo sito webPagine
Installatore di temiPer visualizzare i temi esistenti, cercare fra quelli gratis dal database di WordPress e aggiungere temi di terze partiModelli
CustomizerPer personalizzare i colori del tuo sito web, i font, i layout e altro (a seconda del tema), visualizzando un’anteprima diretta di come appariranno le tue modificheDesign
Impostazioni del temaNon tutti i temi includono questa sezione, ma quelli di livello premium tendono ad offrire una gamma più ampia di impostazioni che non sono disponibili nella visualizzazione CustomizerN.D.
PluginPer visualizzare e attivare/disattivare i plugin esistenti, cercare e installare plugin dal repository di WordPress e caricare temi di terze partiApp
ImpostazioniPer modificare impostazioni di base come il titolo e il sottotitolo del sito, il formato della data e i permalink (la struttura di URL delle pagine e dei post)Impostazioni

5. Scegli un tema

I temi di WordPress sono molto simili ai modelli dei creatori di siti web. La maggiore differenza fra i modelli e i temi è che in WordPress i temi controllano molto più che lo stile/layout generale del tuo sito web. I temi possono includere dei plugin (o “plugin necessari” per aggiungere funzionalità extra come post/pagine per il portfolio professionale o aziendale.

Come costruire un sito nel 2020: guida completa passo passo
Nel pannello dei temi, puoi visualizzare tutti i temi installati

Il tema predefinito che viene fornito con WordPress è piuttosto semplice, quindi probabilmente opterai per installarne un altro. Questo è davvero semplice da fare, grazie all’apposito strumento di installazione. Ti consente di cercare nel repository dei temi di WordPress e di installare all’istante uno delle migliaia di temi gratis disponibili. Puoi anche installare più temi e usare il customizer per vedere come appariranno sul tuo sito prima di attivarli.

Come costruire un sito nel 2020: guida completa passo passo
Ricerca, installazione e attivazione di temi gratuiti dal repository di WordPress

Oltre ai temi gratis del repository di WordPress, è possibile acquistare temi premium realizzati da terzi e disponibili in marketplace come TemplateMonster e ThemeForest.

6. Aggiungi dei plugin

I plugin sono simili alle app offerte dai creatori di siti web: aggiungono al tuo sito funzionalità extra che non sono già incluse in WordPress. Ad esempio, puoi installare un plugin per creare un modulo di contatto (come con NinjaForms) o creare un negozio online utilizzando WooCommerce. Ci sono plugin per praticamente ogni cosa immaginabile, dalla SEO alla creazione di un portfolio online.

Come costruire un sito nel 2020: guida completa passo passo
Nel pannello dei plugin puoi visualizzare e gestire i plugin installati e aggiungerne di nuovi

È presente una casella di ricerca per aiutarti a trovare i plugin di cui hai bisogno, per saperne di più su ogni plugin, incluso se è compatibile con la tua versione di WordPress, nonché per conoscerne ulteriori caratteristiche e che cosa ne pensano gli altri utenti.

Come costruire un sito nel 2020: guida completa passo passo
In WordPress puoi trovare e installare facilmente i plugin

L’installazione dei plugin richiede giusto un clic, ma funzioneranno sul tuo sito web solo dopo aver cliccato sul pulsante “Attiva” nel pannello dei plugin.

7. Crea il tuo primo post

Una delle domande più frequenti che mi vengono poste su WordPress riguarda la differenza tra pagine e post. In sostanza, le pagine sono per i contenuti statici del tuo sito web, cioè quelli che non cambiano mai o con poca frequenza, come ad esempio una pagina Chi siamo. I post, invece, sono più dinamici: appaiono sulla pagina “blog” o sulle pagine di categoria del tuo sito web. La differenza fondamentale tra le pagine e i post è nel modo in cui WordPress li mostra sul tuo sito.

L’editor per la creazione dei post e delle pagine è esattamente lo stesso, di conseguenza il processo è identico. Nella schermata qui in basso puoi vedere che, cliccando sul pannello “post” della dashboard, visualizzerai una lista dei tuoi post esistenti (alcuni temi includono dei contenuti “demo”), con un pulsante Aggiungi nuovo in alto.

Come costruire un sito nel 2020: guida completa passo passo
Il pannello dei post in WordPress

Cliccando sul pulsante Aggiungi nuovo, passerai all’editor. L’editor predefinito di WordPress era piuttosto semplice, ma la versione Gutenberg introdotta con WordPress 5.0 offre molte più funzionalità. Utilizza dei “blocchi” per creare i tuoi post e le tue pagine, insieme a layout (colonne), sezioni e contenitori. Puoi aggiungere ulteriori blocchi all’editor di Gutenberg utilizzando i plugin gratuiti.

Gutenberg block plugins for WordPress
I plugin “a blocchi” di Gutenberg estendono le funzionalità dell’editor di WordPress

I tipi di blocco inclusi nell’editor standard di Gutenberg includono:

  • Paragrafo
  • Titolo
  • Citazione
  • Immagine
  • Elenco
  • Immagine di copertina
  • Galleria
  • Slideshow
  • Tabella
  • Pulsanti

Per scegliere un blocco, puoi cliccare sull’icona “+” accanto a ogni area paragrafo o digitare “/” nello spazio libero contrassegnato con “inizia a scrivere o digita / per scegliere un blocco”.

Come costruire un sito nel 2020: guida completa passo passo
L’editor di post e pagine su WordPress

8. Pubblica il tuo sito

A differenza dei creatori di siti web come Wix, WordPress non ha un pulsante specifico per pubblicare tutto il sito. Non appena crei il tuo sito WordPress, va online, disponibile a tutti in rete. Tuttavia, vi sono tre posti diversi dove troverai dei pulsanti per la pubblicazione in WordPress.

Eccoli:

  • Nel customizer, nella parte superiore del pannello; vedrai un pulsante per salvare le modifiche e dare vita alle tue personalizzazioni.
  • In alto a destra di ogni nuovo post creato; fino a quando non lo pubblichi, il tuo post è solo una bozza e non sarà visibile online. Se ci ritorni su per effettuare delle modifiche in un secondo momento, dovrai fare clic su Aggiorna per modificarlo in tempo reale.
  • In alto a destra di ogni nuova pagina creata; come per i post, il contenuto è solo una bozza finché non lo pubblichi. Quando fai delle modifiche, devi cliccare su Aggiorna, altrimenti non verranno salvate.
Come costruire un sito nel 2020: guida completa passo passo
Le tre aree in cui fare clic su Pubblica in WordPress

Considerare di spendere $5 per uno sviluppatore web e risparmiarti tempo e frustrazione

Se sei a corto di tempo o semplicemente non vuoi affrontare alcun problema che potrebbe verificarsi durante la costruzione di un sito web WordPress, ingaggiare un professionista per costruire (e, forse, anche mantenere) il tuo sito web potrebbe essere una scelta migliore.

L’idea di assumere uno sviluppatore pare a tutti costosa, ma grazie all’ascesa di Fiverr non è necessario spendere una fortuna. Ho appena fatto una rapida ricerca su Fiverr e per la costruzione completa di un sito web WordPress ho trovato un sacco di designer di siti web professionali che si offrono di creare il tuo sito per soli 5 dollari!

Come costruire un sito nel 2020: guida completa passo passo
Alcuni dei tanti sviluppatori a basso costo su Fiverr a soli 5 dollari

Una delle cose migliori di Fiverr è che si possono sfogliare gli esempi dei lavori passati di un designer e capire se siano adatti al tipo di sito web che desideri. Inoltre, sei completamente protetto, poiché Fiverr non rilascia il tuo pagamento al freelancer finché non sei soddisfatto del suo lavoro.

Domande frequenti su WordPress

WordPress è gratuito?

Tecnicamente, sì. La piattaforma in sé è totalmente gratis, ma dovrai pagare per l’hosting e per il nome di dominio del tuo sito web (clicca qui per un elenco dei migliori servizi di web hosting). Se cerchi un tema o un plugin premium di terze parti su un marketplace, anche in questo caso dovrai pagare una tariffa.

Posso costruire un sito in WordPress tutto da solo?

Sì, è possibile creare un sito web in WordPress senza rivolgersi a uno sviluppatore. Tuttavia, se sei nuovo nella costruzione di un sito, probabilmente troverai molto più facile (e veloce) usare Wix. WordPress è più complesso e risulta più facile rovinare il proprio sito quando si apportano modifiche alle impostazioni o si installano plugin in conflitto tra loro.

Ingaggiare qualcuno che realizzi il tuo sito WordPress non è così costoso come sembra! Puoi effettivamente trovare uno sviluppatore adatto a ogni tipo di tasca su Fiverr.

Qual è la differenza tra WordPress.com e WordPress.org?

La principale differenza tra WordPress.com e WordPress.org è la forma di hosting. Con WordPress.com, non devi pagare separatamente per l’hosting, però dovrai passare a uno dei piani più costosi (Business o eCommerce) per utilizzare i plugin e caricare temi di terze parti dai marketplace.

WordPress.org è invece auto-ospitato, quindi pagherai l’hosting separatamente. Con questa versione godi di controllo completo e libertà, potendo risultare molto più economica di WordPress.com.

Cos’è meglio, Wix o WordPress?

Sia Wix che WordPress presentano dei pro e dei contro: Wix è più adatto ai principianti ma può costare di più rispetto all’acquisto di un piano di hosting con successiva costruzione del sito in WordPress.

WordPress offre molta flessibilità e quasi non pone limiti a ciò che puoi aggiungere al tuo sito tramite i plugin; tuttavia, può essere più difficile da imparare e ci sono potenzialmente più cose che possono andare storte. Ad esempio, due o più plugin incompatibili possono far sì che il tuo sito web smetta di funzionare. Inoltre, WordPress presenta maggiori vulnerabilità di sicurezza.

Ho bisogno di un piano di hosting WordPress speciale o è sufficiente un piano di base?

Non è necessario un piano di hosting WordPress speciale, poiché WordPress funzionerà su qualsiasi piano di hosting condiviso che abbia un installer one-click dedicato. Tuttavia, la scelta di un piano di hosting specifico per WordPress presenta indubbi vantaggi.

I piani di hosting specifici per WordPress possono essere gestiti o non gestiti. Con i piani non gestiti, il tuo hosting è più o meno lo stesso dell’hosting di base, però il tuo sito sarà ospitato su server ottimizzati per WordPress e potresti anche ottenere accesso ad alcuni plugin di ottimizzazione.

L’hosting WordPress gestito è la versione senza problemi, in quanto è il tuo provider di hosting ad occuparsi di cose come aggiornamenti, patch di sicurezza (a seconda del provider) e backup, quindi tu costruisci il sito ed è fatta. Clicca qui per un elenco dei migliori provider di hosting WordPress gestito.

Portare il tuo sito web a un altro livello

Ora che hai costruito il tuo sito, è il momento di metterlo in mostra. Secondo la mia esperienza, non si finisce mai di costruire un sito web, dato che puoi continuare ad aggiornarlo, a modificare cose e a migliorarlo. Vuoi di certo che la gente inizi a visitare il tuo sito e ci sono diverse cose che puoi fare per accrescere il tuo pubblico e fornire ai visitatori un’esperienza migliore.

Progettare un logo

Non è necessario avere un logo prima di iniziare, però un logo rende il tuo sito web più professionale e può contribuire a rafforzare il tuo marchio.

Il logo la dice lunga sulla tua azienda, quindi è importante prendersi il tempo necessario per fare bene le cose. Devi considerare certe tendenze di design; ad esempio, hai pensato all’impatto sul tuo pubblico target provocato dalla combinazione di colori che hai scelto? Puoi approfondire la questione scoprendo le ultime statistiche riguardo ai loghi delle aziende della lista Fortune 500.

Ci sono due modi per ottenere un logo, entrambi ben accessibili. Un mio collega ha testato tutti i principali servizi di progettazione di loghi per trovare un nuovo logo per Website Planet. Per conoscere tutta la sua ricerca e scoprire chi ha vinto, accedi al nostro confronto completo fra i migliori servizi di design di loghi online.

1. Metodo fai-da-te con un creatore di loghi online

Il metodo fai-da-te può sembrare il modo più economico per ottenere un logo, ma non è sempre così. La maggior parte dei creatori di loghi online sono gratis da provare, ma poi devi pagare per scaricare e utilizzare il logo. Alcuni creatori di loghi gratuiti, poi, sono fin troppo semplici e non ne consiglio l’uso. Devi anche verificare quale creatore di loghi abbia la possibilità di realizzare un logo in italiano.

Tra tutti i produttori di logo fai-da-te, il mio preferito è Wix Logo Maker. Questo strumento utilizza l’IA (intelligenza artificiale) per generare un sacco di idee di logo in base alle tue preferenze personali. Quando trovi un design che ti piace, poi puoi personalizzare di tutto, dai font alla combinazione di colori. Puoi anche scaricare una versione gratuita del logo a bassa risoluzione, in modo da poter vedere come potrebbe apparire sul tuo sito web e sui social prima di effettuarne l’acquisto finale.

2. Ingaggiare un designer

Assumere un designer di loghi può sembrarti costoso, ma su Fiverr puoi ottenere un logo professionale a soli $5. La maggior parte dei designer su Fiverr mostra esempi dei loghi che hanno creato in passato, facilitandoti così l’individuazione di chi offre lo stile che cerchi. Noi stessi abbiamo testato tanti designer di loghi su Fiverr e siamo rimasti davvero impressionati dalla qualità dei risultati.

Oltre al logo, dovrai anche generare una favicon, ovvero quella piccola immagine che vedi di solito nei segnalibri/preferiti e nelle schede del browser, accanto al nome del sito web. Puoi creare una favicon in pochi secondi con il nostro ottimo strumento generatore di favicon.

Ottimizzare il tuo sito

Anche se costruisci un sito web favoloso, non apparirà sulla prima pagina dei risultati dei motori di ricerca (SERP) senza una certa ottimizzazione. L’ottimizzazione del tuo sito web comporta l’ottimizzazione per i motori di ricerca (più comunemente nota come SEO), l’analisi del traffico e la comprensione di ciò che sta cercando il tuo pubblico target.

Palando della SEO, esistono vari ottimi strumenti per agevolare l’ottimizzazione. Uno dei migliori è SEMrush (per saperne di più, consulta la nostra Guida a SEMrush), ma se è fuori budget ci sono anche altre opzioni. Abbiamo esaminato alcuni dei migliori strumenti SEO per aiutarti a scegliere quello giusto.

Creare il contenuto giusto per il tuo sito web potrebbe sembrarti una sfida, ma utilizzando gli strumenti di analisi giusti per saperne di più sul tuo pubblico (dove vive, la sua età, sesso e così via), potrai personalizzare meglio i tuoi contenuti. Leggi la nostra Guida a Google Analytics per scoprire come ottenere il massimo dagli strumenti di analisi. Puoi anche utilizzare strumenti come Answer the Public per scoprire cosa cerca la gente. Consulta la nostra Guida a Answer the Public per saperne di più.

Fai crescere il tuo pubblico con l’e-mail marketing

L’e-mail marketing è uno dei modi migliori per aumentare il tuo pubblico e include molti strumenti per aiutarti a ottenere successo nelle tue attività promozionali.

L’e-mail marketing ha il potere di far crescere rapidamente il tuo business. Infatti, presenta elevati tassi di click-through (CTR), fino a 100 volte superiori a quelli di canali social come Twitter. Puoi usare l’e-mail marketing per offrire sconti e promozioni ai clienti, per incoraggiarli al passaparola e per offrire risorse gratuite che inducano le persone a iscriversi alla tua mailing list.

Per trarre il massimo dall’e-mail marketing, dovrai pensare alla frequenza delle tue comunicazioni, al fatto se utilizzerai e-mail automatiche e, ovviamente, a cosa inserire nella tua newsletter. Per ulteriori suggerimenti, consulta la nostra raccolta delle statistiche più importanti sull’e-mail marketing.

Abbiamo testato e recensito le migliori piattaforme di e-mail marketing. Non hai tempo di leggere un sacco di recensioni? Non preoccuparti; ecco una rapida panoramica delle nostre soluzioni di e-mail marketing preferite.

  • Constant Contact – Con una scelta fra centinaia di modelli di e-mail e una prova gratuita di 30 giorni, Constant Contact è secondo noi la soluzione migliore per l’e-mail marketing. È ottimo per creare e-mail automatizzate ed è davvero facile da usare, vale a dire che puoi iniziare fin da subito.
  • Benchmark Email – Supportando più lingue, Benchmark Email è la scelta migliore se non mastichi l’inglese. Inoltre, ha pure un piano gratuito. È ottimo per i principianti ma ha anche strumenti più avanzati, che si possono utilizzare man mano che si acquisisce familiarità con la piattaforma.
  • Sendinblue – Offrendo strumenti di marketing via SMS ed e-mail, Sendinblue è una soluzione conveniente e facile da usare. Offre anche un generoso piano gratuito. Puoi creare e-mail automatizzate, aggiungere flussi di lavoro e utilizzare l’opzione “invia nel momento migliore”.
  • Active Campaign – Essendo una piattaforma più avanzata, Active Campaign è più adatta ai professionisti del marketing. Tuttavia, anche chi gestisce aziende di piccole e medie dimensioni può certamente beneficiare delle ottime funzionalità di Active Campaign.
  • AWeber – Offrendo un esclusivo generatore di campagne con funzionalità drag & drop, AWeber ti dà tutto ciò di cui hai bisogno per avere successo nell’e-mail marketing. È molto adatto ai principianti, ma offre anche caratteristiche più complesse, come funzioni di split-test e più di 850 integrazioni.
  • GetResponse – Più che una semplice piattaforma di e-mail marketing, GetResponse è una piattaforma multifunzionale che incorpora funzionalità per il marketing, per la gestione delle relazioni con i clienti (CRM, Customer Relationship Management) e per i webinar. C’è anche una prova gratuita di 30 giorni.

Considerazioni finali

Uff! Abbiamo esposto un sacco di info. Per riassumere, ecco alcuni dei principali suggerimenti di questa guida alla costruzione del tuo sito web:

  • I creatori di siti web sono un ottimo punto di partenza se sei un principiante e Wix è una delle soluzioni più flessibili di tutte. Consente infatti di partire dalle basi e aggiungere applicazioni più avanzate in seguito.
  • WordPress è spesso considerato più difficile rispetto ai costruttori di siti web, ma offre molta più libertà. È anche più economico per portare online il tuo sito, grazie all’ampia disponibilità di piani di web hosting a basso costo.
  • Se non hai tempo per costruire il tuo sito web da solo, puoi ingaggiare uno sviluppatore su Fiverr per soli $5. Chi ti ha detto che rivolgerti a uno sviluppatore deve per forza essere fuori budget per te?
  • Infine, la pubblicazione del tuo sito online non costituisce la conclusione del processo. Puoi continuare ad ottimizzare e a promuovere il tuo sito con strumenti per l’ottimizzazione SEO, per l’analisi e per il marketing.

Chiunque può costruire un sito web, a prescindere che sia un principiante o che disponga solo di un piccolo budget. Divertiti a creare il tuo sito web!

In questo articolo
Opzione 1: utilizzare un creatore di siti web
Website Builder Comparison Table
FAQ – Domande frequenti sui creatori di siti
Opzione 2: utilizzare WordPress
Domande frequenti su WordPress
Portare il tuo sito web a un altro livello
Considerazioni finali
Valuta questo articolo
4.6 Votato da 129 utenti

Hai qualche commento da fare?

Pflichtfeld Maximal length of comment is equal 80000 chars La lunghezza minima del commento è di 100 caratteri
0 su almeno 100 caratteri

Controlliamo tutti i commenti degli utenti nel giro di 48 ore, per assicurarci che provengano da persone reali come te. Siamo lieti che questo articolo ti sia stato utile e apprezzeremmo davvero se spargessi in giro la voce.

Condividi subito questo post con amici e colleghi:

Siamo sicuri che sarà utile per gli altri utenti. Il nostro team esaminerà la recensione e l'approverà entro.

Una volta al mese riceverai interessanti suggerimenti, trucchi e consigli dettagliati per migliorare le prestazioni del tuo sito web e raggiungere i tuoi obiettivi di digital marketing!

Sono davvero felice che ti piaccia!

Condividi con i tuoi amici!