Il nostro sito web contiene dei collegamenti a siti web affiliati. Cliccando su tali link ed effettuando un acquisto sul sito web affiliato, noi riceviamo una commissione di affiliazione. Scopri di più. Le nostre recensioni non sono influenzate dalla partecipazione a tali programmi.

RECENSIONI E OPINIONI DI ESPERTI Active Campaign

Ezequiel Bruni Ezequiel Bruni Esperto di email marketing

ActiveCampaign è una valida opzione per tue esigenze di e-mail marketing. Ci sono giusto alcune carenze (sebbene di una certa importanza) e se desideri un servizio integrabile con la maggior parte delle reti di strumenti, i piani ricchi di funzioni di ActiveCampaign hanno pochi rivali.

Sebbene il suo rispettabile set di strumenti possa risultare deludente a causa dei prezzi cari dei piani più avanzati, ActiveCampaign offre comunque un buon rapporto qualità-prezzo.

Panoramica

ActiveCampaign è concepita per offrire più cose oltre al marketing, ma è la scelta adatta alle tue esigenze?

Stando a quanto si legge nella pubblicità sul suo sito web, ActiveCampaign si presenta come il tuo one-stop-shop (sportello unico) per tutto ciò che puoi desiderare da una piattaforma di marketing. Ovviamente è presente l’e-mail marketing, ma anche la messaggistica SMS, l’integrazione dei social media, il software di gestione delle relazioni con i clienti (CRM), l’automazione e le landing page. Oltre a ciò è disponibile uno strumento concepito in modo specifico per lanciare offerte a tempo limitato.

In breve, lo scopo di ActiveCampaign è senza dubbio quello di offrire di più che solamente l’e-mail marketing, riuscendoci più che bene. Tuttavia, la domanda che sorge spontanea è la seguente: è veramente in grado di offrire quel qualcosa in più rispetto a qualsiasi altra piattaforma di e-mail marketing di prima fascia? Questa è una delle domande principali. Ovviamente, l’altra è se ActiveCampaign sia l’opzione adatta alle tue esigenze e alla tua attività specifica.

A dire il vero, credo che ActiveCampaign sia lontano dai suoi obiettivi autoimposti in materia di one-stop-shop. Sebbene abbia alcune funzionalità di spicco, non offre cose come uno strumento per la creazioni di siti o uno per la creazione di negozi online, che si trovano in altri servizi della concorrenza come Costant Contact (decisamente inferiore).

Ciononostante, i piani di marketing e automazione di ActiveCampaign sono ricchi di funzionalità che potrebbero renderlo il servizio ideale da affiancare alla tua infrastruttura esistente e agli strumenti di marketing. Sono andato a fondo per scoprire esattamente tutto il meglio che ha da offrire ActiveCampaign. Mi sono iscritto optando per un piano a pagamento e ho testato ogni singolo aspetto del servizio. A prescindere dagli obiettivi autoimposti, ho scoperto molti aspetti apprezzabili.

Caratteristiche

4.8

ActiveCampaign possiede quasi tutto ciò che si possa desiderare

ActiveCampaign è eccezzionale per quanto riguarda le sue funzionalità. Durante i miei test ha funzionato tutto in modo impeccabile, con giusto qualche carenza di poco conto. Sicuramente, se recensissi altri servizi, essi potrebbero risultare leggermente più completi, ad ogni modo ActiveCampaign possiede solo un difetto maggiore e un paio di altri minori. Troverai maggiori dettagli nelle pagine che seguono.

A parte questo, ci si può aspettare un’esperienza fluida e quasi completa, mentre la piattaforma è abbastanza semplice da utilizzare. Ovviamente, avrai bisogno di conoscere le basi dell’e-mail/l’online marketing per ottenere il massimo da tutte queste funzionalità, ma ciò vale indipendentemente dalla piattaforma di marketing online che sceglierai.

Dedica del tempo, effettua qualche ricerca e non avrai problemi. È disponibile un vasto centro assistenza contenente guide e tutorial per fornirti tutto l’aiuto necessario.

Campagne e-mail, template e personalizzazione

È possibile, come è logico che sia, inviare campagne e-mail (altrimenti la recensione sarebbe stata molto più breve). Oltre a ciò, hai la possibilità di inviare contemporaneamente messaggi di marketing via SMS, anche se per farlo dovrai disporre almeno del piano Plus.

Il marketing tramite i social media è possibile attraverso la miriade di applicazioni aggiuntive disponibili per tutti gli utenti di ActiveCampaign.

Le campagne e-mail sono disponibili in diverse modalità: in primo luogo, avrai le tue campagne e-mail standard. È sufficiente creare un’e-mail e inviarla al tuo elenco di contatti. Successivamente, potrai creare campagne basate su processi automatizzati, creare autoresponder, fare campagne di (A/B) split testing (in un certo senso), inviare e-mail ogni volta che il tuo feed RSS viene aggiornato e creare campagne basate sulle date per compleanni, anniversari, ecc.

ActiveCampaign's email campaign types
Se è la prima volta che utilizzi ActiveCampaign, inizia con la campagna “Standard” come ho fatto io.

Sono disponibili oltre 125 template per e-mail tra cui scegliere, ma puoi sempre scegliere di partire da zero, oppure di utilizzare un template molto semplice. Se desideri fare in modo che il design corrisponda al meglio al tuo marchio, i punti di partenza quasi vuoti sono una valida opzione.

Per quanto riguarda le opzioni più “elaborate”, tendono tutte ad essere piatte e moderniste. Sono dei design molto semplici che non creano ostacoli, ma che difficilmente stupiranno. In fin dei conti si tratta di e-mail. Desideri che le persone leggano e non che rimangano a bocca aperta.

Inoltre, tutti i template sono efficienti e compatibili con gli schermi dei dispositivi mobili. Quest’ultimo aspetto è un grande vantaggio.

In ogni caso, se hai voglia di scervellarti, hai la possibilità di importare o creare template HTML personalizzati. Se ci tieni davvero tanto alla tua guida di stile, potresti pagare qualcuno per realizzare un set di template di e-mail appositamente per te.

ActiveCampaign's email templates
Gli oltre 125 template di ActiveCampaign sono un numero decisamente alto con cui lavorare

Lo strumento di creazione/modifica di e-mail vero e proprio consiste in un semplice lavoro di drag-and-drop, con blocchi di contenuto predefiniti che possono essere aggiunti in qualsiasi ordine desiderato. I colori sono facilmente personalizzabili, mentre i caratteri presentano dei limiti in base al tipo di template scelto. Scegli saggiamente.

Potrai aggiungere testo, immagini, pulsanti, video, link per i social, blocchi di codici HTML e persino un feed RSS alla tua e-mail, quindi moltissime opzioni. Potrai anche effettuare delle semplici modifiche, come ad esempio ritagliare le immagini caricate. Alcuni template vengono forniti con immagini di repertorio, ma non è presente una libreria con tali immagini. Per queste cose è preferibile caricare immagini proprie.

Note conclusive su tale aspetto: Potrai impostare la larghezza dell’anteprima dell’e-mail per vedere come si presenta in base alle diverse dimensioni dello schermo. Un’opzione molto utile. Tuttavia, il supporto per le lingue (RTL) con sistema di scrittura da destra verso sinistra è molto limitato. Funziona solo in blocchi HTML grezzi, o con template HTML personalizzati, quindi se desideri utilizzare tali lingue, è opportuno possedere delle conoscenze sull’utilizzo dei codici.

Non si tratta di un problema serio, ma costituisce un grande svantaggio per le imprese internazionali.

ActiveCampaign's email builder
L’editor per e-mail di ActiveCampaign è semplice e intuitivo da padroneggiare.

Una curiosità: quando gli utenti iscritti fanno clic su un link in un’e-mail, possono far aggiungere o rimuovere dei tag alle loro informazioni di contatto. Quest’ultimi possono essere aggiunti o rimossi da un elenco. Inoltre, hai la possibilità aggiungerli ai flussi di lavoro automatizzati (argomento spiegato più avanti).

Il contenuto dell’e-mail può essere personalizzato a un livello impressionante. È possibile utilizzare le variabili per visualizzare facilmente le informazioni relative al singolo utente. Così al posto di “Ciao, persona che si è iscritta all’e-mail”, puoi utilizzare il suo vero nome nei saluti. O per lo meno il nome che ti hanno fornito.

Tra le altre variabili utilizzabili sono incluse le seguenti: l’indirizzo, il numero di telefono o l’indirizzo IP di un contatto. Anche i pulsanti di condivisione tramite i social media sono inclusi in tale funzione per qualche motivo.

Sono disponibili anche dei tag di visualizzazione condizionale, che consentono di mostrare o nascondere diversi blocchi di contenuto a seconda della persona a cui l’e-mail viene inviata. Potrai scegliere se mostrare o nascondere i contenuti in base ai tag, alle offerte a cui potrebbero essere interessati, al momento in cui si sono iscritti, alla loro posizione o all’elenco a cui appartengono.

Il test A/B è disponibile, ma in maniera estremamente limitata. In parole povere, il test A/B consente di inviare una versione di un’email a metà dei destinatari e un’altra versione all’altra metà. Possiamo affermare che una è più formale nella scrittura mentre l’altra presenta un testo più roboante in stile televendite.

In seguito, potrai controllare le statistiche per vedere quale abbia funzionato meglio. Si tratta di una funzione estremamente semplice.

Con ActiveCampaign, il test A/B è sostanzialmente limitato alle righe dell’oggetto e al testo di anteprima delle tue e-mail. Mi sarei aspettato di più da tale funzione.

Elenchi di e-mail e segmentazione

L’importazione e la gestione dei contatti è in genere abbastanza semplice, ma questo è anche il punto in cui incontriamo il primo grande difetto nelle funzionalità di ActiveCampaign. Hai la possibilità di digitare manualmente le informazioni di contatto, raccogliere informazioni di contatto tramite moduli, copiare e incollare un gran numero di contatti o, come ci si potrebbe aspettare, importare un file pieno di contatti. I suddetti sono tutti degli aspetti positivi che ci si aspetterebbe da una simile piattaforma.

Tuttavia, è possibile importare file solamente in formato CSV, un formato buono e diffuso, che però non basta. Quasi tutti i servizi di marketing online consentono di importare i contatti in diversi formati. Oltre ai file in formato CSV, ciascun servizio del genere dovrebbe essere in grado di importare file XLSX (Microsoft Excel), che sono diventati uno standard nel settore.

Questo potrebbe non sembrare un grandissimo problema, ma per chiunque debba gestire un gran numero di contatti e farli girare in un team, la mancanza del supporto del formato XLSX è un duro colpo.

imported contacts in ActiveCampaign
Lo ammetto, non ho aggiunto molte informazioni supplementari alle mie e-mail di prova.

Ad ogni modo, l’aspetto in cui ActiveCampaign eccelle*, è nell’importare i contatti da servizi di terze parti. Le opzioni includono ma non sono di certo limitate ai seguenti: 123ContactForm, Asana, Basecamp, Eventbrite, Freshbooks, Google Contacts, Google Spreadsheets, PayPal, Zapier e Zoho CRM. Hai anche la possibilità di importare contatti da software di gestione dei database come MySQL e PostgreSQL.

Dunque, in pratica, avresti la possibilità di caricare un file XLSX su Google Drive, convertirlo in un foglio di calcolo di Google, e poi… mi sembra una procedura troppo lunga e complicata, ad essere onesti.

import contacts from third party services
ActiveCampaign offre moltissime opzioni aggiuntive.

Gli elenchi dei contatti sono abbastanza semplici da creare, gestire e personalizzare. Puoi utilizzarli per suddividere i tuoi contatti in gruppi facilmente inquadrabili e tenere traccia di coloro che desiderano determinati tipi di e-mail. Tali elenchi possono anche visualizzare e organizzare i contatti in base ai loro nomi, alle e-mail, ai numeri di telefono, agli account aziendali a cui potrebbero essere associati e altro ancora.

Hai anche la possibilità di creare dei campi personalizzati per conservare qualsiasi tipo di informazione desiderata sui contatti

Adesso, andiamo ad analizzare la segmentazione. Sostanzialmente, la segmentazione consente di creare degli elenchi di contatti che si aggiornano dinamicamente in modo autonomo al variare delle condizioni. Ad esempio, se possiedi delle informazioni sulla posizione dei tuoi contatti, potresti creare un elenco di ciascun contatto in Germania che abbia interagito con le tue e-mail nell’anno precedente. Così facendo, non appena un utente nuovo dalla Germania si iscrive e fa clic su un link, l’elenco in questione viene aggiornato.

A questo punto, la segmentazione è conclusa ed è integrata nella funzione di ricerca avanzata. Puoi semplicemente organizzare una ricerca avanzata con tutti i parametri che desideri e salvare la ricerca in modo da potervi accedere ogni volta che lo desideri.

Inoltre puoi cercare i tuoi contatti in base a qualsiasi parametro (o per lo meno in base a qualsiasi informazione che possiedi su di loro): nomi, tag, se sono presenti in un elenco specifico, se hanno aperto un’email nell’ultima settimana/mese/anno, o se hanno fatto clic su un link specifico. Combina e associa tali parametri a tuo piacimento per trovare i contatti che desideri seguire o rintracciare.

ActiveCampaign's advanced search and segmentation UI
Per cercare tipi di contatto specifici vengono utilizzate delle semplici istruzioni logiche.

È disponibile anche una comoda funzione di pulizia degli elenchi, per assicurarsi che gli elenchi di contatti contengano solo coloro che sono interessati alle tue e-mail. In poche parole, avrai un numero limitato di contatti a cui potrai inviare e-mail ogni mese. Perché spendere del denaro per persone che non sono interessate a tali e-mail?

Con un semplice clic, puoi cancellare tutti i contatti che hanno annullato l’iscrizione, quelli che non l’hanno confermata o i contatti o che hanno avuto un rimbalzo dell’e-mail sul loro account. La cosa assurda è che puoi anche cancellare i lettori di e-mail attivi. Non so spiegarne il motivo, ma sono sicuro che esiste un caso d’uso da qualche parte.

Nota a margine: è possibile impostare una data per cancellare i contatti che non hanno aperto una delle tue e-mail da diverso tempo. In questo modo puoi ripulire il tuo elenco, dando comunque alle persone la possibilità di aprire le e-mail che non hanno ancora ricevuto.

Infine, è opportuno soffermarsi sugli elenchi di soppressione. Gli elenchi di soppressione sono elenchi in cui puoi inserire contatti a cui non desideri inviare e-mail; ad esempio, le persone che hanno annullato l’iscrizione, in modo tale da non inviare accidentalmente loro e-mail in futuro.

Potrai aggiungere tu stesso le persone a un elenco di soppressione, mentre altre verranno aggiunte automaticamente, comprese le persone che annullano l’iscrizione e quelle che segnano la tua e-mail come spam con il loro provider di posta elettronica.

Per ovvie ragioni di privacy e di rispetto delle leggi, ActiveCampaign non ti comunicherà chi ha contrassegnato le tue e-mail come spam. La cosa migliore da fare è dimenticarsi di tali persone e cercare di rendere i contatti che si possiedono ancora più felici nella massima misura possibile.

Landing pag

È incluso uno strumento di creazione delle landing page e posso confermare la sua validità. Purtroppo, le landing page sono disponibili solamente con il piano Plus e quelli più avanzati, tuttavia hai la possibilità di provarli durante la prova gratuita di ActiveCampaign.

Sono previsti oltre 40 template di landing page e tutti quanti hanno decisamente un bell’aspetto. Alcuni presentano uno stile molto semplice, mentre altri sono molto più accattivanti e fantasiosi. Sinceramente, ritengo che i template per le landing page siano più accattivanti di quelli per le e-mail.

ActiveCampaign's landing page templates
40 template di landing page non sono tantissimi, ma senza dubbio sufficienti per trovare quello adatto alle tue esigenze.

Nonostante l’aspetto dello strumento di creazione delle landing page sia diverso da quello per la creazione dell’e-mail, sostanzialmente sono basati entrambi sullo stesso principio di funzionamento. Dovrai utilizzare la funzione drag-and-drop per spostare blocchi di contenuto predefiniti per la pagina fino a quando non sarai soddisfatto. A mio avviso, lo strumento di creazione delle landing page sembra offrire maggiore flessibilità in termini di layout, il che è positivo.

I design offrono una maggiore compatibilità con i dispositivi mobili, tuttavia, anche in questo caso, non viene fornito alcun supporto per le lingue con sistema di scrittura da destra verso sinistra. Davvero un peccato, soprattutto nel caso in cui si abbia intenzione di creare campagne e-mail in italiano.

ActiveCampaign's landing page builder
Se ti è mai capitato di utilizzare Wix o Squarespace, troverai lo strumento per la creazione delle landing page di ActiveCampaign persino più semplice.

Adesso, ci soffermiamo su qualche altro aspetto positivo: non ci sono limiti sul numero di landing page che è possibile creare. Creane a volontà come preferisci.

Oltre a ciò, hai la possibilità di connettere il tuo dominio personalizzato, il che farà sembra come se le landing page facciano parte del sito web esistente. La possibilità di avere tali pagine nello stesso dominio del tuo sito principale contribuisce molto a promuovere la fiducia e a ridurre la confusione tra i tuoi contatti e i tuoi clienti, quindi è davvero un’ottima funzionalità.

Automazione

Automazione: un aspetto di straordinaria utilità. In che modo? Supponiamo che tu abbia due elenchi di contatti. Alcuni hanno deciso di iscriversi per ricevere offerte, mentre altri per ricevere notizie del settore. E se tu volessi far conoscere le offerte a tutti quelli che si trovano nell’elenco delle notizie del settore in un modo non invadente?

Potresti dire, “Clicca qui per compilare un altro modulo e ottenere le migliori offerte sui servizi dell’industria dei taco!” Tuttavia ciò sarebbe una perdita di tempo e una maniera fastidiosa di proporre l’offerta al lettore. Molti rinuncerebbero subito dopo la lettura delle parole “altro modulo.” Quindi… evita di farlo. Esiste un modo migliore.

Gli strumenti di automazione di ActiveCampaign consentono di definire facilmente un processo in modo che avvenga automaticamente. Ad esempio, potresti utilizzare un link con la seguente frase, “Desideri trovare le migliori offerte sui guinzagli e su altri accessori per le passeggiate con il tuo cane? Iscriviti subito!” L’ultima parte potrebbe anche essere rimpiazzata da un pulsante CTA.

Successivamente, tale link reindirizza l’utente a una landing page con il seguente messaggio “Grazie, da adesso riceverai le migliori offerte!” Nel frattempo, su ActiveCampaign, l’e-mail del lettore viene copiata nell’elenco delle persone che desiderano ricevere e-mail sulle offerte. Inoltre, si ha la possibilità di inviare allo stesso tempo un’e-mail di conferma automatica con il seguente messaggio, “È un piacere averti tra noi! Riceverai la tua prima e-mail sulle offerte la prossima settimana. In ogni caso, se hai eseguito l’iscrizione per sbaglio, hai la possibilità di annullarla nel modo seguente.”

Tutto ciò avviene senza sollevare un dito, a patto di aver impostato tale flusso di lavoro automatizzato. Vuoi un altro esempio? Ecco il modo in cui si presenta un’e-mail di “promemoria per il riacquisto di scorte in magazzino” nell’editor di automazione:

ActiveCampaign's automation workflow editor
Il flusso di lavoro automatizzato di ActiveCampaign è tutto basato sulla funzione drag-and-drop. Roba semplice.

Se non intendi definire un processo partendo da zero, sono disponibili oltre 400 template di automazione, tra cui: e-mail di notifica per carrelli abbandonati, e-mail di follow-up mirate, il tagging dei clienti interessati a prodotti specifici e molti altri.

L’interfaccia di automazione è avanzata e flessibile. Hai la possibilità di condividere strategie di automazione con altri utenti di ActiveCampaign e importare anch’esse. Considerata la grandezza della community di ActiveCampaign, ciò può farti risparmiare molta fatica.

È opportuno tenere presente che alcune funzioni come i flussi di lavoro automatizzati che comprendono la messaggistica via SMS, sono sbloccabili solamente passando a piani più costosi.

Funzionalità aggiuntive

Adesso vorrei parlare di alcune funzionalità che sono strettamente legate all’e-mail ma incredibilmente utili:

La prima riguarda la funzione della live chat. Vale a dire, ActiveCampaign offre una chatbox in tempo reale che puoi integrare nel tuo sito web, per parlare con i tuoi potenziali clienti. Potrai utilizzarla per le vendite, l’assistenza clienti o qualsiasi altra cosa tu voglia, che sarà facilmente rintracciabile con l’opzione della… Casella di posta in arrivo unificata! Si tratta di una funzione che ti consente di tenere traccia di ogni interazione con ciascun cliente, indipendentemente dal fatto che abbia risposto a una delle tue e-mail (sempre che tu lo consenta) o abbia utilizzato la chatbox per mettersi in contatto con te.

Tieni presente che entrambe le suddette funzioni sono disponibili con l’add-on “Conversazioni,” di ActiveCampaign. In altre parole, dovrai pagarlo a parte per avervi accesso.

Adesso, parleremo di qualcosa per cui non dovrai pagare costi aggiuntivi, ovvero la libreria di funzionalità aggiuntive e integrazioni di terze parti. Sono piuttosto, come dire…? Troppe? Oltre 850 applicazioni aggiuntive sono troppe? Dunque, diciamo che non lo sono nel caso in cui trovi tutte quelle di cui hai bisogno, suppongo.

ActiveCampaign's addons and apps
Se utilizzi un qualsiasi servizio online noto, probabilmente lo troverai qui nel marketplace delle app di ActiveCampaign.

Tali applicazioni includono Google Analytics, WordPress, Shopify, WooCommerce, AccessAlly, Airtable, GitLab, Hootsuite e persino altre di cui non ho mai sentito parlare. Accidenti, devo ammettere che le persone che si occupano di servizi online per il business si sono date un bel da fare.

Consulta l’elenco completo delle funzionalità

Consegnabilità

4.5

La tua e-mail ha una probabilità più che buona di arrivare a destinazione

Dunque, alcuni sistemi di valutazione della recapitabilità delle e-mail cercheranno di quantificare i risultati. Ad esempio, ti diranno che ActiveCampaign (o qualsiasi altra azienda) possiede un tasso di recapitabilità del 67% o una percentuale simile.

Il fatto è che è praticamente impossibile testare tutte le variabili coinvolte nel trasferimento di un’email dal punto A al punto B. Probabilmente sarebbe più facile prevedere le probabilità di consegna puntuale di bollette, annunci e coupon da parte del tuo postino. (Quasi.)

La cosa migliore e più sensata da fare (cosa che facciamo anche noi di Website Planet) sarebbe quella di osservare alcune funzioni basilari in grado di migliorare le probabilità. Il punteggio in fondo a questa sezione non è una valutazione della recapitabilità, ma soltanto un parametro per confrontare le funzionalità di ActiveCampaign con quelle di altri servizi.

Per prima cosa, verifichiamo la disponibilità di un modo semplice per sfruttare l’autenticazione DKIM. Tranquillo, eviterò gli argomenti da nerd e dirò solo questo: si tratta di crittografia ed essa viene utilizzata per aiutare i servizi che ricevono le tue e-mail a sapere che le stesse provengono da te. Ciò non garantisce che le tue e-mail giungano a destinazione, ma può tornare utile.

ActiveCampaign possiede l’autenticazione DKIM, inoltre è disponibile una guida semplice che puoi seguire nel centro assistenza. Se possiedi un nome di dominio proprio, ti consiglio vivamente di utilizzare questo metodo per migliorare le tue probabilità di invio dell’e-mail.

ActiveCampaign's DKIM activation guide
Oltre alla guida sull’autenticazione DKIM, il centro assistenza di ActiveCampaign è pieno di risorse utili e intuitive.

Adesso ci soffermeremo sulla politica antispam. Una cosa sono le campagne di e-mail di marketing a cui la gente si è iscritta. Un’altra è lo spam vero e proprio. Qualsiasi piattaforma di e-mail marketing che consente agli spammer di prosperare avrà ripercussioni negative sulla tua attività, in quanto gli stessi metteranno in cattiva luce anche le tue e-mail.

ActiveCampaign tratta il problema degli spam abbastanza seriamente, ma forse avrebbe potuto essere un po’ più severa. Adesso capirai cosa intendo. In realtà la politica di base è ottima:

  • Tutti gli iscritti/i contatti devono dare il loro consenso. Ovvero, tutti devono aver accettato di ricevere le tue e-mail.
  • Il tuo account VERRÀ penalizzato o chiuso nel caso in cui venga colto nell’invio di spam.
  • Gli account che presentano un tasso di rimbalzo troppo elevato, un elevato tasso di cancellazione delle iscrizioni e ovviamente un elevato tasso di lamentele, possono essere messi sotto esame.

In pratica, avrebbero potuto esserci più misure di sicurezza preliminari, ancor prima che qualcuno cominci a inviare e-mail. Uno dei test che eseguo per ciascun servizio consiste in un semplice test di filtraggio. Vale a dire, carico le e-mail di una marea di spammer conosciuti e in generale gli indirizzi sospetti, per vedere se gli stessi vengono respinti.

Servizi della concorrenza come GetResponse hanno passato tale test. ActiveCampaign, mi dispiace dirlo, non ci è riuscita. Sono stato in grado di importare tali e-mail di spam senza alcun problema.

E per quanto riguarda il marketing di affiliazione? Alcuni servizi di posta elettronica ti consentono di inserire link relativi a prodotti di altre persone come parte di un programma di affiliazione, mentre altri bloccano direttamente l’invio di tali e-mail. Oppure, nel migliore dei casi, il tuo account viene messo sotto osservazione. Qual è la posizione di ActiveCampaign in tal senso?

Per farla breve, i link di affiliazione sono consentiti ma con alcune limitazioni:

  • Non è possibile utilizzare ActiveCampaign per avviare programmi di affiliazione propri.
  • Nel rispetto delle linee guida, i link di affiliazione non devono essere l’obiettivo principale dell’e-mail.
  • Non è possibile inviare e-mail con il solo intento di promuovere un prodotto o un servizio altrui.
  • Non sono ammessi sistemi per arricchirsi rapidamente o per fare soldi da casa, a prescindere che si tratti o meno di un link di affiliazione. Quest’ultima è una regola con cui concordo pienamente.

Infine, per questo set di funzioni, è possibile ottenere un indirizzo IP privato (alias dedicato) da cui inviare le tue e-mail. Roba simile. Eccome come funziona a grandi linee: Se le tue e-mail provengono dallo stesso indirizzo IP degli spam, l’intero indirizzo IP potrebbe essere segnalato dai provider di posta elettronica. Ciò comporta la dispersione delle tue email nel nulla assieme agli spam veri e propri.

Inoltre, quando le e-mail provengono sempre dallo stesso indirizzo IP (o da una serie di indirizzi IP), ciò comunica ai servizi che le e-mail che ricevono sono più affidabili. Come minimo, sarà più credibile che tutte le tue e-mail aziendali provengano effettivamente dalla tua azienda.

In questo modo, quando un’email che si suppone provenga da te viene inviata da un indirizzo IP diverso, in tal caso Gmail (o qualsiasi altra società) saprà che si tratta probabilmente di uno spam. Non sei costretto necessariamente ad acquistare un indirizzo IP dedicato. Tutte le grandi società di posta elettronica possiedono indirizzi IP relativamente affidabili.

Tuttavia, avere un indirizzo IP dedicato può rivelarsi utile per far giungere le tue e-mail a destinazione. Questo è il motivo per cui è alquanto seccante che la maggior parte dei clienti di ActiveCampaign probabilmente non ne avrà mai uno. Per rimanere in tema, gli indirizzi IP dedicati posso essere acquistati su ActiveCampaign, ma solo se si dispone di 100.000 contatti iscritti e regolarmente attivi. Ciò significa che sei praticamente un cliente aziendale, che paga prezzi superiori a quelli elencati nella pagina dei prezzi di ActiveCampaign.

A questo punto, si potrebbe avere un server proprio, con tanto di indirizzo IP dedicato e semplicemente qualcuno che gestisca una piattaforma di e-mail marketing self-hosted per te. Una soluzione sicuramente più economica.

Vedi tutte le funzioni di consegnabilità

Analitici e rapporti

4.7

ActiveCampaign vanta delle statistiche e dei rapporti molto dettagliati

Le statistiche sono una delle pietre miliari del marketing. Le altre sono, presumibilmente, una conoscenza generale delle cose che la gente desidera acquistare, l’abilità di scrivere in un italiano semplice (o in qualsiasi lingua tu stia usando), e una serie di acronimi che solo gli esperti del campo comprendono.

Adesso passiamo ai numeri. I migliori sistemi di analisi per l’e-mail ti aiuteranno a sapere esattamente chi partecipa più attivamente alle tue campagne e-mail e a capire come continuare ad avere successo. Oltre a ciò, ti aiuteranno a capire ciò che non funziona in modo tale da provare altre strategie.

In parole povere, hai bisogno di numeri. Maggiori sono i dettagli, maggiori saranno le probabilità di successo.

ActiveCampaign genera rapporti relativi alle campagne e-mail, ai flussi di lavoro automatizzati, ai contatti e persino agli obiettivi prefissati. Hai capito bene, è possibile impostare gli obiettivi nell’interfaccia di amministrazione e ottenere rapporti sul loro raggiungimento o meno.

I rapporti sulle campagne e-mail non solo ti comunicheranno quante persone hanno aperto le tue e-mail e cliccato i rispettivi link, ma anche quante persone hanno inoltrato le tue e-mail, quante persone hanno annullato l’iscrizione o qualsiasi altra informazione pertinente. L’aspetto più importante è sicuramente il fatto di avere la possibilità di capire chi ha aperto le proprie e-mail e chi ha cliccato i link, ecc.

Tali informazioni sono quelle necessarie per avere degli spunti e creare una nuova strategia.

ActiveCampaign's who-clicked-on-what reports
I numeri del rapporto sono piccoli perché le dimensioni del mio campione sono altrettanto piccole.

A questo punto, se ad esempio desideri suddividere tali risultati in base alla provenienza dei tuoi contatti, dovrai aver raccolto in anticipo la posizione di tutti i tuoi contatti. Questo tipo di informazioni non appaiono magicamente nelle statistiche.

Tuttavia, ActiveCampaign è in grado di mostrare le tendenze di coinvolgimento su base giornaliera e oraria. Desideri sapere esattamente a che ora del giorno le persone aprono le tue e-mail e cliccano sui link? Ecco qui.

ActiveCampaign's trends reports
Queste informazioni possono aiutarti a capire quando è il momento opportuno per inviare le tue e-mail.

Nel complesso, sono molto soddisfatto dei rapporti e del sistema di analisi. Viene fornita una quantità discreta di dettagli e informazioni utili su cui lavorare … o per lo meno da cui iniziare. Per gli aspetti più dettagliati, dovrai scoprire di più sui tuoi clienti in modo attivo.

Vedi tutte le funzioni di analytics

Assistenza

4.7

Il servizio di assistenza è reattivo e utile nella maggior parte dei casi, persino al di fuori degli orari di lavoro

Essendo un nottambulo, ho avuto l’opportunità di testare il team di assistenza di ActiveCampaign sia per quanto riguarda gli aspetti migliori che per quelli “peggiori”.

Non a caso ho messo la parola “peggiori” tra virgolette. Nonostante non tutte le risposte ottenute siano state interamente soddisfacenti, il personale si è dimostrato rapido nel rispondere è ha fatto del suo meglio per rendersi utile. Ho veramente poco di cui lamentarmi.

I canali principali per ricevere assistenza sono quelli tramite telefono, live chat e via e-mail. In realtà ho dovuto cercare nella base di conoscenze per capire quali fossero gli orari per la live chat e non sono riuscito ancora a trovare gli orari esatti per l’assistenza telefonica (così li ho contattati per chiedere informazioni).

Ad ogni modo, l’assistenza via e-mail è disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7, mentre la live chat è disponibile alle seguenti condizioni:

  • Dal lunedì al giovedì dalle 8:00 alle 23:00, CST
  • Venerdì dalle 8:00 alle 18:00, CST

L’assistenza telefonica è disponibile dalle 8:00 alle 17:00. Al solito fuso orario.

L’assistenza non è disponibile in italiano. Solamente il centro assistenza è disponibile in italiano.

Oltre ai suddetti canali di assistenza principali, è presente una base di conoscenze decisamente esaustiva. È presente un “Education Center” (disponibile solo in inglese) che contiene dei corsi completi su come utilizzare ActiveCampaign, oltre all’assistenza della community. Adoro i forum web classici.

Tornando a noi, ecco come è andata la mia esperienza:

Live Chat

Ho utilizzato tale canale per chiede in modo specifico, “Sarebbe possibile ottenere supporto per lingue RTL (ad es. per l’arabo o l’ebraico) nelle campagne e-mail con un template HTML personalizzato?”

Ci è voluto un po’ per spiegare, ma l’intera conversazione è durata meno di dieci minuti e alla fine ho ottenuto la riposta che speravo di ricevere: Sì, puoi utilizzare un template HTML personalizzato per supportare le lingue RTL.

Davvero eccellente.

ActiveCampaign chat support
Un codice HTML grezzo, offre sempre una soluzione. Mi ha fatto molto piacere ricevere conferma da parte dell’operatore del servizio di assistenza di ActiveCampaign sulla possibilità di utilizzare la suddetta soluzione.

Tramite telefono

Sinceramente ho utilizzato tale canale per parlare di un presunto bug sulla pagina dei prezzi. Come puoi vedere dall’immagine, c’è un cursore che ti mostra quanti contatti hai e i prezzi dei piani cambiano in base alla dimensione del tuo elenco di contatti. Tuttavia, quando si sposta il cursore a un livello più elevato, i prezzi non vengono più mostrati. Come in questo caso:

he pricing page "bug"
La pagina dei prezzi non li mostra tutti, il che è strano.

Tornando all’assistenza telefonica, ho contatto per prima cosa il servizio di mattina. Hanno risposto rapidamente e ho ricevuto una risposta in pochissimo tempo. In parole povere, i prezzi mancanti significano: “Chiama il team responsabile delle vendite, perché qui siamo ben oltre i “cursori”.” O, per dirla in modo più tecnico, a tale livello, il prezzo deve essere più flessibile in base a ciò che si desidera.

L’operatore si è dimostrato gentile e utile, quindi l’esperienza è stata piacevole. Non ho alcuna critica al riguardo.

Via e-mail

Ho inviato un’e-mail tramite il modulo sul sito (in tarda notte), chiedendo se ci fosse la possibilità di creare un sito web con un costruttore di pagine. Nello specifico ho chiesto, posso collegare il mio dominio e utilizzare una pagina come “homepage” e accedere da quest’ultima?

Per certi versi la risposta è stata utile, ma nel complesso incompleta. In particolare, il tecnico non ha mai risposto alla domanda riguardante la designazione di una homepage per creare un sito web adeguato. Ciò mi ha portato a pensare che non fosse possibile farlo.

Avrei solamente voluto che la risposta fosse stata leggermente più chiara.

the email response from ActiveCampaign
La risposta via e-mail è stata utile, ma avrebbe potuto fornire una spiegazione più diretta alla mia domanda specifica.

Prezzi

4.7

I prezzi potevano essere più economici, ma non sono neanche malvagi

A disposizione sono presenti diversi piani che variano in base al numero di contatti a cui si desidera inviare le proprie e-mail. I piani partono dai 500 contatti (per $7.50 al mese se si paga su base annuale) fino ad arrivare a 100.000 contatti (per un costo decisamente superiore).

I piani più abbordabili di ActiveCampaign sono abbastanza economici e offrono un buon rapporto qualità-prezzo per le funzionalità fornite; se sei davvero interessato, abbiamo anche analizzato in modo approfondito i prezzi di ActiveCampaign. Tuttavia, una volta che il tuo elenco di contatti inizia ad espandersi, sarebbe opportuno trarre profitto dalle tue campagne e-mail, poiché i piani di livello superiore sono davvero costosi. In effetti, con i piani più costosi, il sito web potrebbe anche non mostrare i prezzi. In tal caso dovrai parlare direttamente con un responsabile di vendite per tali investimenti di denaro.

Ciononostante, è prevista una prova gratuita di 14 giorni, senza essere costretti a utilizzare una carta di credito. Potrai valutare liberamente la maggior parte delle funzioni, per il periodo di tempo previsto di due settimane.

Al termine di tale periodo, non sarà possibile richiedere il rimborso.

Potrai pagare su base mensile tramite MasterCard, Visa, o American Express. Se scegli di pagare su base annuale, potrai utilizzare PayPal, o scegliere di pagare tramite bonifico bancario o assegni.

Recensioni degli utenti

Sulla base di 1 recensioni in 1 lingue
1.0
Sii il primo utente a lasciare una recensione su Active Campaign in italiano!
Scrivi una recensione
Puoi leggere le recensioni degli utenti in altre lingue
Rispondi alla recensione
Rispondi
Visita Active Campaign
reply
it
Errore
onclick="trackClickout('event', 'clickout', 'Visit User Reviews', 'activecampaign', this, true);"
View 1 reply
Visualizza %d risposte
avatar
1
Lelievre
Francia
13 Agosto 2020
voleurs

prestations très chers vis à vis de la concurrence, de plus, suite à une erreur de sélection sur leur site, un paiement de plus de 2000€ a eu lieux sur mon compte, aujourd'hui, ils ne veulent pas me rembourser alors que je n'utilise pas leurs services.

Active Campaign Recensione: Conclusione

I piani ricchi di funzionalità di ActiveCampaign potrebbero essere una valida scelta per le tue esigenze di marketing. Sono presenti solamente una o due pecche che classificherei come “palesi”, inoltre se desideri un servizio che possa essere integrato in quasi tutte le reti di strumenti, ActiveCampaign ha pochi eguali.

Ad ogni modo, questo set di funzioni soddisfacenti potrebbe risultare deludente a causa dei prezzi piuttosto alti dei piani più costosi. L’impossibilità di utilizzare IP dedicati per le persone che non possiedono più di 100.000 contatti sembra assurdo, inoltre ritengo assolutamente necessario integrare la possibilità di importare i file Excel.

Fatta tale premessa, la maggior parte delle persone avranno un rapporto qualità-prezzo leggermente superiore optando per Sendinblue (il quale possiede anch’esso un piano gratuito) o per GetResponse. In ogni caso, se ritieni che il set di funzioni specifico di ActiveCampaign faccia al caso tuo, scegli tale piattaforma senza problemi. Di sicuro non giudicherò la tua scelta.

FAQ

ActiveCampaign è un valido servizio di e-mail marketing?ActiveCampaign è una delle nostre scelte principali per quanto riguarda i servizi di e-mail marketing, in quanto vanta centinaia di template ben strutturati, mappe visive di automazione ed è un servizio adatto per qualsiasi tipo di esperienza in tale settore. Se sei un principiante, puoi sfruttare la sua prova gratuita di 14 giorni. Oltre all’e-mail marketing, possiede delle funzioni efficienti per l’automazione delle vendite e integrazioni con oltre 300 applicazioni.Cos’è ActiveCampaign?ActiveCampaign è una piattaforma di automazione dell’esperienza dei clienti. Offre l’e-mail marketing per aiutarti a stabilire rapporti con gli iscritti e a coltivarli, oltre alla possibilità di realizzare flussi di lavoro automatizzati per farti risparmiare tempo, strumenti CRM per aiutarti a mantenere rapporti e strumenti di e-commerce per generare entrate. Se sei interessato a provare il servizio, assicurati di dare un’occhiata ai nostri coupon per l’e-mail marketing, così potrai risparmiare denaro per un piano di ActiveCampaign.Perché dovrei scegliere ActiveCampaign?ActiveCampaign è indicato per i marketer esperti che necessitano di funzioni di automazione di alto livello e che desiderano sfruttare l’apprendimento automatico. È anche una scelta intelligente per collaborare con i team di vendita, in quanto dispone di funzioni di punteggio dei lead, di valutazione delle probabilità di successo e di e-commerce.ActiveCampaign è semplice da usare?ActiveCampaign è semplice da usare in quanto presenta un’interfaccia intuitiva e di facile navigazione. La piattaforma possiede centinaia di template che potrai utilizzare per campagne e-mail e automazioni per il marketing, inoltre l’editor drag-and-drop è estremamente semplice da padroneggiare. A disposizione vengono forniti anche dei tutorial e delle guide facilmente accessibili

Ezequiel Bruni Ezequiel Bruni
Ezequiel Bruni è biologicamente Canadese, legalmente Messicano, e si identifica come un assoluto nerd. Sin dall’adolescenza, ha rivestito a più riprese il ruolo di web ed experience designer, e adora condividere con i principianti i consigli che avrebbe desiderato ricevere quando lui stesso era ancora agli inizi. Adora anche i videogiochi, i tacos, i software open source ed i generi fantasy e fantascienza in qualsiasi forma si presentino. Abbiamo già menzionato il suo amore per i videogiochi? Non ama invece scrivere in terza persona.

Active Campaign Alternative

56576