1. Website Planet
  2. >
  3. Blog
  4. >
  5. Come inviare la tua sitemap a Google per dei risultati SEO migliori

Come inviare la tua sitemap a Google per dei risultati SEO migliori

Sarah Turner
Sarah Turner
50
18 Ottobre 2018

Con una tale saturazione dei siti web su Internet, la lotta per la visibilità è più dura che mai. Mentre in passato poteva essere sufficiente applicare semplici tecniche SEO al tuo contenuto online, oggi è un po’ più complesso. I possessori di un sito web devono identificare elementi aggiuntivi che possono dare loro un vantaggio vitale e una spinta nelle classifiche.

Uno di questi fattori essenziali è quello di creare una sitemap e inviarla a Google. Se il tuo sito web è nuovo, allora questo passaggio potrà sembrare una sfida considerevole. In realtà, aggiungere una mappa del sito è una delle opzioni più semplici per migliorare il SEO del tuo sito.

Che cosa è una sitemap?

Una sitemap è una rappresentazione codificata del layout e del contenuto del tuo sito web. Serve a definire le pagine importanti sul tuo sito e mostra come sono interconnesse. Le sitemap sono disegnate per aiutare i visitatori (sia umani che digitali) a trovare facilmente la loro strada tra i vari contenuti. Esponendo la destinazione di ogni pagina, e le relazioni tra queste, puoi creare una lista gerarchica che traccia pienamente il tuo dominio.

Senza una mappa del sito, accadranno due cose. Prima di tutto, la facilità con cui Google può tracciare il tuo sito diminuirà, il che potrebbe avere come risultato un ranking basso o non corretto, o peggio, il tuo sito non sarà affatto in elenco. In secondo luogo, questo riduce l’esperienza dell’utente, il che significa che i visitatori potrebbero trovare il tuo sito difficile da navigare ed essere incapaci di localizzare il contenuto che stanno cercando.

Come inviare la tua sitemap a Google per dei risultati SEO migliori

Sitemap XML vs HTML

Esistono due tipi di sitemap. La prima, XML, è in giro da molto tempo e viene usata principalmente dai titolari di siti web per informare i motori di ricerca del layout del loro sito. È la prima cosa che Google cerca quando traccia il tuo sito web, poiché fornisce immediatamente informazioni importanti, come i vari URL sul sito, come sono connessi l’uno all’altro, e quando vengono aggiornati l’ultima volta. Puoi avvisare i motori di ricerca della localizzazione del file ponendo delle direzioni nel tuo file robots.txt. Tuttavia, è altresì possibile caricare la tua sitemap direttamente su Google o altri motori di ricerca, attraverso la loro specifica console.

Le sitemap HTML, al contrario, esistono principalmente per le persone che visitano il tuo sito. Queste permettono a ogni utente di guardare velocemente e navigare tra tutte le pagine che hai a disposizione. Ad esempio, se stanno cercando più informazioni su “Il nostro team”, saranno capaci di trovare la loro localizzazione velocemente senza dover scorrere ogni pagina del tuo sito. Questo aiuta anche con il SEO e il ranking perché migliora complessivamente l’esperienza dell’utente.

Creare una sitemap

Se sei un programmatore esperto o hai un team tecnico, allora è possibile creare una sitemap XML che possa essere inviata a Google e ad altri motori di ricerca. La maggior parte delle famose opzioni CMS (come WordPress o Drupal) avranno disponibili plugin specifici per questo scopo. Ci sono anche un numero di app generatrici che possono creare un mapping automatico del tuo sito.

Le opzioni comuni comprendono:

  • PowerMapper
  • Slickplan
  • DYNO Mapper
  • Screaming Frog

Come inviare la tua sitemap

Dopo aver creato la tua sitemap, il passaggio successivo è inviarla per il controllo e la sua approvazione. Saranno accettate solo le sitemap XML (non HTML), quindi assicurati di utilizzare il giusto protocollo. Questo è essenziale per un buon SEO, poiché fornisce accesso diretto ai crawler di Google al contenuto e un mapping del tuo dominio. Segui questi passaggi per inviare velocemente la tua sitemap a Google.

  1. Visita la console di ricerca Google. Prima di inviare la tua sitemap, dovrai prima verificare il dominio con Google attraverso la console di ricerca di Google. Una volta confermato, ritorna nella Homepage della console per inviare la sitemap. Avrai bisogno di selezionare il dominio di cui vuoi inviare una mappa. Se questo è il tuo primo sito web, dovrebbe esserci solo un’opzione in lista sull’homepage.
  2. Apri la tab delle sitemap. Successivamente, dirigiti sulla barra laterale a sinistra della pagina. Vai nella sezione “crawl” e clicca sulla freccia accanto ad essa, per aprire gli articoli del sottomenù all’interno di quella categoria. Scegli “sitemap”.
  3. Aggiungi la sitemap. Una volta caricata, dovresti vedere una pagina bianca principale, con un pulsante nell’angolo in alto su “AGGIUNGI/TESTA LA SITEMAP”. Clicca su questo, e ti apparirà una finestra pop-up. In questa finestra, digita “sitemap.xml”.
  4. Controlla gli errori. Clicca su “Testa”, e al termine di questa procedura, premi “Apri i risultati del test” per trovare e risolvere gli errori.
  5. Una volta che premi il pulsante “Invia”, la procedura è completa! Google ora sa della tua sitemap e sarà capace di tracciarla con facilità. Nota bene che potrebbero volerci da quattro giorni a quattro settimane affinché il tuo sito sia indicizzato. Puoi verificare i risultati aprendo il “Report della sitemap” nella Console di ricerca.

Risoluzione dei problemi

Se hai seguito i passaggi qui sopra, ma non stai ancora vedendo risultati, allora controlla questi fattori per risolvere eventuali errori.

  • Assicurati di aver utilizzato l’URL esatto; verifica il tuo http/https, il www, e altri eventuali errori di digitazione
  • Evita errori di compressione usando uno strumento sicuro, come un GZIP
  • Se hai inviato la tua sitemap, verifica il tab “da me” nella console di ricerca; se qualcun altro l’ha caricata, prova la sezione “tutti”
  • Assicurati che il file della sitemap non superi il limite di 50 MB – se sì, riduci la sua dimensione
  • Cerca date, tag e URL non validi – tutti gli errori dovrebbero essere evidenziati nel report

Come puoi vedere, caricare la mappa del tuo sito su Google è un processo incredibilmente semplice – ma perché abbiamo bisogno di fare sempre questo passaggio?

I vantaggi SEO dell’invio della tua sitemap

Come inviare la tua sitemap a Google per dei risultati SEO migliori

Il SEO è parte integrante del successo di qualsiasi sito. Inviare la tua sitemap è facile, e può far bene alle tue azioni di marketing in tanti modi.

Fornisci informazioni direttamente a Google. L’algoritmo di Google è sofisticato, ma non perfetto. Le pagine possono perdere visibilità se vengono indicizzate in maniera non corretta e difficile da trovare per i crawler dei motori di ricerca. Inviare la tua sitemap rimuove questa incertezza, poiché dà a Google accesso diretto al tuo sito e istruzioni per esplorarlo. Questo permette ai crawler di essere più precisi e di non trascurare pagine chiave.

Aumenta il numero di pagine tracciate. Il processo di caricamento della sitemap non aumenterà solo la qualità del ranking del tuo sito, ma anche la quantità. Poiché un titolare di sito web può creare una gerarchia di pagine e mostrare l’interconnettività del sito, questo guiderà i crawler di Google verso molte più pagine. Inoltre, fornendo accesso diretto a Google, saranno esplorate e indicizzate più pagine.

Targettizzare efficacemente le parole chiave. La tua sitemap è lo strumento ideale per aumentare la conoscenza del target delle parole chiave. Invece di riempire il tuo contenuto di parole chiave, puoi creare dei metadati, descrizioni e tag per ogni link. Questa cache nascosta è perfetta per targettizzare le parole scelte in un modo più semplice – mentre conserva la leggibilità per il tuo pubblico. I crawler di Google prenderanno le informazioni dalla tua sitemap e aumenterai il tuo ranking per quelle parole chiave.

Evita distrazioni. Ci sono letteralmente miliardi di siti web che Google deve ispezionare, numero che aumenta giornalmente. Questa grande mole significa che alcuni siti cadono nel dimenticatoio, o devono lavorare per guadagnare una visibilità considerevolmente più lunga. Fallire nel catturare l’occhio di Google è un vero problema in questa industria. Poiché caricare la mappa del tuo sito ti spingerà in testa alla coda, non c’è ragione di non farlo!

Valido su tutti i motori di ricerca. La maggior parte delle conversazioni SEO ruota intorno a Google, ma ci sono altri motori di ricerca che hanno tutti clienti potenziali. Una sitemap esperta può essere letta e riconosciuta da tutti i motori di ricerca, inclusi Bing e Yahoo – che, rispettivamente, aumenteranno la tua visibilità complessiva sul web.

Migliora il tuo successo SEO nel 2018

Come inviare la tua sitemap a Google per dei risultati SEO migliori

Garantirsi successo nel tuo sito web richiede attenzione a molti fattori diversi. Il SEO è un elemento cruciale quando si parla di visibilità, e la tua sitemap è parte integrante di ciò. Il ranking nella prima pagina di Google aumenterà significativamente il tuo traffico, quindi è saggio investirvi.

50 applausi
Applaudi il post se lo hai trovato utile!

Hai qualche commento da fare?

0 su almeno 100 caratteri
Pflichtfeld Maximal length of comment is equal 80000 chars La lunghezza minima del commento è di 100 caratteri

Controlliamo tutti i commenti degli utenti nel giro di 48 ore, per assicurarci che provengano da persone reali come te. Siamo lieti che questo articolo ti sia stato utile e apprezzeremmo davvero se spargessi in giro la voce.

Condividi subito questo post con amici e colleghi:

We check all comments within 48 hours to make sure they're from real users like you. In the meantime, you can share your comment with others to let more people know what you think.

Una volta al mese riceverai interessanti suggerimenti, trucchi e consigli dettagliati per migliorare le prestazioni del tuo sito web e raggiungere i tuoi obiettivi di digital marketing!

Sono davvero felice che ti piaccia!

Condividi con i tuoi amici!