RECENSIONI E OPINIONI DI ESPERTIKinsta

Brent Emmerson
Brent Emmerson
Esperto di web hosting

Kinsta è un servizio di hosting basato sul cloud che offre piani WordPress gestiti su server potenti e ottimizzati che non troverai da nessun’altra parte. Nei miei test di performance ha superato ogni concorrente, pur mantenendosi piuttosto semplice da usare. È un peccato solo che il prezzo sia così alto.

Abbiamo caricato lo stesso sito WordPress sulle piattaforme di web hosting più note e ne abbiamo misurato le performance
Clicca qui per vedere i nostri risultati >>

Panoramica

Kinsta WordPress web hosting – Sintesi

Valutazione performance generale (Sucuri)A
SSL gratuito
Garanzia di uptime99.9%
Supporto via live chat
WordPress gestito
Prezzo di partenza$30.00
The Kinsta home page
Ecco stabilite delle nuove basi di servizio.

Si ottiene ciò per cui si paga (in questo caso, un sacco)

Con Kinsta le cose ruotano tutte intorno all’hosting WordPress gestito. La parola chiave è “gestito”, ossia che Kinsta cura per te ogni aspetto dell’hosting e della configurazione del server.

Si tratta di un servizio basato sul cloud che si appoggia alla piattaforma Google Cloud, pertanto con server veloci e ridondanza integrata. Nel caso tu abbia bisogno di aiuto, c’è un team di assistenza che, almeno secondo le pretese del marketing, parla fluentemente la lingua di WordPress.

Ti sembra tutto troppo bello per essere vero? È davvero così, solamente che è caro.

Proprio così, ci troviamo dinanzi al Santo Graal dell’hosting WordPress: un servizio veloce e con un bel design, capace di indurti a riconsiderare le tue scelte di vita in tema di gestione del budget. Il piano di Kinsta meno caro costa più del piano base di Hostinger. Tuttavia, Kinsta offre servizi di hosting gestito, mentre il piano più economico di Hostinger è disponibile solo per l’hosting condiviso. Inoltre, Kinsta si occupa solo di WordPress, ambito per il quale offre un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Per fare un po’ di contesto, quanto appena detto significa che Kinsta fa pagare $30.00al mese per il piano più economico, mentre Hostinger solo $0.99. Per il prezzo che ha, con Kinsta mi aspetto di certo un hosting WordPress incredibile.

Per scoprire quanto sia davvero tale, ho testato l’hosting di un sito web di prova con Kinsta durante alcuni mesi, nell’ambito del gran progetto di Website Planet per il confronto dei servizi di web hosting. Prosegui la lettura per capire se Kinsta sia adatto alle tue necessità e al tuo conto in banca.

Caratteristiche

4.0
Kinsta features
Kinsta fa un sacco di grandi promesse, ma le mantiene?

Kinsta prende sul serio la parte della “gestione”

Kinsta vuole avere la capacità di aiutarti con il tuo sito web, sempre e comunque. Si tratta di un approccio gestionale fantastico. Tutti i piani includono la garanzia che il tuo sito verrà sistemato in caso di hackeraggio, il ridimensionamento automatico del server secondo necessità e la verifica dell’uptime del sito con una frequenza di 2 minuti.

Esaminerò con maggiore dettaglio la scalabilità del server più avanti.

Sono disponibili anche tanti strumenti specifici per WordPress, una dashboard per la gestione di più siti contemporaneamente, statistiche e analisi dettagliate… però non il pannello di controllo cPanel. L’unico CMS eseguibile è WordPress, ma questo c’era da aspettarselo.

Guardando alle risorse, il piano Starter copre 1 sito web, con 10 GB di spazio su disco e una larghezza di banda sufficiente per circa 20.000 visitatori mensili. Un fantastico inizio, e la gente di Kinsta è brava ad aiutarti a sfruttare al meglio le risorse disponibili.

I piani di livello superiore includono più siti web e più risorse, fino a un massimo di 20 siti, 400.000 visite e 50 GB di spazio. A parte queste caratteristiche, tutti i piani sono identici.

Non esiste qualcosa come una “spinta segreta” disponibile solo con i piani più avanzati, così come neppure qualche strano sistema tariffario a livelli, dove finisci per pagare varie cose che non ti servono solo per ottenere quella singola caratteristica che vuoi. Considera infatti che quasi tutti i servizi di hosting condiviso utilizzano questa tattica, che consiste nel celare sempre le migliori funzionalità dietro a ulteriori pagamenti e upgrade. Questo non va bene.

Comunque, vale la pena ribadire che Kinsta non è assolutamente un servizio di hosting condiviso. È totalmente basato sul cloud e utilizza una tecnologia server proprietaria e ottimizzata. Pertanto, il suo prezzo da servizio premium include praticamente tutto ciò di cui hai bisogno. Stai già pagando un sacco, quindi Kinsta non punta a spremerti più soldi.

Come è ragionevole attendersi da un servizio premium, sono inclusi automaticamente i certificati SSL. Un certificato SSL fa sì che ogni attività dei tuoi utenti sul tuo sito venga criptata, il che è positivo per la sicurezza, per evitare cause legali e anche per la SEO in Google. Non c’è alcun rovescio della medaglia, è letteralmente un win-win.

Per impostazione predefinita ottieni i backup giornalieri completamente automatici e puoi effettuare dei backup personalizzati su richiesta in qualsiasi momento. Questo dovrebbe essere incluso da ogni web hosting, ma purtroppo non è così in questo mercato.

Kinsta include anche delle opzioni di caching che migliorano le prestazioni, permettendo che i siti web statici possano passare in un lampo da pesanti a minimizzati, consumando meno risorse e caricandosi più velocemente per i visitatori.

Data center GCE in tutto il mondo (un bene)

Restando in tema di caricamenti rapidi…

I web hosting della vecchia scuola (ossia il 99% dei provider) gestiscono i propri data center o noleggiano dello spazio in un data center di terze parti. Questo metodo ha sempre funzionato abbastanza bene, però l’hardware invecchia in fretta e oggi quasi tutto l’hosting condiviso viene fornito su macchine del 2010 o giù per lì.

Giusto per rimarcarlo, parliamo di hardware vecchio di almeno 10 anni.

Oltretutto, gran parte dei web hosting gestisce posizioni solo in 2 o 3 data center, di solito localizzate sulla costa occidentale degli Stati Uniti, nei Paesi Bassi e a volte anche a Singapore. Questo implica che i visitatori più lontani (e già solo dentro gli Stati Uniti bisogna riconoscere che la California è super lontana da New York) faranno esperienza di basse velocità e tempi di caricamento pessimi.

Al contrario, per ospitare la sua piattaforma WordPress, Kinsta non gestisce data center proprietari ma sfrutta gli avanguardistici e super performanti data center cloud di Google. Pertanto, non solo per il tuo progetto otterrai l’hardware migliore e più recente, ma disporrai anche di decine di alternative per la posizione dei server.

Kinsta utilizza 7 data center negli Stati Uniti e un totale di 24 sparsi per il mondo, come a Zurigo, San Paolo, Sydney, Seul, Tokio, Taiwan, rendendosi il miglior hosting possibile per il pubblico di queste aree.

Kinsta ha la propria CDN

Una CDN (acronimo di Content Delivery Network, rete per la distribuzione dei contenuti) è un sistema che prende copie del tuo sito web memorizzate in cache e le consegna a un numero ancora maggiore di data center, in modo da poter sfruttare più di una posizione server allo stesso tempo.

Molti web hosting ti permetteranno di integrare nel tuo sito una CDN di terze parti, trattandosi di solito del piano gratuito di Cloudflare. Questo presenta alcuni limiti piuttosto considerevoli, a meno che non sborsi soldi per un piano migliore di Cloudflare.

La CDN di Kinsta, invece, è veloce ed è inclusa nel prezzo che già vai a pagare. Come si fa a non amare un servizio del genere?

Ridimensionamento automatico di CPU e RAM per sostenere il tuo sito nei picchi di traffico

Il bello di una piattaforma cloud è che le risorse possono essere facilmente adattate alla domanda, anche momentaneamente. Invece di limitarla in maniera arbitraria, Kinsta ridimensiona automaticamente la tua disponibilità di CPU e RAM. Se quindi il tuo progetto arriva a richiedere più potenza o se stai ricevendo una raffica di visite, il tuo sito web sarà in grado di gestire tale traffico extra.

Altri web hosting finiscono semplicemente per bloccarti o ti mandano un’e-mail dove praticamente ti dicono “paga molto di più e forse il tuo piano di hosting potrà gestire tale livello di traffico”; cosa che raramente succede.

Giusto per fare un confronto, le stime dicono che la quantità massima di RAM che puoi ottenere con Kinsta è di circa 10 volte superiore a quella della concorrenza. Si riduce proprio a questo punto la differenza tra un negozio WooCommerce che gestisce decine di visitatori simultanei e ti fa guadagnare un sacco di soldi e un sito che cade, si blocca e fa qualche piccola vendita ogni mese, mai con gli stessi clienti.Consulta l’elenco completo delle funzionalità

Semplicità d’uso

4.7
Kinsta

È (per lo più) semplice

L’iscrizione è stata veloce ed ero immediatamente attivo, condizione che porta Kinsta anni luce avanti ai molti web hosting che contrassegnano il tuo account come potenziale frode, ritardando così di due settimane la tua possibilità di utilizzare il servizio (come ha fatto Liquid Web con il mio account).

L’interfaccia di Kinsta è disponibile in italiano, quindi c’è un’altra buona ragione per considerare i suoi servizi ottimali e facili da usare.

L’esperienza generale è fluida, piacevole, una boccata d’aria fresca… ma con giusto un paio di avvertimenti. Diamo un’occhiata.

Il pannello di controllo personalizzato ti dà esattamente ciò di cui hai bisogno

Kinsta ha sviluppato la propria piattaforma WordPress, assumendosi l’onere di costruire e configurare ogni impostazione affinché soddisfi le tue esigenze con questo CMS. Dato che non puoi gestire nient’altro che WordPress, non c’è bisogno di un pannello di controllo completo per l’hosting.

Quindi, ripeto, non c’è cPanel.

Ho avuto un piccolo problema con il mio nome di dominio

L’inconveniente è stato risolto agendo sulle impostazioni del dominio e dei DNS. Non erano preconfigurate per funzionare con il mio dominio, che era ospitato altrove. Avevo seguito un’estesa guida su come configurare il tutto e aggiungere i tanti dati necessari, ma pare che non abbia funzionato davvero. Ho giochicchiato un po’ finché non sono riuscito a far funzionare le cose, ma manca davvero una spiegazione del perché questo non sia stato impostato automaticamente, come avviene persino con i provider di hosting condiviso peggiori.

In ogni caso, superato questo scoglio, tutto è tornato ad essere splendido. Non c’è niente di meglio che usare un pannello sviluppato da dei geni in tema di UX/UI, che non solo capiscono quel che serve all’utente, ma anche ciò che non serve. È una vera gioia usarlo.Scopri se Kinsta è adatto a te

Performance

4.9
Ho gestito questo sito web di prova durante alcuni mesi. Prima di svolgere i miei test, ho chiesto al team di supporto di fornirmi dei consigli di ottimizzazione, per consentire a Kinsta di fare la miglior impressione possibile. E cavoli, che impressione…

MAI VISTO UN HOSTING DEL GENERE

Davvero, non c’è bisogno di usare mezzi termini: ha fatto registrare le velocità più elevate di sempre in ogni test possibile. Concorrenti come Liquid Web ci si avvicinano, ma Kinsta è inarrestabile.

Quanto inarrestabile? Il suo tempo medio di caricamento della pagina completa è stato di 1,2 secondi, i tempi medi di caricamento globale 0,631s e l’uptime del sito si è mantenuto solido al 100% nell’arco di quattro mesi. È un risultato vicino all’impossibile, eppure in qualche modo Kinsta l’ha ottenuto.

Nei prossimi paragrafi mi entusiasmerò ancora di più su certe statistiche dettagliate: puoi seguirmi e leggere come mi inchino dinanzi alle prestazioni di Kinsta, oppure, se preferisci passare direttamente alla sezione dove valuto l’assistenza clienti, me ne farò una ragione.

Bene, ho creato un vero e proprio sito WordPress a singola pagina, disponibile all’indirizzo https://www.autonomous-shoes-e.com/ con immagini in HD, JavaScript e altri aspetti tipici di un sito web funzionante. Ho usato GTmetrix per testare i tempi di caricamento delle pagine complete, Sucuri per testare i tempi di caricamento a livello globale (non della pagina completa) e UptimeRobot per verificare il tempo di disponibilità online del mio sito.

GTmetrix

Il tempo minore registrato è uno splendido 0,8 secondi, con una media di 1,2 secondi e la performance peggiore che si assesta su 1,6 secondi. Lo standard accettato per la velocità di caricamento delle pagine è di mantenersi sempre al di sotto dei 2 secondi. Troppo oltre questo limite, le persone non caricheranno Netflix mentre attendono: andranno semplicemente su un altro sito.

Ecco i risultati del test più rapido:

Kinsta GTmetrix test results
Verde su tutta la linea. Che bel colore, il verde.

Sucuri

Sucuri testa quanto tempo ci mette a caricare una pagina in tante diverse parti del mondo tramite una serie di server diversi. Il tempo medio di caricamento minore è stato di 0,144 secondi (incredibilmente veloce), la media si è assestata su 0,631 secondi mentre il valore più lento è stato pari a 2,033 secondi.

Ripeto: Sucuri non carica le pagine per intero. Misura solo quanto tempo ci vuole affinché la pagina “venga lanciata”, per così dire. A livello globale, le prestazioni migliori di Kinsta toccano tempi di caricamento quasi istantanei (tempi di caricamento di Sucuri, non della pagina intera), battendo tutti gli altri. Anche la posizione più lenta, all’altro capo del pianeta, offre velocità alquanto buone. La media è fenomenale. Per questo motivo Sucuri ha assegnato al mio sito web ospitato su Kinsta una valutazione di A.

Ecco uno dei test, in modo da darti un’idea di dove il sito abbia caricato più rapidamente:

Kinsta's Sucuri test results
Più verde è, meglio è.

UptimeRobot

L’uptime del mio sito è rimasto al 100% per quasi quattro mesi. Che altro potrei dire? Un risultato perfetto, davvero notevole.

Kinsta's UptimeRobot results
No, seriamente, questo non succede mai. Mai.
Scopri le prestazioni di Kinsta

Assistenza

4.3
Va piuttosto bene. Non è incredibile, ma va bene.

L’opzione “chat” in prevendita ha finito per rivelarsi un modulo di contatto via e-mail. Avrei preferito una live chat, ma ho comunque ricevuto una risposta rapida, con un agente che mi ha proposto di fissare una telefonata prevendita.

Apprezzo l’impegno, ma volevo solo scrivere con la mia fidata tastiera. Quando gli ho chiesto se fosse possibile, non mi ha risposto, e così è terminata la nostra interazione.

Kinsta
Le vendite dal vivo sono le migliori. Questo non lo è.

Dopo essermi iscritto, la situazione è migliorata di molto. Kinsta ha un vero e proprio supporto 24/7 tramite live chat e telefono. Anche via chat non ho mai aspettato più di un minuto. C’è uno strano bug a causa del quale a volte le risposte non compaiono, ma aggiornando la pagina si risolve (quindi basta aggiornare dopo un minuto).

Oltretutto, questa live chat salva le tue interazioni precedenti con l’assistenza, consentendoti di risolvere problemi che si protraggono senza dover rispiegare tutto ed essere sballottato da un agente all’altro. Si tratta di un sistema di ticket combinato con live chat, come dovrebbe essere.

Kinsta live chat tech support
Ecco come dovrebbe essere un servizio di assistenza: rapido e utile.

Le risposte sono state sempre cortesi, immediate ed estremamente competenti. Per intenderci, sono del livello “ecco una soluzione al tuo problema” nel giro di 5 minuti.

Volevo testare i limiti del team di supporto, così ho iniziato a fare domande sullo sviluppo web relativo a WordPress. Tutti gli agenti sono rimasti attenti e mi hanno guidato ad ogni passo finché non ho ottenuto ciò che volevo. Quando ho chiesto spiegazioni sulla CDN e sugli strumenti di sicurezza, l’agente ha immediatamente spiegato in dettaglio ciò che forniscono e tutte le cose importanti al riguardo.

Comunque, Kinsta si concentra sull’hosting e pone limiti a ciò che farà al posto tuo. La mia richiesta di aiuto per l’ottimizzazione ha ricevuto in risposta “Attiva la CDN di Kinsta. Ecco una guida”.

Dopo la mia esperienza con GreenGeeks, dove l’agente del supporto ha passato un’ora a revisionare tutto il mio sito, qui Kinsta mi ha lasciato un po’ deluso. A parte questo, comunque, i server di Kinsta hanno surclassato la performance delle macchine di GreenGeeks. Insomma, a che serve disporre anche dell’agente di supporto più dedicato, quando quasi tutto è già ottimizzato affinché funzioni nel modo migliore possibile?

Prezzi

3.0
Kinsta è un servizio molto costoso. Se sei abituato a un comune hosting condiviso, con prezzi all’incirca fra 1 e 10 dollari al mese, qui stiamo parlando di aumentare i tuoi costi da 3 a 30 volte. Tuttavia, sono soldi ben investiti.

In termini di rapporto qualità-prezzo, si tratta di un servizio di livello di gran lunga superiore a quello dei concorrenti. Liquid Web è l’unico che vi si avvicina ed è anch’esso molto costoso, anche se leggermente più economico di Kinsta.

La struttura tariffaria è piuttosto comune, con possibilità di pagamento mensile o annuale, in quest’ultimo caso ricevendo un piccolo sconto.

I pagamenti sono accettati solo tramite carta di credito (con tutti i soliti sospetti, come Visa e Mastercard) e non c’è un sistema di rilevamento delle frodi che blocca vergognosamente il tuo progetto (come già accennato riguardo alla mia triste esperienza con Liquid Web). Mi sarebbe piaciuto pagare con PayPal, ma per qualche motivo Kinsta sembra molto più propenso alle carte di credito.

Per quanto riguarda i domini, semplicemente non puoi ottenerli tramite Kinsta, né gratis né a pagamento. Questo solidifica la sua immagine come servizio che non cerca di fare soldi alle tue spalle, rivendendoti degli extra a prezzo maggiorato. Tu paghi per il servizio di hosting, il miglior servizio di hosting, ma procurarti un dominio è responsabilità tua.

Con Kinsta non troverai tentativi di upselling nascosti né tariffe occulte, ricevendo oltretutto una garanzia soddisfatti o rimborsati fino a 30 giorni con tutti i piani. Tuttavia, è proprio costoso.

Recensioni degli utenti

Sulla base di 2 recensioni in 1 lingue
4.5
Sii il primo utente a lasciare una recensione su Kinsta in italiano!
Scrivi una recensione
Puoi leggere le recensioni degli utenti in altre lingue
Rispondi alla recensione
Rispondi
Visita Kinsta
reply
it
Errore
onClick="trackClickout('event', 'clickout', 'Vendor Page - Visit User Reviews', 'kinsta', this, true, ReturnPopup);"
View 1 reply
Visualizza %d risposte
avatar
4
Marzell Becke
Germania
22 Febbraio 2021
I would save money!

I only recently realized that you can transfer all your sites, in addition to protection, also to Kinsta hosting, I can imagine how much money I would have saved if I hadn't been stupid and would have remembered it a year earlier!) Thank you for the normal service

avatar
5
Peter Ren
Singapore
22 Febbraio 2020
It looks pretty good.

Does this that I see have DEMO understand? Maybe I have this need,I need a good backend for WP. And AMP mobile website,What more services. I am in China. There can be more cooperation on the construction of the WP. Don't know how to cooperate. Hope to get in touch

Confronto

Come Kinsta si confronta con la concorrenza?

HostingerConfronta4.9Confronta
InterServerConfronta4.8Confronta
KinstaConfronta4.7Confronta
BluehostConfronta2.5Confronta

Risultato finale di Kinsta

Qui i conti vengono facili (a differenza della matematica vera e propria). Usi WordPress, hai ampio budget e hai bisogno di potenza? Kinsta. Kinsta. Kinsta. Dai subito un’occhiata ai suoi piani migliori.

Non hai i soldi sufficienti ma ti serve la potenza? Pensa alla tua vita, agli investimenti che fai, a tutto, quindi cerca di ricavare quanto serve. Non troverai queste capacità di hosting da nessun’altra parte.

Non hai davvero possibilità di raggiungere un tale budget? Prova un servizio di hosting condiviso a prezzi stracciati. Hostinger e InterServer sono le mie migliori raccomandazioni, ma non pensare minimamente di ricevere qualcosa che si avvicini al livello di Kinsta.

Kinsta vale il prezzo richiesto?
Se hai il budget necessario, i piani di hosting WordPress gestito di Kinsta valgono assolutamente il prezzo del biglietto. Pochi altri provider di hosting possono effettivamente eguagliare la potenza dei server su cui Kinsta ospita i siti web. I nostri test delle performance sono stati ottimi, con i dati migliori che abbiamo mai ottenuto.

Ora, se cerchi uno sconto per iniziare, dovresti assolutamente consultare la nostra pagina dei coupon dei web hosting, che teniamo costantemente aggiornata.

Dove si trovano i data center di Kinsta?
Per essere precisi, Kinsta non ha alcun data center. L’intero servizio di hosting viene gestito tramite la Google Cloud Platform, che dispone di data center su ogni continente eccetto l’Africa. Ricorda che stiamo parlando di Google, per la quale è solo questione di tempo l’installazione di un data center in Africa, o magari anche dieci.

Solo in Nord America ci sono attualmente 8 data center fra Los Angeles e Montreal. Offre davvero un’ampia scelta.

Kinsta va bene per WordPress?
Kinsta ha come focus totale WordPress. Mette a disposizione server progettati per il suo funzionamento, un software per la gestione di più siti WordPress e un team di supporto ben formato per occuparsene. L’unico hosting WordPress migliore potrebbe essere WordPress.com stesso, ma, ironia della sorte, non ti dà lo stesso livello di controllo e di proprietà del sito.
Quali sono le migliori alternative a Kinsta?
Per quanto riguarda la potenza, non abbiamo ancora trovato nessuno in grado di battere Kinsta. Tuttavia, se vuoi ospitare qualcos’altro oltre a WordPress e desideri comunque un’esperienza della massima qualità, puoi dare un’occhiata a Liquid Web.

Per chi ha un budget più limitato, invece Hostinger e InterServer sono probabilmente le opzioni migliori. Ovviamente, puoi sempre consultare la nostra lista dei migliori servizi di web hosting del 2021 per trovare il provider perfetto per te.

Brent Emmerson
Brent Emmerson
Brent is a freelance web developer who loves experimenting with new technology and sharing his experiences with others. While his career life can get hectic sometimes, he always makes time for the important things in life: good coffee, good wine, and quality time with his twin boys, Aiden and Sean.

Kinsta Alternative

InterServer
4.9
Domini e siti illimitati
Leggi la recensione
Serverplan
4.8
ottima scelta di funzioni anche per i più esperti
Leggi la recensione
SupportHost
4.8
pannello intuitivo e ricco di funzionalità ideali per i principianti
Leggi la recensione
Ergonet
4.8
pannello di controllo e altre tecnologie brevettate uniche nel mercato dell’hosting
Leggi la recensione
1730694