1. WebsitePlanet
  2. >
  3. Blog
  4. >
  5. SiteGround contro GreenGeeks: risultati aggiornati al 2021

SiteGround contro GreenGeeks: risultati aggiornati al 2021

Vlad Melnic Vlad Melnic

SiteGround è uno dei più grandi nomi dell’hosting WordPress, ma i miei test più recenti mi hanno fatto dubitare della sua reputazione. GreenGeeks non è attivo da molto tempo, ma potrebbe avere quello che serve per sfidare un gigante del settore come SiteGround.

SiteGround è uno dei preferiti tra i web designer grazie al suo pannello di controllo semplificato e alle caratteristiche orientate alle agenzie, ma l’eccellente servizio clienti di GreenGeeks e le migliori prestazioni lo rendono un candidato più forte in generale. In più, GreenGeeks è un servizio eco-consapevole, il che significa che il tuo sito web sarà effettivamente a bassa emissione di carbonio quando è ospitato sui suoi server.

Ho confrontato SiteGround e GreenGeeks in base a cinque diversi aspetti del loro servizio di web hosting: prezzi, caratteristiche, prestazioni, sicurezza e supporto. GreenGeeks è il vincitore assoluto perché è in vantaggio nella maggior parte delle aree, ma SiteGround è una scelta migliore in alcuni casi specifici.

Clicca qui per visualizzare le più recenti offerte di GreenGeeks, oppure leggi per saperne di più.

1. Piani e prezzi

L’erba è più verde dalla parte di GreenGeeks (perché è più economico!)

Non importa quale tipo di hosting ti serve – condiviso, WordPress, cloud o VPS – I piani di hosting di GreenGeeks sono più economici di quelli di SiteGround.

È opportuno notare che entrambi gli host offrono piani WordPress gestiti agli stessi prezzi dei loro piani di hosting condiviso, il che è una grande notizia per gli utenti di WordPress.

Quando si acquista un qualsiasi servizio di hosting da GreenGeeks, è incluso un dominio gratis

Il piano condiviso più economico di GreenGeeks è the Lite, mentre la scelta entry-level di SiteGround è the Startup. Durante il periodo iniziale, SiteGround è più del doppio più costoso di GreenGeeks. Il divario si riduce un po’ sui rinnovi, ma SiteGround vi costerà ancora circa il 50% in più.

Si potrebbe pensare che un prezzo più alto venga con più risorse e funzionalità, ma in realtà non è questo il caso. Entrambi i servizi ti permettono di ospitare solo 1 sito web, ma GreenGeeks ti dà spazio di archiviazione e trasferimento dati illimitato, mentre SiteGround ti limita a 10GB e circa 10.000 visite mensili.

GreenGeeks è anche più conveniente per i piani VPS gestiti. La sua opzione più economica include 4 vCPU, 50GB di spazio di archiviazione SSD, 10TB di trasferimento e 2GB di RAM. D’altra parte, il piano Entry cloud di SiteGround ha solo 3 vCPU, 40GB di memoria SSD, 5TB di trasferimento e 6GB di RAM – e costa il doppio di GreenGeeks. Certo, è un ambiente basato sul cloud, ma non ne vale ancora la pena.

Fortunatamente, sia GreenGeeks che SiteGround hanno una garanzia di rimborso di 30 giorni. L’unica eccezione è che non è possibile ottenere un rimborso sui servizi aggiuntivi.

2. Funzionalità

Ottieni tantissime funzionalità avanzate con entrambi gli host

Se la vostra priorità è un web host ecologico, non cercate oltre GreenGeeks. Offre il 300% di energia rinnovabile, il che significa che rimette nella rete elettrica tre volte la quantità di energia utilizzata dai suoi server. Ora, questo è un vero impegno per il futuro.

Un altro vantaggio di GreenGeeks è che si ottiene un nome di dominio gratuito se si acquista un anno o più di hosting. Aggiungi questo al fatto che GreenGeeks è più economico in tutto, e puoi risparmiare una bella somma.

Per ciò che riguarda in pannello di controllo, GreenGeeks utilizza la collaudata combinazione di cPanel e Softaculous. I piani di hosting di SiteGround includono invece un pannello proprietario (Site Tools), che è più efficiente e meglio ottimizzato per i principianti, ma manca di alcune caratteristiche importanti – come la messa in scena del sito e il caching avanzato – se sei sul piano Startup. Questi sono integrati di default con cPanel in tutti i piani di GreenGeeks. Bisogna notare che entrambi i pannelli di controllo possono essere impostati in italiano, quindi non dovrete preoccuparvi di perdere tempo nelle traduzioni dei menu e delle funzioni.

Un vantaggio per SiteGround sono i suoi strumenti di sviluppo. È possibile creare e spedire siti ai clienti in modo semplice, e anche offrire white-label hosting come rivenditore. Ad ogni modo, queste caratteristiche sono bloccate per i piani premium.

Se hai bisogno di trasferire un sito da un altro host, sia SiteGround che GreenGeeks offrono migrazioni gestite gratuitamente. Questa è una grande caratteristica se non sei un utente avanzato, poiché potresti incontrare decine di problemi durante il trasferimento.

Ho salvato il meglio per ultimo. Entrambe le aziende offrono backup giornalieri e aggiornamenti automatici per WordPress gratuitamente. Questo è letteralmente parte dell’hosting WordPress gestito, che la maggior parte degli altri web host vi farà pagare.

Funzionalità SiteGround GreenGeeks
Tipo di hosting Condiviso, WordPress, server dedicati cloud, rivenditore, soluzioni aziendali personalizzate Condiviso, WordPress, VPS, rivenditore
Dominio gratuito No Sì, per I piani annuali
Certificato SSL gratuito
Spazio sul disco 10GB-40GB per I piani condivisi Illimitato sui piani condivisi
Larghezza di banda Non misurata Non misurata
Backup automatici Sì (tutti I giorni) Sì (tutti I giorni)
Pannello di controllo Site Tools (disponibile in italiano) cPanel  (disponibile in italiano)
Account e-mail Illimitato Illimitato
CDN gratuito
Migrazione sito gratuita
Rimborso garantito 30 gg 30 gg

3. Prestazioni

GreenGeeks è più veloce di SiteGround

Ho testato entrambi i servizi per diversi mesi, e posso dirvi subito che GreenGeeks offre, in media, prestazioni migliori di SiteGround. Vediamo perché.

La differenza maggiore tra i due host è nella loro infrastruttura di server web. GreenGeeks funziona su LiteSpeed, mentre SiteGround si basa su uno stack che combina il classico Apache e il più versatile NGINX. Anche se entrambi sono validi, la soluzione di GreenGeeks è più efficiente nella gestione delle richieste.

Detto ciò, SiteGround ha più sedi di data center. Entrambi gli host danno ai clienti la possibilità di scegliere tra diversi server europei e nordamericani, ma SiteGround ha anche due sedi nella regione Asia-Pacifico.

Sia SiteGround che GreenGeeks offrono uno storage SSD, che migliora notevolmente la diffusione del contenuto del tuo sito web rispetto ai server HDD. C’è anche un CDN gratuito integrato nella dashboard, che puoi attivare non appena il tuo sito è live.

Per paragonare le prestazioni di SiteGround e GreenGeeks, mi sono iscritto ai loro piani di hosting condiviso entry-level e ho ospitato lo stesso sito web su ciascuna piattaforma. Ecco cosa è successo.

Su GTmetrix, il tempo più veloce di SiteGround è stato di 1,4 secondi, mentre il più lento di 2,5. La media è arrivata a poco più di 2 secondi, il che rende SiteGround uno dei più lenti web host testati da me.

SiteGround performance – GTmetrix results

D’altra parte, I risultati di GreenGeeks sono stati molto migliori. Il suo tempo più veloce di caricamento completo è stato di 0,8 secondi, il più lento di 2,4, e la media di 1,7. Puoi consultare I risultati completi del nostro test nella nostra recensione approfondita di GreenGeeks.

GreenGeeks performance – GTmetrix results
GreenGeeks può essere sorprendentemente veloce

Per una prospettiva ancora maggiore, ho testato i due web host utilizzando Sucuri. In Nord America, GreenGeeks è stato veloce come promesso da GTmetrix. Ma la situazione è peggiorata in alcune delle regioni più lontane. Per esempio, i visitatori dall’India o da Singapore dovevano aspettare diversi secondi per caricare completamente il sito web.

GreenGeeks performance – Sucuri results
I tempi medi di caricamento di GreenGeeks possono variare nel mondo

SiteGround ha effettivamente superato GreenGeeks su Sucuri. Per via dei suoi data center in Asia-Pacifico, SiteGround sarebbe una scelta migliore se il vostro pubblico principale è in questa regione, mentre GreenGeeks funziona meglio nel resto del mondo, Italia inclusa, quindi tenetelo a mente.

SiteGround performance – Sucuri results
La velocità di SiteGround è stata effettivamente decente questa volta

L’uptime è stato ottimo con GreenGeeks e SiteGround; entrambi sono andati oltre il loro 99,9% garantito. I risultati di UptimeRobot hanno mostrato qualche variazione nei tempi di risposta dei server GreenGeeks, però.

GreenGeeks uptime – UptimeRobot results
A volte, i server di GreenGeeks sono lenti a rispondere

Con l’eccezione di quattro minuti di downtime, che era probabilmente dovuto alla manutenzione, SiteGround ha gestito un fantastico record di servizio continuo nel corso di tre mesi.

SiteGround uptime – UptimeRobot results
Il grafico dell’uptime di SiteGround è una bella immagine

Nel complesso, GreenGeeks è stato più veloce di SiteGround. Questo è uno dei maggiori svantaggi di SiteGround. I test approfonditi a cui abbiamo sottoposto SiteGround (e numerosi reclami dei clienti) mostrano che i suoi server sono lenti, il che è deludente dato il suo prezzo premium. Almeno il provider riconosce il problema e sta cercando una soluzione.

4. Sicurezza

GreenGeeks è sicuro, ma SiteGround ha un leggero vantaggio

Sia SiteGround che GreenGeeks hanno una sicurezza di base eccellente.

Entrambi ti danno un certificato SSL gratuito da Let’s Encrypt, indipendentemente dal piano scelto. In più, gli account dei clienti sono isolati l’uno dall’altro usando una tecnologia basata su container, il che significa che il tuo sito web non sarà influenzato se uno dei tuoi vicini di server cade preda del malware.

GreenGeeks e SiteGround monitorano proattivamente la loro infrastruttura ed eseguono scansioni di sicurezza in tempo reale. Questa è una grande arma di difesa contro gli attacchi DDoS, che possono rendere un cluster di server inutilizzabile per molti giorni di seguito.

La lista non finisce qui. Entrambi sono in grado di offrirti una protezione contro lo spam per le tue e-mail, così come aggiornamenti proattivi e patch per software critici come WordPress. I due host eseguono anche backup giornalieri su cui si può fare affidamento in caso di un guasto dell’ hardware.

SiteGround ha un leggero vantaggio con il suo web application firewall (WAF) proprietario, che ha una buona reputazione per la protezione contro le vulnerabilità note in applicazioni come Drupal, Joomla e WordPress.

5. Supporto

SiteGround ha un supporto decente, ma quello di GreenGeeks è eccellente

Il supporto è dove GreenGeeks risplende davvero. Diamo un’occhiata più da vicino.

Sia SiteGround che GreenGeeks offrono supporto 24/7 tramite chat dal vivo, telefono e ticket, ma gli agenti di supporto di GreenGeeks parlano solo inglese, quindi se per te è fondamentale poter comunicare con il supporto clienti in italiano, forse SiteGround sarebbe un’opzione migliore. Detto questo, il supporto di SiteGround può essere difficile da contattare a volte. Prima devi compilare un fastidioso modulo di contatto, e il tempo medio di attesa (dopo aver avviato una chat) è stato di circa 30 minuti.

Tuttavia, quando finalmente sono entrato in contatto con un agente di SiteGround, sono stati disponibili, gentili e professionali. Ho avuto problemi con un certificato SSL e l’agente si è offerto di installarlo per me. Questo ha fatto sì che l’attesa valesse la pena.

SiteGround support – live chat 2
Per alcune cose vale la pena aspettare – se non hai qualcosa di urgente

A differenza di SiteGround, non c’è stato praticamente nessun tempo di attesa con il supporto di GreenGeeks. Ho fatto una serie di domande che mi sono venute in mente e, cosa sorprendente, l’agente si è preso il tempo per rispondere ad ognuna di esse.

GreenGeeks support – live chat 1
L’agente di supporto di GreenGeeks è stato molto paziente con me

Ma ecco la parte migliore: GreenGeeks ha fatto uno sforzo in più per me rispetto ad altri web host. Quando ho aperto un ticket per chiedere informazioni sull’ottimizzazione del mio sito WordPress per la velocità, il tecnico ha preso l’iniziativa e ha modificato le cose per mio conto.

GreenGeeks support – live chat 2
Pochi possono competere con il livello di supporto di GreenGeeks

Entrambi gli host hanno basi di conoscenza affidabili a cui puoi rivolgerti se ti piace il fai da te. La maggior parte degli articoli sono tutorial passo dopo passo che ti guidano attraverso i problemi più comuni relativi all’hosting.

Anche se il supporto di SiteGround non è male (solo un po’ lento), GreenGeeks è il migliore per la sua prontezza e per aver preso l’iniziativa. Se siete familiari con l’inglese e l’efficienza del supporto clienti è importante per voi, GreenGeeks è probabilmente quello che state cercando.

SiteGround è buono, ma GreenGeeks è meglio

Con il suo hosting ecologico, i prezzi migliori e l’eccellente supporto, GreenGeeks è il chiaro vincitore di questo confronto. Se vuoi solo un sito semplice e non sei così esperto di tecnologia, I piani di hosting per principianti di GreenGeeks e l’approccio al di sopra di ogni aspettativa per quanto riguarda il supporto ti risparmieranno un sacco di problemi.

Questo non significa che SiteGround non sia buono – tutt’altro. I due host sono abbastanza simili in termini di funzionalità, e Ii piani di hosting di SiteGround hanno una sicurezza leggermente migliore.

Anche se più lento di GreenGeeks, SiteGround ha molto in serbo per gli sviluppatori e coloro che vogliono una solida soluzione cloud. Dopo tutto, entrambi gli host sono entrati nella nostra lista dei migliori servizi di web hosting, quindi non si può sbagliare di molto con nessuno dei due.

Ecco i principali punti di forza del mio confronto tra SiteGround e GreenGeeks:

SiteGround
GreenGeeks
Piani e prezzi
Più costoso di GreenGeeks, i piani premium hanno un buon valore
Prezzi migliori di SiteGround, rapporto eccellente su tutti i piani
Funzionalità
Siti web e larghezza di banda illimitati sulla maggior parte dei piani, pannello di controllo proprietario semplificato, funzioni “ship-to-client”, aggiornamenti automatici per i software più diffusi, hosting 100% verde
Siti web illimitati, spazio di archiviazione e larghezza di banda sulla maggior parte dei piani; nome di dominio gratuito con un anno di hosting; cPanel; aggiornamenti automatici di WordPress; 300% di hosting verde
Prestazioni
Archiviazione SSD, web server Apache con NGINX, Cloudflare CDN con Railgun, sei centri dati, prestazioni medie, ottimo uptime
Archiviazione SSD, server web LiteSpeed, CDN Cloudflare, quattro centri dati, grandi prestazioni e uptime
Sicurezza
Protezione DDoS, SSL gratuito, backup automatici e aggiornamenti dell’app gratuiti, monitoraggio in tempo reale, WAF personalizzato
Protezione DDoS, SSL gratuito, backup automatici e aggiornamenti WP gratuiti, monitoraggio in tempo reale
Supporto
Supporto 24/7 (anche in italiano) tramite la live chat, ticket, e telefono; grande base di conoscenze
Supporto 24/7 (solo in inglese) tramite la live chat, ticket, e telefono; grande base di conoscenze

FAQ

1. SiteGround è un buon host?Sì. Nonostante i suoi intoppi nelle prestazioni durante i nostri test, SiteGround è sulla nostra lista dei migliori servizi di web hosting per una buona ragione. Gli utenti godono del pannello di controllo proprietario dell’host, e sono ospitati direttamente sulla piattaforma Cloud di Google. Assicurati solo di chiedere al supporto se il tuo sito è lento nel caricarsi. Se pensi che il traffico verso il tuo sito web possa scalare velocemente, valuta un host premium come Liquid Web. Tuttavia, se un supporto affidabile è importante per te, potresti voler dare un’occhiata a GreenGeeks.2. GreenGeeks offre WordPress hosting?Sì, lo fa. GreenGeeks ha piani concreti per gli utenti di WordPress, ma forse vorresti anche consultare la nostra lista dei migliori servizi di hosting WordPress gestiti prima di prendere una decisione. Data la popolarità del CMS, i leader del settore sono in competizione per offrire la migliore esperienza WordPress. Se volete usare WordPress per creare un sito web aziendale, vi consiglio vivamente un’azienda cloud gestita come Kinsta. Risponde a tutte le vostre esigenze.3. GreenGeeks offre buone prestazioni?GreenGeeks non vincerà alcun premio dal punto di vista delle prestazioni, ma durante I test, non era male. Infatti, se parli con il supporto e ottimizzi correttamente tutto sulle tue pagine, è molto probabile che tu raggiunga grandi velocità per il tuo sito web. Testare le prestazioni di un web host non è un compito semplice, però. Se vuoi sapere di più su come lo eseguiamo, puoi leggere tutto al riguardo qui.4. SiteGround offre cPanel?Non più. SiteGround offriva cPanel, ma una volta che cPanel ha aumentato i suoi prezzi, l’host web si è presentato con la sua soluzione proprietaria (Site Tools), che è più efficiente e più adatta ai principianti. L’unica cosa negativa di Site Tools è che non ha la gigantesca libreria di installazione con un solo clic che di solito viene fornita con cPanel. Tuttavia, non è una grande preoccupazione per i principianti, dal momento che i CMS più popolari, come WordPress, Drupal, Joomla, ecc. sono lì.

Valuta questo articolo
5.0 Votato da 3 utenti
Hai già votato! Annulla
Campo richiesto Maximal length of comment is equal 80000 chars La lunghezza minima del commento è di 10 caratteri

Hai qualche commento da fare?

Rispondi alla recensione
Visualizza %s risposte
View %s reply

Articoli correlati

Mostra più articoli correlati

Controlliamo tutti i commenti degli utenti nel giro di 48 ore, per assicurarci che provengano da persone reali come te. Siamo lieti che questo articolo ti sia stato utile e apprezzeremmo davvero se spargessi in giro la voce.

Condividi subito questo post con amici e colleghi:

Siamo sicuri che sarà utile per gli altri utenti. Il nostro team esaminerà la recensione e l'approverà entro.

Una volta al mese riceverai interessanti suggerimenti, trucchi e consigli dettagliati per migliorare le prestazioni del tuo sito web e raggiungere i tuoi obiettivi di digital marketing!

Sono davvero felice che ti piaccia!

Condividi con i tuoi amici!

1922407
100
5000
30114756