Il nostro sito web contiene dei collegamenti a siti web affiliati. Cliccando su tali link ed effettuando un acquisto sul sito web affiliato, noi riceviamo una commissione di affiliazione. Scopri di più. Le nostre recensioni non sono influenzate dalla partecipazione a tali programmi.
  1. Website Planet
  2. >
  3. Blog
  4. >
  5. Hosting di siti web: guida completa per principianti 2022

Hosting di siti web: guida completa per principianti 2022

Ryan Jones Ryan JonesEsperto di web hosting
La prima volta che crei un sito web, può sembrarti un’attività fin troppo difficile. Potresti anche avere un’idea geniale per creare un sito, ma ti blocca già solo il pensiero di provare a costruirne uno. Invece, l’hosting di siti web non deve essere difficile, bensì piuttosto semplice.

Potresti pensare che il web design implichi un sacco di codice e chissà che altro, ma questo poteva essere vero anni fa: oggi molte aziende di hosting offrono metodi estremamente intuitivi per costruire e gestire siti web, per di più senza competenze tecniche!

Con Website Planet è da lungo tempo che testo servizi di web hosting e strumenti per creare siti, quindi ho deciso di stilare una guida completa su tutto ciò che c’è da sapere per iniziare. Prosegui la lettura, segui i miei consigli e in pochissimo tempo avrai creato un sito web fantastico!

Guida rapida all’hosting di siti web

Prima di tutto, bisogna sapere che esistono diversi metodi per ottenere l’hosting di un sito web:

  1. Usare un servizio di web hosting – In questo caso pagherai un’azienda di hosting perché ospiti il tuo sito su uno dei suoi server. È il metodo più comune, adatto sia ai principianti che a sviluppatori esperti.
  2. Usare un servizio completo per creare siti web – L’opzione più semplice, considerato che i website builder includono l’hosting del sito. Non dovrai far altro che sviluppare il tuo sito con gli strumenti intuitivi e facili da usare che la piattaforma mette a disposizione. È perfetto se non vuoi avere a che fare con nessun aspetto tecnico.
  3. Usare un server locale – Puoi persino acquistare un server personale e gestirlo da casa tua. Se da un lato questa opzione offre il massimo controllo, è destinata solo agli utenti più esperti.
Tratterò in dettaglio ciascuno di questi metodi, dall’inizio alla fine. Non esitare a passare direttamente al metodo che preferisci con i link indicati qui sopra, oppure prosegui la lettura per scoprire qual è il più adatto alle tue esigenze.

Metodo 1 – Usare un servizio di web hosting

Per essere trovati sul web, è necessario disporre dell’hosting. Se il tuo sito non è ospitato su un server collegato a internet, nessuno sarà in grado di visitarlo. È qui che entrano in gioco le aziende che forniscono servizi di web hosting, perché il tuo sito possa essere raggiunto online a cambio del pagamento di un canone.

I servizi di web hosting offrono un buon equilibrio tra flessibilità e usabilità. Molti web hosting offrono ai principianti modi semplici per iniziare e al contempo grande libertà agli utenti più avanzati.

Per partire con questo metodo, dovrai trovare un buon web hosting che soddisfi le tue esigenze. Avrai inoltre bisogno di un nome di dominio che serva da indirizzo internet per il tuo sito web. Ecco come ottenere entrambi.

Passo 1 – Scegli il tipo di hosting giusto

Per prima cosa, dovrai decidere di quale tipo di web hosting hai bisogno. Molti provider offrono diverse tipologie di hosting, che possono differire per caratteristiche, funzioni, prestazioni e usabilità. Ecco le più comuni:

  • Hosting condiviso – È l’opzione più economica. Il tuo sito web condividerà un singolo server con tanti altri siti.
  • WordPress gestito – WordPress è un mezzo popolare per creare siti web. Con l’hosting WordPress gestito vengono offerte funzionalità aggiuntive che agevolano il funzionamento della piattaforma, oltre a fornire una manutenzione generale, come aggiornamenti software automatici e backup del sito.
  • VPS – Un Virtual Private Server (VPS) alloca una porzione di server solo per il tuo sito. Inoltre, a differenza dell’hosting condiviso, ti assicura una quantità di potenza di elaborazione dedicata.
  • Server dedicato – In questo caso il tuo sito disporrà di tutto un server a uso esclusivo. Viene da sé che sia l’opzione più potente e costosa disponibile.
Per i principianti, consiglio l’hosting condiviso o WordPress gestito. I servizi di hosting VPS o server dedicato risultano eccessivi in questa fase iniziale e l’uso di entrambi richiede certe competenze tecniche.

Se hai un budget limitato, l’hosting condiviso è probabilmente la scelta migliore: può mostrarsi a volte poco affidabile in termini di prestazioni, ma è certamente la maniera più economica per iniziare. Molti provider di hosting, inoltre, offrono funzioni studiate per aiutare i principianti a muovere i primi passi.

WordPress invece è un potente sistema di gestione dei contenuti (CMS), utilizzabile per sviluppare, gestire e organizzare il proprio sito con grande efficenza e flessibilità. Il suo grande svantaggio è che per i principianti può essere difficile da usare e mantenere.

I piani di hosting WordPress gestito puntano quindi a semplificarne l’uso. Il provider si occuperà al posto tuo di installare WordPress, di mantenerlo aggiornato e di fornire potenti strumenti e funzioni davvero utili per partire con il piede giusto.

Passo 2 – Scegli un buon servizio di hosting

La scelta del provider di hosting è sommamente importante. Non tutti i servizi di web hosting si dimostrano validi alla prova dei fatti e se fai la scelta sbagliata potresti finire per pagare molto per un hosting lento e inaffidabile.

Sembrano tutti perfetti sulla carta: i loro team di marketing servono proprio a dare questa impressione. Per scoprire se un servizio di web hosting è degno di questo nome, è necessario provarlo. Qui entriamo in gioco noi di Website Planet: testiamo costantemente i web hosting per fornire informazioni imparziali con cui potrai prendere decisioni consapevoli. Ecco alcune di quelle che consideriamo come scelte migliori.

Hostinger 1 (2)
Hostinger usa potenti ottimizzazioni della velocità che fanno davvero la differenza.
Hostinger è il servizio di hosting che apprezziamo di più. Il motivo? Perché offre fra i migliori livelli di velocità e affidabilità che abbia mai visto con un servizio di hosting condiviso, per di più a un prezzo davvero basso. Questo lo rende un’ottima scelta per i principianti, un punto di partenza semplice ed economico ma senza perdere nulla in termini di prestazioni o funzionalità.

Caratteristiche

  • WordPress gestito incluso. I piani di hosting condiviso forniscono il servizio di WordPress gestito senza costi aggiuntivi. Avrai anche a disposizione un plugin gratuito per ottimizzare automaticamente WordPress e ottenere le migliori velocità.
  • Pannello di controllo reattivo. Il pannello di controllo proprietario di Hostinger, chiamato hPanel, si presenta con un’interfaccia facile da navigare e si può usare in italiano. Gestire il tuo hosting e il tuo sito web diventa quindi un gioco da ragazzi.
  • Tutorial e guide semplici. Hostinger offre un gran numero di tutorial e guide in italiano destinate ai principianti, per imparare a usare il pannello di controllo, a sviluppare un sito, a perfezionare la SEO e altri aspetti di base.

A2 Hosting – Uptime perfetto e politica di rimborso flessibile

A2 Hosting feature list
A2 Hosting fornisce tutto l’essenziale e molto altro.
Ho testato A2 Hosting per oltre due mesi e durante questo periodo il mio sito di prova non ha mai registrato un singolo caso di downtime (indisponibilità). Inoltre, anche se A2 Hosting è leggermente più lento di Hostinger, è comunque più rapido di molti altri servizi.

A2 Hosting segue una politica di rimborso unica nel suo genere, permettendo di cancellarsi in qualsiasi momento e ricevere un rimborso proporzionale per il periodo di contratto rimanente: non troverai un altro provider che dia questa possibilità.

Caratteristiche

  • Un sacco di spazio. A2 Hosting offre 100 GB di spazio di archiviazione con il suo piano base, quantità più che sufficiente per ospitare ad esempio un negozio online con file multimediali di grandi dimensioni. La maggior parte degli altri web hosting economici offre molto meno spazio di storage.
  • Sicurezza robusta. Sarai protetto da malware, spam e ogni più diffuso metodo di cyberattacco, tutto questo senza costi aggiuntivi.
  • Ampie possibilità per scalare risorse. A2 Hosting può tranquillamente ospitare un sito in rapida crescita. Potrai effettuare l’upgrade del tuo piano di hosting senza alcun momento di downtime. Se le tue pagine si fanno poi molto popolari, potrai anche passare all’hosting VPS o a un server dedicato.

Hosting InMotion – Sviluppo facile del sito con crediti pubblicitari gratuiti

Description of InMotion Hosting's marketing tools
Gli utili strumenti di marketing di InMotion Hosting aiutano a migliorare la visibilità del tuo sito.
InMotion Hosting rende un gioco da ragazzi creare un sito web. Offre un website builder gratuito chiamato BoldGrid, che consente di creare un sito WordPress professionale con un semplice editing drag & drop.

Oltretutto, InMotion Hosting include con ogni piano 150 dollari in crediti pubblicitari che potranno dare una bella spinta al tuo nuovo sito.

Caratteristiche

  • 90 giorni di garanzia soddisfatti o rimborsati. La garanzia di rimborso di InMotion è tre volte superiore alla media del settore. Avrai quindi tutto il tempo necessario per testare il servizio senza rischi.
  • Servizio di creazione di siti web. Pagando una tariffa unica, gli esperti di InMotion ti costruiranno un sito WordPress a pagina singola ritagliato sulle tue esigenze e progettato per adattarsi alla visualizzazione tanto su computer come su dispositivi mobili.
  • Supporta due siti web. Se punti a gestire più siti web, InMotion Hosting è l’unico provider di questa lista che supporta l’hosting di più di un sito con il suo piano di base.

FastComet – Utile servizio di assistenza e potenti funzionalità

FastComet support features
Le mie esperienze con il team di assistenza di FastComet sono state sempre piacevoli.
FastComet offre un praticissimo servizio di assistenza, ideale per i principianti. Mentre molti altri provider si limiteranno a indirizzarti a documentazioni non troppo pertinenti, il team di supporto di FastComet farà del suo meglio per risolvere qualunque problema, a prescindere dal livello tecnico della questione.

È anche l’unico web hosting di questo elenco che è in grado di fornire buone velocità in Asia e Oceania.

Caratteristiche

  • Backup automatici giornalieri. Se non si esegue il backup di un sito, si corre il rischio di perdere i dati per via di eventuali guasti dell’hardware. FastComet esegue automaticamente il backup dei tuoi dati ogni giorno, per non avere alcuna preoccupazione da questo lato.
  • Firewall preconfigurato. FastComet gestisce per te la sicurezza utilizzando un robusto firewall ModSecurity. Già configurato e pronto all’uso, basta solo abilitarlo.
  • Deliverability delle e-mail. Se invii e-mail da un server condiviso, è molto probabile che vengano contrassegnate come spam. FastComet fornisce il suo strumento “Email Deliverability” per evitare che i filtri antispam contrassegnino il tuo indirizzo e-mail come spam.
Ecco un riepilogo delle mie migliori scelte come servizi di web hosting e la loro offerta per i piani di base.

Storage SSD Indirizzi

e-mail
Garanzia

di rimborso
Prezzo

di

partenza
Hostinger 30 GB 1 30 giorni $1.99
A2 Hosting 100 GB Illimitati 30 giorni $5.99
InMotion Hosting 100 GB 10 90 giorni $3.29
FastComet 15 GB Illimitati 45 giorni $1.99

Passo 3 – Acquista il piano di web hosting giusto

Ti sei già fatto un’idea di quale provider di hosting potrebbe fare al caso tuo? Il passo successivo è quindi scegliere un suo piano di web hosting. Quasi tutti i provider offrono differenti alternative che variano in base alla disponibilità di risorse, funzionalità, sicurezza e altro ancora. Il piano più adatto a te dipenderà sempre dalle tue esigenze.

Hostinger 2 (1)
Se acquisti sapientemente, con Hostinger puoi arrivare a risparmiare anche di più.
Ad esempio, dai un’occhiata ai piani di Hostinger. Il piano Premium Shared Hosting è il più popolare, ma se stai cercando di gestire un semplice sito personale, hai davvero bisogno del supporto per 100 siti web e 25.000 visite mensili? Il piano Single Hosting offre risorse e funzionalità più che sufficienti per supportare un sito di base.

Tuttavia, se punti a gestire un’attività, come ad esempio un negozio online, il piano Business Shared Hosting potrebbe venirti meglio. Avrai a disposizione più spazio di archiviazione, oltre a un credito per Google Ads per migliorare la diffusone del tuo sito.

InterServer domain features on the standard plan
Il piano standard di InterServer è piuttosto accessibile e può supportare tutti i siti web di cui hai bisogno.
Vediamo un altro scenario: gestire tanti siti di piccole dimensioni. Questo restringe le potenziali opzioni, perché molti piani di hosting supportano solo un certo numero di siti web per ogni piano. In tal caso, il piano Standard di InterServer può essere un’ottima scelta, perché è uno dei pochi piani di base capace di supportare un numero illimitato di siti web.

Se non sei certo di quale tipo di piano di hosting scegliere, è meglio iniziare da quello più economico e poi fare un upgrade, se necessario. I provider facilitano sempre l’upgrade del piano di hosting: in fondo, è proprio quello che vogliono che tu faccia. Con la scelta del piano più economico potrai evitare di spendere troppo per un piano di alto livello di cui non hai bisogno.

Passo 4 – Acquista un dominio

Dopo aver scelto il servizio di web hosting, il seguente passo sarà l’acquisto di un dominio. Per fortuna di solito questo è molto più semplice, soprattutto se si sceglie il provider di hosting giusto.

Definito in maniera molto semplice, un dominio è l’indirizzo internet del tuo sito, come ad esempio “websiteplanet.com”. In genere è necessario pagare una tariffa annuale per mantenere il dominio del tuo sito web, tuttavia molti provider di web hosting includono il costo nel primo anno di abbonamento, come bonus extra per i nuovi clienti.

A2 Hosting domain registration page
La cosa più difficile con la registrazione di un dominio è pensare a un buon nome.
Quando acquisti un piano di hosting, durante il processo di checkout di solito ti chiedono se vuoi registrare un nuovo dominio. Se non hai ancora pensato a un buon nome per il tuo sito, non preoccuparti! Molti provider di hosting consentono infatti di aggiungere il dominio in un secondo momento.

Passo 5 – Accedi al tuo pannello di controllo

Per iniziare a costruire il tuo sito, dovrai innanzitutto effettuare il login al tuo account e accedere al pannello di controllo dell’hosting. Si tratta di un’interfaccia dove trovi tanti strumenti utili per la gestione e progettazione del tuo sito web. Qui potrai creare gli account e-mail, visualizzare i dati di traffico delle visite ricevute, installare applicazioni e molto altro.

Hostinger 3 (2)
Il pulsante di login di Hostinger si trova in alto a destra nella homepage.
La maggior parte dei web hosting mette un pulsante di accesso nella homepage del proprio sito. Basta premerlo e inserire i dati del tuo account.

Screenshot of Hostinger's control panel
Il pannello di controllo di Hostinger è chiaro e reattivo.
In questo modo accederai alla dashboard del tuo hosting, che si utilizza principalmente per gestire il tuo account: potrai trovarvi le informazioni di fatturazione, contattare l’assistenza o effettuare l’upgrade del piano. Nel caso di Hostinger, la dashboard dell’hosting e il pannello di controllo si combinano nello stesso posto: una gran semplificazione.

Copy of Copy for Translation_ How to Host a Website_ Complete Beginner's Guide __IMAGES__ (15)
Il pulsante per accedere al tuo pannello di controllo di InterServer è facile da trovare.
Con la maggior parte degli altri web hosting, dovrai fare un passo in più per raggiungere il tuo pannello di controllo. All’interno della dashboard dell’hosting dovrebbe esserci un pulsante per accedere automaticamente al pannello di controllo. Questo dovrebbe essere ben visibile nella pagina principale, a meno che non abbiano assunto un UX designer particolarmente pessimo.

Copy of Copy for Translation_ How to Host a Website_ Complete Beginner's Guide __IMAGES__ (16)
Registrare il dominio è un gioco da ragazzi con Hostinger.
È importante ricordare che se non hai registrato un dominio potresti non riuscire ad accedere al tuo pannello di controllo. Anche in questo caso, dovresti poterlo fare facilmente tramite la dashboard dell’hosting.

Passo 6 – Installa WordPress (o un altro CMS)

Una volta effettuato l’accesso al pannello di controllo, dovrai installare un sistema di gestione dei contenuti (CMS). Un CMS consente di costruire e gestire facilmente il proprio sito, spesso con pochissimo o proprio nessun ricorso al codice. È come un website builder, ma con maggiore flessibilità e funzionalità.

Esistono diversi CMS, ma ti consiglio di optare per WordPress. Essendo una delle opzioni più popolari, riceve ampio supporto presso i provider di web hosting.

La maggior parte dei web hosting permette di installare WordPress dal pannello di controllo con un semplice clic. Per esempio, il pannello di controllo di Hostinger dispone di un sistema automatico che si può usare per installare facilmente WordPress per il tuo sito. Ecco come!

Arrow pointing to Hostinger's Auto Installer
Il pannello di controllo di Hostinger è ben progettato e rende facile trovare il sistema di installazione automatica.
Innanzitutto, individua Auto Installer nella sezione Website del pannello di controllo. Dopo aver selezionato Auto Installer, visualizzerai un elenco di applicazioni e CMS disponibili per l’installazione. WordPress dovrebbe trovarsi nella categoria “Most Popular” (Più popolari).

Arrow pointing to the WordPress app within Hostinger's auto installer
WordPress è proprio in cima alla lista della categoria dei più popolari.
Successivamente, dovrai inserire alcune informazioni di base, inclusa la versione di WordPress che vuoi installare. Scegli sempre l’ultima versione stabile, poiché offre sicurezza e funzionalità aggiornate. Dovrai anche inserire il dominio del sito per cui desideri usare WordPress.

Infine, è sufficiente inserire i dati del tuo account e premere “Install”. L’intero processo dovrebbe richiedere giusto pochi minuti.

WordPress installation settings in the Hostinger app installer
Inserisci queste informazioni di base e il gioco è fatto!
Se stai utilizzando un altro servizio di web hosting, non preoccuparti perché la procedura è molto simile. cPanel è un popolare pannello di controllo disponibile in diverse lingue, incluso l’italiano, ed è usato da molti altri provider, spesso fornito anche con il proprio installer di applicazioni chiamato Softaculous.

Screenshot of the Softaculous App Installer on cPanel
Softaculous ha una propria sezione in cPanel, quindi è facile da trovare.
Lanciando Softaculous si aprirà una nuova interfaccia dove troverai centinaia di app installabili in pochi clic. Anche in questo caso, WordPress dovrebbe essere presente nella pagina principale fra le applicazioni più usate.

Screenshot of WordPress in the Softaculous app installer
Tra le centinaia di applicazioni disponibili su Softaculous, WordPress è la più popolare.
Dopo aver cliccato sull’icona di WordPress e poi sul pulsante “Install Now” (Installa ora), sarai reindirizzato a una schermata di impostazioni. Come per l’installer di app di Hostinger, basterà selezionare una versione di WordPress, inserire il tuo dominio e fornire alcune informazioni di base.

WordPress installation settings in the Softaculous app installer
Softaculous propone diverse versioni di WordPress, opta per la più recente.
Ecco fatto! Ora WordPress dovrebbe essere installato correttamente. Tieni presente che alcuni web hosting forniscono un website builder che può essere anche più facile da usare rispetto a WordPress. Ad esempio, InterServer ha SitePad, un costruttore drag & drop con cui creare facilmente il design del tuo sito web.

SitePad in the Softaculous app installer
Con Softaculous puoi installare tutto ciò che ti serve in pochi clic.
Se scegli di usare SitePad, dovrai installarlo tramite lo strumento di installazione automatica di applicazioni del tuo web hosting. InterServer consente di installare SitePad facilmente tramite Softaculous, con lo stesso processo seguito per WordPress.

Passo 7 – Crea il tuo sito web

Ora che hai installato WordPress, puoi usarlo per iniziare a costruire il tuo sito web. Per farlo, dovrai accedere alla dashboard di WordPress. A volte può essere un po’ confusionario individuare l’indirizzo della pagina di accesso, ma i web hosting sono soliti includere un link nel pannello di controllo.

Copy of Copy for Translation_ How to Host a Website_ Complete Beginner's Guide __IMAGES__ (18)
Nella dashboard di Hostinger, ecco dove appariranno anche le altre app installate.
Ad esempio, Hostinger mostra un elenco delle applicazioni installate nella scheda Hosting, sotto il menu Website. WordPress si trova qui, collegato al dominio in cui l’hai installato. Cliccando sui tre puntini e poi su “Manage” (Gestisci), troverai il link alla tua dashboard di WordPress.

Hostinger window containing a link to the WordPress login
Selezionando questo link arriverai direttamente alla pagina di login di WordPress.
Una volta individuata la pagina di login, può essere utile aggiungere un segnalibro al tuo browser per facilitarti l’accesso futuro. Inserisci i dati del tuo account come sempre e accederai alla dashboard di WordPress.

Screenshot of the WordPress dashboard
Ecco la dashboard di WordPress in tutto il suo splendore.
Dalla dashboard, potrai selezionare un tema per il tuo sito WordPress, iniziare ad aggiungere pagine e persino scrivere alcuni post di blog.

Se però trovi difficoltà a creare il tuo sito con WordPress, può valere la pena installare un popolare plugin di costruzione di pagine, come Elementor o Divi. Con questi plugin aggiungerai direttamente in WordPress un semplice editor con funzionalità drag & drop.

Passo 8 – Ottimizza il tuo sito web e l’hosting (opzionale)

I piani di hosting condiviso offrono risorse limitate. Per i siti semplici, non rappresenta un problema, ma se il sito cresce e il traffico aumenta, le risorse potrebbero arrivare ad essere limitate. Questo può rallentare il tuo sito e incidere pesantemente sull’esperienza dei visitatori.

Potresti essere tentato di fare l’upgrade del tuo piano di hosting, ma può anche non essere necessario. A volte basta un pizzico di ottimizzazione per velocizzare un sito in maniera significativa. Ecco come:

  • Ottimizzazione delle immagini – Ottimizzare le immagini può offrire un notevole incremento di velocità e liberare spazio di archiviazione. L’idea è ridurre le dimensioni dei file immagine mantenendo una qualità accettabile. Se usi WordPress, puoi ricorrere a plugin gratuiti come Imagify, che esegue questa operazione automaticamente (sappi che anche noi offriamo un pratico ottimizzatore di immagini).
  • Caching – Il caricamento di una pagina web completa può richiedere molto tempo, anche nel caso di un sito semplice. Salvando sul server una parte o la totalità dei contenuti del tuo sito web, questi potranno essere consegnati istantaneamente a ogni nuovo visitatore senza doverli caricare continuamente da zero. Anche in questo caso puoi ricorrere ai plugin di WordPress: WP Fastest Cache farà un buon lavoro, gratuitamente.
  • Incorporare i video – I video occupano molto spazio. Se li carichi direttamente sul tuo sito, raggiungerai rapidamente il limite di memoria disponibile. Al contrario, dovresti ospitare i tuoi video altrove. Ad esempio, se usi WordPress potresti caricare i video su YouTube e indicarne il collegamento, che verrà automaticamente incorporato nel sito.
  • Usare una CDN – I tuoi visitatori internazionali possono ricevere una bassa velocità di caricamento del sito. Una CDN supera questo problema consegnando a server di tutto il mondo i tuoi contenuti salvati in cache. I visitatori lontani potranno così accedere rapidamente al tuo sito da un server molto più vicino alla loro posizione. Spesso molti piani di hosting includono una CDN gratis.

Un consiglio: piani WordPress gestito per un hosting senza complicazioni

Si può usare WordPress per creare qualunque genere di sito si possa immaginare, ma la curva di apprendimento è piuttosto ripida per chi è alle prime armi. Un buon piano WordPress gestito semplificherà molti aspetti del popolare CMS, dalle prestazioni alla sicurezza.

Ecco i nostri migliori consigli per l’hosting WordPress gestito:

  1. Kinsta – Velocità fenomenale e caratteristiche avanzate per WordPress, come la gestione dei temi e il supporto di esperti.
  2. Hosting A2 – Installazione di WordPress altamente ottimizzato e una generosa politica di rimborso.
  3. Hosting InMotion – Potenti strumenti di marketing e un costruttore di pagine WordPress estremamente facile da usare per i principianti.

Metodo 2 – Usare uno strumento completo per creare siti web

Usare un website builder è il metodo più semplice e rapido per creare un sito web, perché offre un pacchetto completo. L’hosting è incluso e gestito, quindi tu non devi far altro che creare il tuo sito. Basta scegliere un modello di sito, personalizzarlo per adattarlo alle proprie esigenze e voilà!

Se vuoi ottenere un sito di bell’aspetto in poco tempo, i website builder sono probabilmente l’opzione ideale. A continuazione ti spiego come usare un website builder per creare un sito web e portarlo online.

Passo 1 – Scegli un buon servizio per creare siti web

Molto dipende dalla scelta del website builder. Il numero e la qualità dei modelli offerti possono variare notevolmente da servizio a servizio. Infatti, se alcuni permettono di personalizzare moltissimo i loro modelli, altri tool sono molto più rigidi. Inoltre, è necessario affidarsi a servizi capaci di offrire una buona velocità e affidabilità.

Testiamo continuamente e senza pregiudizi centinaia di website builder, in modo da poterti indicare solo quelli a cui valga davvero la pena dedicare il tuo tempo. Eccoli!

Wix – Un enorme numero di modelli professionali con un piano gratis per sempre

it wix
A prescindere da ciò che offri, Wix probabilmente ha un modello apposta.
Wix offre oltre 500 modelli professionali, centinaia in più rispetto alla maggior parte degli altri website builder. La cosa migliore è che ogni modello è completamente personalizzabile. Inoltre, sia la dashboard che l’editor si possono usare in italiano.

Wix fornisce persino un piano gratuito per sempre, senza limiti al numero di pagine che si possono creare. Non permette di utilizzare il proprio dominio né di vendere online, ma a parte questo sei per lo più libero di fare ciò che vuoi.

Caratteristiche

  • Posizionamento libero degli elementi. Non sarai costretto ad aderire a una rigida griglia: Wix ti permette di posizionare liberamente gli elementi del tuo sito dove preferisci. Se hai buon occhio per il design, puoi fare molte cose.
  • Wix App Market. Nel Wix App Market sono disponibili oltre 250 applicazioni che possono aiutarti ad ampliare le funzionalità del tuo sito. Molte di queste app presentano anche utili integrazioni con strumenti di terze parti e social media, come Google Ads e Twitter.
  • Strumenti SEO potenti. Ogni piano dà accesso a Wix SEO Wiz, che aiuta a ottimizzare il tuo sito per i motori di ricerca. Fornirà una guida dettagliata con tutte le informazioni necessarie per ottenere un vantaggio sulla concorrenza.

SITE123 – Facile progettazione del sito e ottimo supporto via live chat

it site123
Il supporto di SITE123 ha sempre risposto alle mie richieste in meno di un minuto.
Invece di un editor con funzionalità drag & drop, SITE123 usa un facile editor “punta e clicca”, che è disponibile anche in italiano. Se vuoi personalizzare un elemento, ti basta selezionarlo e modificarne il design. Non puoi posizionare liberamente gli elementi, ma questo farà sì che tutto rimanga allineato.

SITE123 dispone anche di un reattivo servizio di assistenza tramite live chat in italiano. Ho sempre ricevuto un supporto di qualità dai suoi agenti.

Caratteristiche

  • Elevato numero di modelli mobile-responsive. Ogni template è progettato per adattarsi pienamente a dispositivi sia mobili che desktop.
  • Piani flessibili per siti di e-commerce. Anche se ti servirà un piano premium per poter vendere online, con i pacchetti Professional e Gold non avrai limitazioni in termini di numero di prodotti e ordini gestibili. SITE123 inoltre non prende alcuna commissione sulle vendite.
  • Supporto multilingue. I piani a pagamento di SITE123 ti permettono di avere il tuo sito web in più lingue. Possono essere traduzioni automatiche o puoi gestirle tu stesso.

Squarespace – Modelli ben progettati con notevoli funzionalità per negozi online

Screenshot_59
Creare un negozio online con Squarespace richiede solo pochi clic.
Squarespace offre diversi modelli di bell’aspetto, tutti altamente personalizzabili. Se vuoi puoi anche ricostruire un template completamente da zero, oltretutto con un editor disponibile in italiano. Tuttavia, il vero valore sta nelle funzionalità di e-commerce di Squarespace, che includono il calcolo automatico di spese di spedizione e imposte, integrazioni con social media, creazione di codici sconto e altro ancora.

Caratteristiche

  • Strumento gratis per creare loghi. Squarespace include un logo designer gratuito. Fornisce oltre due milioni di icone personalizzabili che potrai utilizzare per creare un logo di bell’aspetto per il tuo sito e/o la tua azienda.
  • Editor user-friendly per blog. A differenza di altri website builder, puoi scrivere i post del blog direttamente nella pagina che stai creando, senza bisogno di un editor separato. In questo modo potrai visualizzare in tempo reale l’aspetto della tua pubblicazione.
  • Tantissime integrazioni di app. Squarespace dispone di integrazioni con un sacco app di terze parti, tra cui Google Maps, FedEx, UPS e tutte le piattaforme social più diffuse.

WordPress.com – Editor di testo intuitivo con migliaia di plugin di terze parti

Screenshot of WordPress' blogging features
L’editor di WordPress è disponibile in italiano e ottimo per i blogger sempre in movimento.
È possibile usare l’editor di WordPress anche senza un piano di hosting, iscrivendoti su WordPress.com invece che su WordPress.org. WordPress.com è essenzialmente uno strumento per creare siti web, a cui si aggiunge anche il servizio di hosting. WordPress.com è particolarmente adatto ai blog, grazie a un editor di testo perfetto per creare post di aspetto attraente.

Caratteristiche

  • Decine di migliaia di plugin. A partire dal piano Business, avrai accesso all’intera selezione di plugin di WordPress, utili per ampliare significativamente le funzionalità del tuo sito.
  • Strumenti di programmazione e organizzazione. WordPress.com funziona sempre come un sistema di gestione di contenuti (CMS), permettendo quindi di programmare la pubblicazione dei post del blog e organizzarli facilmente in categorie.
  • Piano gratuito per sempre. WordPress.com offre un piano gratis per sempre con 3 GB di spazio di archiviazione, molto più di Wix. Come ci si può attendere, non permette di collegare il proprio dominio e il sito mostrerà il brand WordPress.com.
Editor

in italiano
Piano gratuito Numero

di modelli
Modelli

mobile-responsive
Prezzo

di

partenza
Wix 500+ $16.00
SITE123 180+ $12.80
Squarespace 60+ $16.00
WordPress.com 250+ $45.00

Passo 2 – Scegli un piano adeguato

Come i web hosting, in genere i servizi per creare siti web propongono una serie di piani che differiscono in quanto a funzioni e risorse disponibili. Alcuni piani potranno essere più adatti di altri a seconda delle necessità del tuo sito.

Screenshot of Wix's premium plans
Come utile piccolo bonus, i piani premium di Wix includono gratis dei crediti per la pubblicità.
Ad esempio, Wix offre quattro piani premium. Se non cerchi altro che collegare un dominio personalizzato, puoi farlo con il piano “Connect Domain”. Tuttavia, avrai gli annunci di Wix sul tuo sito e un numero ridotto di risorse utilizzabili. Se vuoi gestire il tuo brand o attività, può essere meglio optare per un piano di livello superiore.

Tieni presente che molti website builder offrono piani che sono gratuiti per sempre, o almeno prove gratis. Dato che ogni servizio è diverso, può essere una buona idea sfruttare appieno i piani gratuiti per assicurarsi se un certo strumento per creare siti web sia davvero adatto alle tue esigenze. Se poi capisci che fa per te, potrai sempre effettuare l’upgrade in un secondo momento.

Passo 3 – Accedi alla dashboard

Dopo aver selezionato un piano, la piattaforma dovrebbe automaticamente indirizzarti alla dashboard per poter iniziare a creare il tuo sito web. Le volte successive, dovrai effettuare l’accesso manualmente.

Arrow pointing to the Wix login button on the home page
Il pulsante di login è facilissimo da trovare su Wix.
La maggior parte dei servizi per creare siti web include un pulsante di accesso direttamente sulla homepage. Basterà inserire dove richiesto il nome utente e la password e accederai alla dashboard. È davvero facile e veloce: a differenza dei servizi di web hosting, in questo caso non si richiede di accedere a diverse applicazioni.

Screenshot of the Wix dashboard
La dashboard di Wix riunisce tutti gli strumenti necessari per sviluppare e gestire un sito web.

Passo 4 – Scegli un modello e costruisci il tuo sito

Dalla dashboard, potrai iniziare a costruire il tuo sito partendo dall’individuazione di un modello idoneo. Alcuni website builder consentono di iniziare completamente da zero con un template vuoto, ma se opti per personalizzare un modello precostruito e adatto all’ambito del tuo sito, il lavoro risulterà molto più semplice e risparmierai un sacco di tempo.

Screenshot of the Wix template library
Il catalogo di Wix presenta modelli per ogni genere di sito web.
Se è la prima volta che accedi alla piattaforma, sarai invitato a selezionare il tuo primo modello scegliendo dalla vasta gamma di alternative presenti in catalogo. Alcuni si concentrano sui blog personali, mentre altri si rivolgono più a brand e aziende. In genere si possono usare filtri e selezione di categorie per restringere la propria ricerca.

Se non riesci a trovare la soluzione perfetta, non preoccuparti, potrai sempre modificare il template in base alle tue esigenze. Allo stesso tempo, cerca di non sceglierne uno a caso, perché cambiare un modello in futuro potrebbe comportare la perdita di gran parte o proprio di tutte le personalizzazioni che hai realizzato.

Una volta scelto il tuo modello, potrai iniziare ad adattarlo alle tue necessità. Se ti trovi in difficoltà, dai un’occhiata alla nostra guida per creare un sito web con Wix in 10 minuti. Molti website builder offrono inoltre dei tutorial dettagliati e un servizio di assistenza.

Passo 5 – Collega un dominio (facoltativo)

I website builder non forniscono un dominio personalizzato con i piani gratuiti, costringendoti alla scelta fra pagare per un piano premium o avere il nome del servizio nel dominio della tua pagina web. Questo può andare bene per i siti personali, ma per questioni professionali è sempre meglio dotarsi di un dominio personalizzato. In tal modo, il tuo sito apparirà più affidabile e darà un certo contributo alla tua brand strategy.

Arrow pointing to Wix's custom domain upgrade button
L’upgrade per avere il dominio personalizzato con Wix è quasi un must.

Collegare il proprio dominio è in genere un’operazione abbastanza semplice. Con Wix, trovi l’apposita sezione sotto alle informazioni del tuo sito nella dashboard. Di solito l’opzione per aggiungere il dominio personalizzato è altrettanto facile da trovare anche sulle altre piattaforme per creare siti.

Screenshot of Wix's custom domain upgrade menu
Ebbene sì, non si può certo dire che il mio dominio gratuito “ryanjones041.wixsite.com” sia memorabile.

Una volta che inizi la procedura di collegamento del tuo dominio, ti verrà chiesto se vuoi registrarne uno nuovo o collegarne uno esistente. L’opzione più semplice è quella di registrare un nuovo dominio tramite il tuo website builder. A volte però si può risparmiare qualcosa acquistando un dominio presso società di registrazione di domini come NameCheap.

A prescindere dalla strada che seguirai, collegare un dominio è facile. Basta inserire il nome del dominio che desideri registrare o collegare e seguire le istruzioni che ti presenterà la piattaforma. Una volta conclusa l’operazione, il sito dovrebbe essere collegato al tuo dominio personalizzato.

Metodo 3 – Utilizzare un server locale

Se vuoi avere un controllo assoluto sull’ambiente di hosting del tuo sito, potresti essere interessato a gestire il tuo server locale. Dovrai quindi configurare il tuo hardware per ospitare il tuo sito. Non è cosa da principianti: la gestione di un proprio server richiede ampie competenze tecniche.

Può anche farsi un’opzione molto costosa, molto rapidamente. Dovrai decidere se il maggior livello di controllo valga l’investimento. Prosegui la lettura per scoprire come gestire il web hosting di un sito con un server di tua proprietà.

Passo 1 – Scegli l’hardware giusto

Per iniziare, è necessario disporre di hardware adeguato a funzionare come server. Anche se puoi gestire un server dal computer di casa, non andrai molto lontano senza un hardware separato con risorse dedicate solo a questo.

Se vuoi gestire l’hosting di un sito semplice e a basso traffico, potresti anche usare un computer come server. Tuttavia, questo comporta una serie di problemi: le specifiche del computer possono influire pesantemente sulle prestazioni e la cosa può farsi sia rumorosa che inaffidabile. L’opzione più semplice è acquistare un server, che però può avere un costo elevato.

Passo 2 – Imposta un web server

Screenshot of the Apache home page
Apache è uno dei web server più noti in circolazione.
Una volta procuratoti l’hardware idoneo, dovrai installare un web server. Le opzioni dipendono dal sistema operativo in uso, ma la maggior parte dei web server dà il meglio con Linux. Apache e NGINX sono scelte molto cercate.

Per installare un web server, è necessario saper usare l’interfaccia a riga di comando. Di solito sul sito del web server si possono trovare gli esatti comandi da eseguire.

Passo 3 – Acquista un pannello di controllo (opzionale)

Screenshot of the cPanel home page
cPanel contiene tutte le funzionalità che ti servono per gestire il tuo server.
Anche se un pannello di controllo non è del tutto necessario, può rendere molto più semplice la gestione quotidiana del proprio sito. Altrimenti dovrai usare sempre l’interfaccia a riga di comando per gestire ogni aspetto del tuo sito.

Esistono tanti pannelli di controllo diversi, ma se usi Linux non puoi sbagliarti con cPanel. Per Windows, invece, Plesk è fra le scelte più popolari. Tieni presente che i pannelli di controllo non sono gratuiti, spesso bisogna pagare una licenza.

Passo 4 – Ottieni un IP statico

La maggior parte dei provider di servizi internet (ISP) fornisce solamente un IP dinamico nei pacchetti normali, e questo non va bene per il web hosting. Dovrai quindi contattare il tuo ISP e richiedere un IP statico. Questo probabilmente implicherà il pagamento di costi aggiuntivi e potrebbe anche essere necessario cambiare il tuo piano di servizi internet.

Passo 5 – Assicurati di avere abbastanza larghezza di banda

Anche in questo caso, un piano internet ordinario si rivelerà probabilmente insufficiente per un server. Avrai bisogno di una larghezza di banda molto maggiore di quella che normalmente fornita con un pacchetto internet ad uso residenziale. Contatta il tuo ISP per verificare se sia possibile passare a un piano speciale, con risorse sufficienti per poter gestire il tuo server.

Passo 6 – Proteggi il server

Un buon servizio di web hosting include in genere una suite di sicurezza per il tuo sito. Con un server locale, questa responsabilità ricadrà su di te. Se hai le competenze tecniche necessarie, potrai farlo autonomamente, ma tieni presente che una singola vulnerabilità potrebbe compromettere l’intero tuo server.

Se non sei sicuro al 100% di potercela fare da solo, la scelta migliore è acquistare e installare una soluzione di sicurezza di terze parti. Questo può aumentare notevolmente i costi del server, ma investire in sicurezza vale di certo la pena.

Passo 7 – Ottimizza il server

Screenshot of the Cloudflare home page
Cloudflare offre gratis una CDN di base.
Per migliorare le prestazioni del server, è necessario ottimizzarlo a dovere. Questo include la messa a punto dei tuoi database e del web server, oltre alla configurazione di efficienti soluzioni di caching per i tuoi contenuti. Consiglio anche di provare a usare una CDN: con Cloudflare è possibile configurarne una gratuitamente. Fatto tutto ciò, il tuo server dovrebbe essere pronto per l’hosting del tuo sito!

Creare il sito web e oltre

La configurazione del proprio sito può sembrare un’attività un po’ complicata, ma grazie a queste informazioni ora puoi davvero partire a creare qualunque cosa tu abbia in mente.

Ricorda che molti dei servizi di web hosting e degli strumenti per creare siti citati in questo articolo forniscono numerosi tutorial, guide e servizi di assistenza disponibili 24/7. Se rimani bloccato in qualche fase di creazione del tuo sito, tieni presente queste utili risorse.

Se invece non sai ancora da dove partire, non preoccuparti! Con i seguenti servizi non puoi sbagliare, si tratta solo di scegliere quello più a realizzare le tue idee. Ecco alcune mie raccomandazioni.

Come opzione più economica e non troppo tecnica, sceglierei Hostinger, che fornisce buone prestazioni e flessibilità oltre a un pannello di controllo facile da usare per i principianti.

Se sei proprio alle prime armi e vuoi creare rapidamente un sito web, ti consiglio Wix. Ha un editor di siti molto flessibile e intuitivo, oltre a un piano gratis per sempre con cui creare il tuo sito.

Ti interessa usare WordPress? Dai un’occhiata a Kinsta. È piuttosto costoso ma vale l’investimento, perché è facilissimo da usare e fornisce velocità fra le migliori disponibili.

FAQ – Domande frequenti

Cos’è un provider di web hosting?

Un provider di web hosting è un’azienda che vende spazio su server. I suoi clienti ospitano i propri siti web su tali server per poter essere reperibili su internet.

Il web hosting è un servizio costoso?

Non necessariamente. Alcuni web hosting offrono un servizio di qualità a prezzi molto bassi. Ad esempio, Hostinger offre piani a prezzi bassissimi senza compromessi in termini di prestazioni e risorse. Se sei alla ricerca di buone offerte per l’hosting del tuo sito web, dai un’occhiata alla nostra pagina dei coupon e delle offerte.

Quali sono i migliori servizi di web hosting?

Abbiamo testato centinaia di alternative proprio per rispondere a questa domanda! Dai un’occhiata alla nostra lista dei migliori provider di web hosting del 2022 per scoprirlo.

Come posso costruire il mio server in casa?

Avrai bisogno di un hardware capace di eseguire in modo affidabile un server web, come Apache. Una volta installato il web server, la tua macchina dovrà essere protetta e ottimizzata. Leggi la nostra guida per maggiori informazioni.

Come posso sapere dove viene ospitato un sito web?

Puoi usare questo servizio gratuito per scoprire dove è ospitato un sito. Tieni presente che non funziona sempre, perché alcune pagine web tengono nascoste le informazioni riguardanti l’hosting. Chi è curioso di sapere quando diventerà disponibile il suo nome di dominio ideale, invece, può usare il nostro pratico strumento di controllo della scadenza dei domini.

Valuta questo articolo
4.3 Votato da 4 utenti
Hai già votato! Annulla
Campo richiesto Maximal length of comment is equal 80000 chars La lunghezza minima del commento è di 10 caratteri
Hai qualche commento da fare?
Rispondi
Visualizza %s risposte
View %s reply
Articoli correlati
Mostra più articoli correlati
Controlliamo tutti i commenti degli utenti nel giro di 48 ore, per assicurarci che provengano da persone reali come te. Siamo lieti che questo articolo ti sia stato utile e apprezzeremmo davvero se spargessi in giro la voce.
Popup final window
Condividi subito questo post con amici e colleghi:

We check all comments within 48 hours to make sure they're from real users like you. In the meantime, you can share your comment with others to let more people know what you think.

Una volta al mese riceverai interessanti suggerimenti, trucchi e consigli dettagliati per migliorare le prestazioni del tuo sito web e raggiungere i tuoi obiettivi di digital marketing!

Sono davvero felice che ti piaccia!

Condividi con i tuoi amici!

2824588
100
5000
44110825