1. Website Planet
  2. >
  3. Blog
  4. >
  5. Come collegare un dominio e installare WordPress su A2 Hosting

Come collegare un dominio e installare WordPress su A2 Hosting

Hendrik Human
Hendrik Human
26
18 Settembre 2019

Se di recente ti sei abbonato ad A2 Hosting, probabilmente non vedrai l’ora di mettere in funzione il servizio e iniziare ad accogliere visitatori sul tuo sito.

Qui troverai le istruzioni passo passo per configurare il tuo sito web e attivare la tua CDN. Viene semplice farsi una buona idea del livello di esperienza utente, mentre per capire se è un buon provider di hosting adatto alle tue esigenze ti consiglio di dare un’occhiata anche alla mia recensione approfondita di A2 Hosting.

Come collegare il tuo dominio ad A2 Hosting

Se possiedi già un dominio, la buona notizia è che non servono complicati processi di configurazione per collegarlo al tuo sito su A2 Hosting.

Come con qualsiasi altro provider, dovrai puntare il tuo record DNS presso il tuo registrar verso A2 Hosting. Quando sottoscrivi per la prima volta un abbonamento, riceverai un’e-mail con istruzioni chiare su come farlo:

How to Connect a Domain and Install WordPress on A2 Hosting-image1

Una volta che avrai puntato il tuo dominio verso A2 Hosting, dovresti essere pronto a partire.

Se crei un nuovo sito web in WordPress, come ti mostrerò più avanti, dovrai fornire il tuo dominio anche all’installer Softaculous affinché funzioni.

Come installare WordPress su A2 Hosting

Puoi semplicemente spuntare una casella in fase di iscrizione ad A2 Hosting e ti installeranno WordPress (o quasi ogni altro creatore di siti web) in maniera automatica. Se ti sei perso questa opzione o magari vuoi installare altri siti WordPress sul tuo account, ecco la procedura giusta da seguire.

Accedi al tuo pannello di controllo di A2 Hosting, dopodiché clicca sul pulsante verde “cPanel Login”:

How to Connect a Domain and Install WordPress on A2 Hosting-image2

Sarai condotto a cPanel, il tuo pannello di controllo fornito con l’installer di script Softaculous, che userai per installare WordPress sul tuo account.

Softaculous è una delle prime sezioni all’interno di cPanel, dove tutte le icone che vedi sono applicazioni installabili. Come puoi notare, “WordPress – A2 Optimized” è la prima opzione:

How to Connect a Domain and Install WordPress on A2 Hosting-image3

Cliccando sull’icona, accederai alla pagina dell’installer riportata qui in basso. Dovresti trovarti già nella scheda “Install”; per proseguire, ti basta cliccare sul pulsante “Install Now” in fondo alla pagina:

How to Connect a Domain and Install WordPress on A2 Hosting-image4

Nella pagina successiva, dovrai fornire alcuni dettagli affinché Softaculous possa installare e configurare il tuo sito. Se hai un certificato SSL (A2 Hosting te ne fornisce uno gratuito con il servizio Let’s Encrypt), seleziona l’opzione “https://” nel campo “Choose Protocol”, altrimenti scegli il semplice “http://”.

Nel campo “Choose Domain”, digita il nome del dominio su cui vuoi ospitare il sito. Puoi anche aggiungerne il nome e la descrizione:

How to Connect a Domain and Install WordPress on A2 Hosting-image5

Nella schermata riportata qui in basso, dovrai impostare le credenziali di accesso per il tuo account amministratore di WordPress. A2 Hosting ti suggerirà un nome utente e una password sicura, ma puoi anche usare la tua.

Ti invieranno questi dettagli anche in un’e-mail. Infatti, al di sotto del pulsante “Install”, c’è un campo dove puoi inserire il tuo indirizzo:

How to Connect a Domain and Install WordPress on A2 Hosting-image6

Clicca su “Install” per avviare il processo di installazione. Nel mio caso, sono bastati circa due minuti.

Assicurati di non abbandonare o chiudere questa pagina prima del completamento, poiché potrebbe interrompere l’installazione.

How to Connect a Domain and Install WordPress on A2 Hosting-image7

Se arrivi a visualizzare questa pagina, significa che il tuo sito WordPress è stato installato con successo:

How to Connect a Domain and Install WordPress on A2 Hosting-image8

A questo punto, potrai andare sul tuo sito WordPress, cliccando sul link in alto per vederlo come un visitatore oppure sul link in basso per accedere con il tuo account amministratore.

Inoltre, tramite e-mail riceverai informazioni sul tuo sito e le tue credenziali di accesso:

How to Connect a Domain and Install WordPress on A2 Hosting-image9

Come configurare una CDN su A2 Hosting

Una CDN è uno strumento imprescindibile per il tuo sito web, in particolare se hai un pubblico globale. Per fortuna, con cPanel nel pacchetto di A2 Hosting, ottieni anche un account gratuito di CloudFlare.

Purtroppo, però, A2 Hosting non fornisce un metodo per impostare la propria CDN in un clic, anche se risulta abbastanza semplice attraverso cPanel.

Esistono due tipi di configurazione DNS: parziale (CNAME) o completa. La prima è più semplice e ti permetterà di gestire le impostazioni DNS e di CloudFlare su A2 Hosting tramite cPanel.

Scegliendo il secondo metodo, invece, gestirai queste funzioni dal tuo account sul sito di CloudFlare.

Per attivare CloudFlare sul tuo sito WordPress, per prima cosa devi accedere nuovamente a cPanel dalla tua dashboard. Qui, scorri verso il basso fino alla sezione “Software”, dove CloudFlare dovrebbe essere la prima opzione:

How to Connect a Domain and Install WordPress on A2 Hosting-image10

Cliccando sull’icona, accederai alla dashboard di CloudFlare nella versione integrata in A2 Hosting. Se non hai un account gratuito di CloudFlare, puoi crearne uno cliccando sul pulsante verde “Create Your Free Account”. Al contrario, se hai già un account, per effettuare l’accesso segui il link al di sotto del pulsante:

How to Connect a Domain and Install WordPress on A2 Hosting-image11

A prescindere dal percorso che seguirai, il risultato sarà l’automatico collegamento fra il tuo account di CloudFlare e quello di A2 Hosting. Tutto in modo molto comodo. Riceverai anche questa e-mail di conferma:

How to Connect a Domain and Install WordPress on A2 Hosting-image12

Se hai già un account di CloudFlare, verrà automaticamente utilizzato il dominio su cui CloudFlare risulta attualmente attivo. Purtroppo, l’account gratuito di CloudFlare supporta un solo dominio; dunque, se vuoi attivare CloudFlare su un nuovo dominio, dovrai rimpiazzare quello originale oppure effettuare l’upgrade del servizio.

Nel caso tu sia un nuovo e fresco utente di CloudFlare, ora ti guiderò nei passi da compiere. Puoi trovare le istruzioni complete anche fra la documentazione fornita da A2 Hosting.

  • Non appena crei un account o effettui il login, vedrai la casella di testo “Add a Domain”. Qui inserisci il dominio su cui vuoi attivare CloudFlare e clicca su “Scan DNS Records”.
  • Mentre il sistema analizza i DNS per il tuo dominio, puoi tranquillamente guardare il video di introduzione a CloudFlare. Al termine dell’operazione, ti basterà cliccare su “Continue”.
  • Poi clicca di nuovo su “Continue” nella pagina successiva, dove vengono mostrati i tuoi record DNS.
  • Alla pagina seguente, potrai scegliere fra la versione gratuita o l’acquisto di un piano premium di CloudFlare.

Dopodiché, dovresti finalmente giungere al tuo pannello di gestione di CloudFlare. Qui, sotto la scheda “Domain”, dovresti vedere un elenco di record CNAME:

How to Connect a Domain and Install WordPress on A2 Hosting-image13

Torna a cPanel cliccando sull’icona a griglia che vedi nell’angolo in alto a sinistra. Poi ritorna su CloudFlare, giusto per assicurarti che tutto si aggiorni.

Torna alla scheda “Domain” e scorri verso il basso. Sotto all’elenco dei tuoi record DNS, troverai il pulsante arancione “Remove domain from CloudFlare” per rimuovere il dominio. Questo toglierà la gestione di DNS e CDN da CloudFlare, spostandola sul tuo account di cPanel. Dopo aver premuto il pulsante, conferma l’operazione nel pop-up che appare:

How to Connect a Domain and Install WordPress on A2 Hosting-image14

La pagina verrà aggiornata, rimuovendo la maggior parte delle voci DNS registrate. Qui arriva il momento di scegliere se procedere con la configurazione DNS parziale o completa. Personalmente, consiglio la configurazione parziale, in modo da poterne continuare la gestione direttamente dal proprio account di cPanel. Clicca sul pulsante “Provision Domain with CNAME Setup”:

How to Connect a Domain and Install WordPress on A2 Hosting-image14

La pagina dovrebbe essere di nuovo aggiornata con tutti i tuoi record DNS. Per essere sicuro che sia tutto funzionante, dovresti controllare che CloudFlare sia attivato per una delle due voci che ho contrassegnato qui sotto (o entrambe):

How to Connect a Domain and Install WordPress on A2 Hosting-image15

Se non è così, porta semplicemente l’interruttore su “On”.

Se hai seguito ogni passaggio, dovresti anche aver ricevuto due e-mail: una riguardo alla rimozione della gestione del tuo account da CloudFlare e un’altra che ne comunica l’aggiunta ad A2 Hosting:

How to Connect a Domain and Install WordPress on A2 Hosting-image16

How to Connect a Domain and Install WordPress on A2 Hosting-image17

In conclusione, ora dovresti avere CloudFlare attivo e abilitato sul tuo sito web. Potrebbe volerci fino a un giorno affinché le modifiche diventino effettive, ma mi è successo raramente: dovresti godere di piena operatività nel giro di un’ora.

La configurazione dell’hosting non è per chi ha fretta

Seguire con cura tutti questi passaggi basilari per l’impostazione del proprio servizio su A2 Hosting non è il processo più rapido che ci sia. Mi pare anche che la documentazione iniziale richiesta potrebbe essere presentata in modo più chiaro.

Tuttavia, è bello vedere che l’installer automatico di software ti consente di scegliere fra un gran numero di CMS e creatori di siti web. Inoltre, il provider ha reso il collegamento del dominio estremamente semplice e veloce.

A meno che tu non sia un esperto che sa esattamente cosa fare, puoi aspettarti di passare fra i 45 minuti e un’ora intera per fare tutto, o magari un po’ meno se hai WordPress già installato.

Se questo procedimento ti pare complicato, potrebbe interessarti l’idea di dare un’occhiata a Inmotion Hosting, un provider che fornisce maggiore supporto e documentazione, oltre a disporre di uno staff di assistenza incredibilmente cordiale e sempre pronto ad accompagnarti passo dopo passo.

Per capire se A2 Hosting valga la pena in termini di tempo e sforzo mentale, leggi la mia recensione approfondita di A2 Hosting. (Allerta spoiler: è proprio così, ne vale le pena!)

26 applausi
Applaudi il post se lo hai trovato utile!

Articoli correlati

Mostra più articoli correlati

Hai qualche commento da fare?

0 su almeno 100 caratteri
Pflichtfeld Maximal length of comment is equal 80000 chars La lunghezza minima del commento è di 100 caratteri

Controlliamo tutti i commenti degli utenti nel giro di 48 ore, per assicurarci che provengano da persone reali come te. Siamo lieti che questo articolo ti sia stato utile e apprezzeremmo davvero se spargessi in giro la voce.

Condividi subito questo post con amici e colleghi:

Siamo sicuri che sarà utile per gli altri utenti. Il nostro team esaminerà la recensione e l'approverà entro.

Una volta al mese riceverai interessanti suggerimenti, trucchi e consigli dettagliati per migliorare le prestazioni del tuo sito web e raggiungere i tuoi obiettivi di digital marketing!

Sono davvero felice che ti piaccia!

Condividi con i tuoi amici!