Il nostro sito web contiene dei collegamenti a siti web affiliati. Cliccando su tali link ed effettuando un acquisto sul sito web affiliato, noi riceviamo una commissione di affiliazione. Scopri di più. Le nostre recensioni non sono influenzate dalla partecipazione a tali programmi.

RECENSIONI E OPINIONI DI ESPERTI GoDaddy WordPress Hosting

Ezequiel Bruni Ezequiel Bruni Esperto di web hosting

Senza dubbio, l’hosting WordPress di GoDaddy è molto meglio rispetto al suo hosting condiviso. Oltre a ciò, offre un miglior rapporto qualità-prezzo e il suo processo di apprendimento è perfetto se sei un principiante. Tuttavia, è lungi dall’essere perfetto e le sue prestazioni a volte discontinue rappresentano una piccola nota dolente. Non è sicuramente indicato per tutti, ma se sei alle prime armi, allora avrà molto da offrire.

Abbiamo caricato lo stesso sito WordPress sulle piattaforme di web hosting più note e ne abbiamo misurato le performance
Clicca qui per vedere i nostri risultati >>

Panoramica

GoDaddy's WordPress hosting benefits
I piani WordPress di GoDaddy sono molto diversi rispetto ai suoi piani di hosting condiviso, il che è un aspetto positivo!

GoDaddy vanta una fama straordinaria, quindi ne avrai sicuramente sentito parlare. Perché? Si tratta semplicemente di uno dei registrar di nomi di dominio in attività da più tempo, con un budget pubblicitario che gli ha procurato già da tempo un vero e proprio motore da competizione.

E la cosa più sorprendente è che il servizio di dominio funziona a meraviglia. Non è il mio preferito, ma lo è sicuramente per altre altre persone. Il servizio di hosting di GoDaddy, tuttavia, è sempre stato variegato. GoDaddy non è una società di web hosting vera e propria. Si tratta di una società di domini che offre qualche servizio di hosting, con piani di hosting condiviso, piani WordPress, hosting VPS, server dedicati e un proprio strumento per la creazione di siti.

In ogni caso, in questa recensione ci concentreremo sui piani WordPress. Alcuni host web applicano un supplemento per un “piano WordPress” che non è altro che un piano condiviso con alcuni plugin. Altri host ottimizzano realmente i loro server per WordPress e ti forniscono assistenza tecnica, aggiornamenti automatici e funzioni di sicurezza aggiuntive.

Io stesso ho optato per un piano WordPress di GoDaddy, giusto il tempo di provarlo per verificare che fosse valido.

Ecco ciò che è emerso dalla mie ricerche:

4.0

Caratteristiche

Il set di funzionalità di GoDaddy per WordPress è più che soddisfacente

Devo ammettere che le funzionalità di GoDaddy, sia generali che relative a WordPress, sono piuttosto buone, soprattutto per quanto riguarda il prezzo. Il gigante dei domini ha trovato un buon equilibrio tra l’arricchimento dei suoi piani di funzionalità aggiuntive e il mantenimento delle cose relativamente semplici.

GoDaddy's WordPress Hosting
La procedura guidata di installazione di WordPress è uno degli aspetti che apprezzo maggiormente.

Per il mio test, ho optato per il piano Basic, che include:

  • 1 sito web, ciò significa che potrai collegare un solo dominio
  • Spazio di archiviazione da 30 GB
  • Protezione tramite backup del sito web con ripristino in 1 solo clic
  • Scansioni automatiche giornaliere anti-malware
  • Dominio gratuito, solo se si paga per più di un anno, tuttavia il dominio rimane gratuito per il periodo iniziale
  • E-mail aziendale gratuita per il primo anno
  • Certificato SSL gratuito

Tenendo conto del prezzo, si tratta di un’offerta di tutto rispetto. Le cose si fanno ancora più interessanti quando entrano in gioco le seguenti funzionalità:

I piani WordPress sono in effetti semi-gestiti

Semi-gestiti significa che molte cose vengono effettuate al posto tuo, ma da strumenti automatizzati. In generale, il personale di assistenza di GoDaddy non interviene a meno che non sia tu a volerlo. La gestione è riservata a cose semplici, come gli aggiornamenti automatici del sistema WordPress e dei plugin. Oltre a ciò, ci sono molte cose di cui non dovrai preoccuparti.

A meno che, ovviamente, non si verifichi un problema.

In tal caso puoi richiedere assistenza, e a meno che tu non stia facendo qualcosa di veramente complesso con WordPress, è quasi come avere qualcuno che gestisca il tuo sito al posto tuo. Ciononostante, dovrai comunque inserirei i tuoi contenuti specifici e scegliere il tuo tema. La procedura guidata di installazione ti guiderà passo dopo passo attraverso la configurazione del tuo sito, il che è ottimo se desideri una configurazione del tutto automatizzata.

Tutti i piani prevedono plugin premium per WordPress

GoDaddy ha scelto di espandere il WordPress predefinito includendo un buon numero di plugin aggiuntivi fin dall’inizio. Alcuni di essi sono gratuiti, altri a pagamento ma sono tutti molto validi. Forse non è indispensabile per l’esperienza WordPress, ma è comunque un aspetto positivo.

Il primo di questi è CoBlocks, un plugin gratuito che aggiunge una serie di elementi di contenuto predefiniti ai post e all’editor di pagine di WordPress. Include elementi come blocchi a tutto schermo, tabelle dei prezzi, pulsanti Click to Tweet, modelli per gallerie di immagini aggiuntivi e molto altro.

Il secondo dell’elenco è Gravity Forms, uno dei migliori plugin a pagamento in circolazione. Quest’ultimo ti consente di creare qualsiasi tipo di modulo tu voglia senza doverlo codificare da solo: moduli di contatto, moduli per newsletter, sondaggi, moduli multipagina e molto altro. Oltre a ciò, presenta la convalida dei moduli, la protezione dagli spam e più o meno tutto ciò di cui avrai bisogno.

Sucuri Security è stato concepito per aiutarti nell’audit della tua sicurezza, nella scansione dei malware e in generale nel rendere il tuo sito più protetto da eventuali attacchi.

WP101 Video Tutorials è esattamente ciò che suggerisce il nome. Si tratta di un plugin che fornisce tutorial WordPress direttamente nella tua dashboard o nella tua area amministrativa di WordPress. Impara a utilizzare WordPress senza dover abbandonare mai la pagina.

Adesso, passiamo all’aspetto negativo: i piani di WordPress vengono presentati come dotati di un plugin SEO. Sul piano base di GoDaddy, non ho visto neanche l’ombra di una cosa simile. Semplicemente non c’era.

Vengono eseguiti backup giornalieri per farti stare più tranquillo

Non potrò mai ringraziare abbastanza qualsiasi host che includa nei suoi piani dei backup giornalieri. Hai anche la possibilità di creare dei backup manualmente, inoltre tutti i backup vengono conservati per 90 giorni. In effetti si tratta di un periodo di conservazione più lungo rispetto a ciò che offrono molti host e la maggior parte di essi non prevede affatto alcuna opzione per i backup giornalieri.

Questo è un aspetto a cui tengo molto e lo metto sempre in cima alla lista delle funzionalità principali che deve avere un sito che recensisco. Accogli i backup. Ama i backup. Appoggia i backup. Non si tratta di roba da nerd, ma di buoni affari.

Sinceramente, sono esattamente il tipo di persona che salva il suo lavoro circa ogni 30 secondi, anche quando le applicazioni che utilizzo salvano automaticamente tutto quello che svolgo.

Ci sono (più) strumenti di scansione/rimozione di malware

Sucuri Security è solo una parte dell’equazione quando si tratta di sicurezza. GoDaddy possiede degli strumenti specifici concepiti per mantenere il tuo sito privo di qualsiasi minaccia per esso o per i tuoi utenti. Molte società di web hosting lasciano la sicurezza nelle mani dell’utente (a parte un firewall di base, al massimo), pertanto è una bella mossa.

3.8

Semplicità d’uso

GoDaddy dispone di fantastici strumenti di apprendimento per i principianti

GoDaddy ha impostato in modo molto specifico il suo hosting WordPress tenendo conto dei principianti. A causa della notorietà del suo marchio, GoDaddy è spesso il primo porto di scalo per molti nuovi web designer o proprietari di siti web, quindi la cosa ha senso.

In base alla mia personale esperienza, la configurazione di un sito WordPress è stata rapida, semplice e spesso anche piacevole, salvo che per un piccolo problema: NON è configurato adeguatamente per l’utilizzo di nomi di dominio esterni. Mi aspettavo di acquistare il dominio da GoDaddy.

Comprendo il motivo per cui è così, ma non è bello il fatto che abbia dovuto fare i salti mortali per far funzionare il mio dominio. Qualsiasi altro host mi avrebbe consentito di associare il mio dominio a un nameserver senza problemi. GoDaddy possiede nameserver a volontà, quindi non ha alcun senso (a parte la pura e semplice meschinità) il fatto che ti costringa a impostare manualmente i record A e i record TXT per far funzionare tutto.

*Ahimé.* Detto questo, ecco alcuni degli aspetti positivi:

La procedura guidata per la creazione del sito è fantastica

Questa parte del processo è stata molto semplice da seguire e mi ha ricordato vari strumenti per la creazione di siti. Ti viene chiesto che tipo di sito web desideri realizzare, che tipo di software intendi utilizzare (WordPress in questo caso, ovviamente), e dove desideri collocarlo, in termini di server.

A questo punto puoi scegliere tra dozzine di temi e modelli di siti WordPress predefiniti (e precompilati con contenuti di esempio) per iniziare immediatamente. Se hai sempre pensato che organizzare i tuoi layout di contenuto per WordPress fosse una seccatura, con GoDaddy non avrai più problemi simili.

GoDaddy's built-in WordPress themes
E sono temi anche di bell’aspetto

Sono rimasto davvero impressionato da questa parte del processo di apprendimento. E ciò non mi capita spesso.

Centro di assistenza dettagliata e base di conoscenze + tutorial

La maggior parte degli host hanno una sorta di base di conoscenze, ossia una sezione in cui inserire tutte le domande a cui gli operatori addetti all’assistenza sono stanchi di rispondere. La base di conoscenze di GoDaddy è davvero molto buona, poiché è dettagliata e in più è disponibile in italiano.

È possibile trovare un articolo o un tutorial per quasi ogni aspetto che riguarda il servizio. È una scelta sensata, dato che l’azienda ha impiegato letteralmente decenni per sistemare la sua documentazione. In qualità di scrittore (ed eterno studente di nuove tecnologie), apprezzo molto la disponibilità di una buona documentazione. Ne riconosco i meriti quando devo, come tutto il resto.

La migrazione automatica consente di spostare il tuo sito dal punto A al punto G(oDaddy)

Molti host oggi offrono la migrazione gratuita dei siti da altri host sui loro server. GoDaddy prevede tale processo in modo automatico. L’idea consiste nel trasferire il tuo sito WordPress sui server di GoDaddy con il minimo sforzo o intervento umano.

Per quanto sia introverso, riconosco il vantaggio di questa funzione.

3.5

Performance

Le prestazioni di GoDaddy sono state buone… ma non fantastiche

Quando ho testato il normale hosting condiviso di GoDaddy, le prestazioni non sono state eccellenti. Devo ammettere che non avevo grandi aspettative nemmeno per le sue prestazioni di hosting WordPress.

Detto questo, per essere onesti, non ci vado mai piano con i server. Il mio sito di prova è un po’ pesante a causa delle cose sofisticate, comprese alcune immagini piuttosto grandi. Ad ogni modo, lo scopo è quello di testare correttamente questi server, giusto? Se desideri saperne di più sul modo in cui eseguiamo i nostri test, puoi leggere più informazioni al seguente link.

Adesso passiamo ai risultati del test: La bella notizia è che il sito di prova ha mantenuto un tempo di disponibilità del servizio pari al 100%. La brutta notizia è che il tempo di caricamento completo della pagina è stato in media di 1,9 secondi. Sebbene sia comunque inferiore ai 2 secondi a cui si dovrebbe ambire, non è il massimo delle prestazioni.

Ora vorrei approfondire la questione dei numeri, ma se preferisci passare alla sezione dedicata all’assistenza, hai tutta la mia comprensione.

GTmetrix

Questo è lo strumento che utilizziamo per verificare la velocità o la lentezza di caricamento di un sito nella sua interezza. Ecco un fatto curioso; il primo test ha evidenziato un tempo di caricamento di 0,9 secondi, il che è fantastico. Purtroppo, il tempo di caricamento più lento è stato di 3,4 secondi, il che ti costerà in visitatori.

Il divario tra questi due numeri è stato anche considerevole, il che indica che i server non sono affatto stabili.

GoDaddy's GTmetrix score
La velocità di caricamento della pagina è stata buona, ma non mi ha impressionato particolarmente.

UptimeRobot

UptimeRobot misura la capacità di un server nell’evitare i crash. Almeno in tale circostanza i risultati sono stati eccellenti:

GoDaddy UptimeRobot results
Nulla da aggiungere con un 100%
4.1

Assistenza

L’assistenza è stata piuttosto complessa con GoDaddy

Dunque, la bella notizia: l’assistenza è disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Ho provando il servizio essendo un semi-freelance con un programma di lavoro tutt’altro che sano e abitudini di sonno terribili. Ma non giudicarmi; questo è il modo in cui ti faccio scoprire le cose interessanti.

La brutta notizia è che, se ti piace aprire un ticket e poi andare al cinema, non hai tale opzione. Gli unici canali di assistenza che hai a disposizione sono la live chat e l’assistenza telefonica. Ecco nel mio caso come sono andate entrambe:

Live Chat

La mia prima interazione in chat non è andata proprio benissimo. È iniziata bene; ricevendo una prima risposta in meno di 5 minuti. Ma in seguito ho capito che mi sbagliavo. Ho posto una semplice domanda a cui un operatore addetto alle vendite di GoDaddy avrebbe dovuto essere in grado di rispondere.

Precisamente, ho chiesto, “Perché devo scegliere un piano WordPress specifico? Cosa li rende migliori o diversi dai normali piani di hosting condiviso?”

Mi hanno fatto inviare una serie di informazioni sull’account prima che rispondessero a una domanda relativa al prodotto (non è colpa dell’operatore, è solo una procedura stupida, imposta dalla società), dopodiché l’operatore ha continuato a non dirmi nulla di utile:

my first chat with GoDaddy
Ritengo che siano delle “informazioni” alquanto inutili

Mettiamo le cose in chiaro: non me la prendo con l’operatore in questo caso. Biasimo la formazione alle vendite, che suppongo si sia basata su alcuni concetti di WordPress e su un discorso entusiasmante sull’importanza del lavoro di squadra e degli straordinari non pagati.

La seconda interazione tramite live chat è andata meglio. Questa volta ho parlato con l’assistenza, che più o meno deve essere al corrente di quello che fa, giusto? In questo caso, fortunatamente, si è rivelata utile.

Ho chiesto, “Posso spostare il mio sito da un centro dati all’altro?” e circa 15 minuti dopo ho ricevuto la risposta: dipende dal tuo piano. La cosa strana è che se hai il piano WordPress, devi cancellare il tuo sito e ripetere il processo di configurazione.

Quindi, come già sai, dovrai reinserire il tuo tema, i tuoi contenuti e tutto il resto autonomamente. Il che è curioso.

My second chat with GoDaddy
L’inglese non è stato perfetto ma le informazioni sono state utili

Devi sapere che al momento la live chat è disponibile solo in inglese e arabo, quindi sappi che non sarai in grado di chattare con un operatore addetto alle vendite o all’assistenza in italiano.

Tramite telefono

Fortunatamente l’assistenza telefonica è andata decisamente meglio rispetto alla live chat. Ho chiamato il numero degli Stati Uniti (ci sono parecchi numeri che si possono chiamare per ottenere assistenza in tutto il mondo) in quanto avevo un problema vero e proprio. Ricordi quello che ho detto in precedenza riguardo ai domini esterni che devono essere configurati attraverso record A? Il mio problema è stato proprio questo.

A quanto pare, per ottenere un certificato SSL, bisognava “verificare il mio dominio”, o dimostrare che lo possedevo. Non ero sicuro di cosa stesse accadendo, così quando ho chiamato, ho chiesto, “In cosa consiste questa verifica del dominio? E per quanto riguarda i nameserver?”

Per prima cosa ho dovuto comunicare con un bot a comando vocale, che per una volta ha funzionato bene, dopodiché ho posto la mia domanda a una persona, dopo un’attesa di 20 minuti. Considerando che era notte fonda nel fuso orario CT, non ho nulla da rimproverare al turno di notte.

Il tecnico è stato gentile e disponibile e mi ha aiutato efficacemente a risolvere il problema abbastanza rapidamente. Ci sono stati altri pasticci con i record di dominio, ma alla fine sono riuscito ad avere un sito web funzionante con certificato SSL.

Ragazzi, GoDaddy non vuole che si utilizzino domini esterni. Ciò è comprensibile ma è frustrante.

Tieni presente che il servizio di assistenza è disponibile anche in italiano, dalle 9:00 alle 19:00, un-ven:, quindi potrai comunicare nella lingua che desideri evitando fraintendimenti.

4.0

Prezzi

I prezzi di GoDaddy sono abbastanza equi

I prezzi sono abbastanza convenienti e in generale direi che sono più che giusti per le funzionalità fornite. L’unica pecca è che tali funzionalità vengono un po’ rovinate dalle prestazioni discontinue dei server. Mettiamo le cose in chiaro: è possibile ottenere prestazioni migliori con funzionalità analoghe a un prezzo inferiore. Hostinger, ad esempio, offre piani WordPress più economici con prestazioni eccezionali riscontrate nei nostri test.

Un aspetto positivo di GoDaddy è quello di avere un’ampia scelta di metodi di pagamento a disposizione, che variano in base al paese. Ecco i metodi principali: Visa, Mastercard, American Express, Discover, JCB, Diners Club e PayPal.

Come accade con la maggior parte dei fornitori di hosting, le spese di rinnovo sono (molto) più alte rispetto alle tariffe scontate con le quali si viene attirati, ma è proprio così che funziona con il web hosting. Detesto questo aspetto, ma non posso affermare che GoDaddy faccia qualcosa di diverso rispetto ad altri host. Il prezzo da pagare è subordinato anche alla durata del piano (quindi per ottenerequei prezzi pubblicizzati, dovrai pagare in anticipo per alcuni anni di hosting) però ribadisco, quasi tutti adottano questo metodo.

Cancellazioni e rimborsi

Le cancellazioni e i rimborsi sono abbastanza semplici da effettuare. Se paghi per un piano mensile, hai la possibilità di chiedere un rimborso entro 48 ore dalla prima transazione. Se paghi per un piano annuale, avrai a disposizione 30 giorni per richiedere il rimborso.

Se effettui la cancellazione entro il limite di tempo previsto, puoi chiedere al servizio di assistenza GoDaddy un rimborso e ottenerlo. La procedura è semplice.

Confronto

Come GoDaddy WordPress Hosting si confronta con la concorrenza?

HostingerConfronta4.9Confronta
InterServerConfronta4.8Confronta
GoDaddy WordPress HostingConfronta4.0Confronta
BluehostConfronta2.5Confronta

GoDaddy WordPress Hosting Recensione: Conclusione

Non importa quanto ti piaccia il processo di apprendimento per principianti o i plugin aggiuntivi di WordPress se il sito che realizzi non si carica prima che i tuoi utenti fuggano altrove e non visitino il tuo sito. La questione è semplice. E nonostante le prestazioni di GoDaddy non siano le peggiori a cui abbia assistito (di gran lunga), non sono nemmeno particolarmente straordinarie.

Ci sono molti aspetti positivi su ciò che GoDaddy è riuscito a raggiungere, ma le prestazioni alquanto discontinue non mi consentono di consigliare a occhi chiusi GoDaddy. La società potrebbe anche fornire ai suoi operatori una formazione migliore.

Esistono alternative più economiche e migliori di GoDaddy, tuttavia il processo di apprendimento lo rende una magnifica soluzione per i principianti.

FAQ

Ho bisogno di un servizio di hosting specifico per WordPress?in senso stretto? No. Puoi utilizzare WordPress su qualsiasi server che sia in grado di gestire il linguaggio di scripting PHP e i database MySQL/MariaDB. Per tutti coloro che non sono esperti, ciò significa che quasi tutte le società di hosting del mondo possono eseguire WordPress. Ad esempio, potrai utilizzare WordPress coni piani base di hosting di Hostinger, a soli $1.99. Tuttavia, l’hosting specifico per WordPress è utile quando hai a cuore le prestazioni. I migliori hosting provider implementano configurazioni del server concepite per rendere WordPress veloce ed efficiente nella massima misura possibile. Alcuni, come GoDaddy, aggiungono numerosi strumenti aggiuntivi per aiutare i principianti a realizzare più facilmente il loro primo sito WordPress, che altrimenti potrebbe richiedere diverso tempo di configurazione e di apprendimento. Se desideri conoscere altri host con piani WordPress, dai un’occhiata al nostro elenco degli hosting provider.Quali strumenti relativi alle performance di WordPress possiede GoDaddy?Sinceramente? Sembra che non ne abbia nessuno. Non sono riuscito a trovare alcuna informazione specifica relativa alle prestazioni di WordPress, a parte alcune persone che si lamentavano nei forum di GoDaddy del fatto che i loro siti WordPress fossero lenti. A questo proposito, l’hosting WordPress gestito di GoDaddy è molto inferiore rispetto ad altri servizi, sia rispetto a quelli costosi, come Kinsta, che rispetto alle opzioni più economiche come A2 Hosting.Qual è quello con il miglior rapporto qualità-prezzo, GoDaddy o InterServer? Tecnicamente, GoDaddy è leggermente più economico e offre già in partenza tantissimi template tra cui scegliere, il che è fantastico. Tuttavia InterServer è stato inserito nel nostro elenco dei 5 migliori hosting WordPress per molte ragioni, tra cui: per il controllo totale dell’hosting, per le eccellenti prestazioni , per l’eccezionale assistenza clienti e molto altro. Il piano/VendorExternalUrl] WordPress VPS di InterServer (che come suggerisce il nome, offre un vero e proprio server privato virtuale con cui lavorare) è più veloce e più stabile rispetto alla maggior parte dei servizi di hosting condiviso WordPress a dei prezzi incredibilmente abbordabili. La cosa ancora più sorprendente è che il prezzo non aumenta al rinnovo. A prescindere da quanto si inizia a pagare su InterServer, si continua a pagare lo stesso prezzo per lo stesso servizio, per tutto il tempo che lo si possiede. E qualunque sia il servizio che sceglierai, potrai ottenere maggiori vantaggi economici grazie ai migliori sconti sulla nostra pagina dei coupon.GoDaddy è semplice da utilizzare?Sì. Posso affermare con soddisfazione che questo è uno dei punti di forza di GoDaddy. È incredibilmente semplice realizzare un sito WordPress e renderlo operativo in pochi clic, con un design completo predefinito e moltissimi plugin premium di WordPress a disposizione. Continuerei a consigliare tanti altri servizi in primo luogo, fino ad includere WordPress.com, però GoDaddy è molto semplice da utilizzare. Bisogna ammetterlo.

Ezequiel Bruni Ezequiel Bruni
Ezequiel Bruni è biologicamente Canadese, legalmente Messicano, e si identifica come un assoluto nerd. Sin dall’adolescenza, ha rivestito a più riprese il ruolo di web ed experience designer, e adora condividere con i principianti i consigli che avrebbe desiderato ricevere quando lui stesso era ancora agli inizi. Adora anche i videogiochi, i tacos, i software open source ed i generi fantasy e fantascienza in qualsiasi forma si presentino. Abbiamo già menzionato il suo amore per i videogiochi? Non ama invece scrivere in terza persona.

Recensioni degli utenti

Sii il primo utente a lasciare una recensione su GoDaddy WordPress Hosting in italiano!
Scrivi una recensione
Rispondi alla recensione
Rispondi
Visita GoDaddy WordPress Hosting
reply
it
Errore
onclick="trackClickout('event', 'clickout', 'Visit User Reviews', 'godaddy-wordpress-hosting', this, true, ReturnPopup );"
View 1 reply
Visualizza %d risposte
Condivisione in famigliaCondivisione multiutenteSupporto di espertiBackupSincronizzazione intelligenteSoluzione personaleSoluzione aziendaleOpzioni per teamCartelle offlineCronologia e ripristino dei file
GoDaddy WordPress Hosting Alternative
Hostinger: economico e ottima velocità
4.9
server performanti e affidabili
Leggi la recensione
1&1 IONOS: I prezzi iniziali più bassi
4.6
Il miglior sconto per i nuovi clienti
Leggi la recensione
InterServer: hosting illimitato economico
4.8
Domini e siti illimitati
Leggi la recensione
Serverplan: flessibile e con backup gratis
4.8
ottima scelta di funzioni anche per i più esperti
Leggi la recensione
2016128
Le migliori velocità e uptimeimage

Ottimo servizio di hosting a prezzi eccellenti

Ottieni anche il nome di dominio e l’e-mail GRATIS