1. Website Planet
  2. >
  3. Blog
  4. >
  5. Il Tuo Sito Web è Andato in Crash! E Adesso?

Il Tuo Sito Web è Andato in Crash! E Adesso?

Mark Holden
Mark Holden
45
28 Ottobre 2019

Il crash del Prime Day di Amazon è solo l’esempio più recente di un sito web che va giù a causa di una cattiva pianificazione. Non assicurando che abbastanza server fossero a disposizione per gestire il traffico previsto, i clienti che hanno visitato il gigantesco rivenditore online sono rimasti bloccati a guardare i messaggi di errore, che hanno costato ad Amazon – e le attività che vendono sulla piattaforma Amazon – innumerevoli perdite di vendite.

Il Tuo Sito Web è Andato in Crash! E Adesso?

In realtà, questo tipo di cose accadono di continuo, ma non sempre in modo così pubblico. Le ragioni più probabili per cui il tuo sito web è inattivo sono le seguenti:

  • Errori di plug-in o di estensione
  • Codice difettoso
  • Problemi con il provider di hosting
  • Attacco da parte di virus o hacker
  • Picco di traffico
  • Scadenza del dominio

E mentre potresti pensare che non sia un grosso problema il fatto che il tuo sito sia inattivo per un po’, devi ricrederti. Immagina un grande magazzino o un supermercato che chiude i battenti nel bel mezzo della giornata. È la stessa cosa quando il tuo sito web va in crash: il traffico è temporaneamente bloccato, il che impedisce alle transazioni di svolgersi. Questo si traduce in una scarsa customer experience, che può influire negativamente sull’affinità del brand e sulle future decisioni di acquisto.

Quindi, la domanda non è se i crash siano o meno negativi (lo sono), ma cosa dovresti fare quando si verificano, e come si potrebbero prevenire in primo luogo. Scopriamolo.Il Tuo Sito Web è Andato in Crash! E Adesso?

Nessun Sito Web è Immune

Sfortunatamente questo sembra essere un fastidio inevitabile che deriva dal fare affari online, dove si ha a che fare con macchine fallibili e molte parti mobili.

Abbiamo già menzionato la grande debacle dell’Amazon Prime Day, ma la verità è che Amazon non è la prima (né sarà l’ultima) grande società a sperimentare un crash durante un evento altamente pubblicizzato. Il sito di J Crew è fallito durante il Cyber Monday, così come il sito australiano Click Frenzy durante la propria versione di questa festa digitale delle vendite. L’elenco dei rivenditori online infamati potrebbe andare avanti, ma pensiamo che tu abbia capito il punto.

I sondaggi hanno dimostrato che la maggior parte delle società Fortune 500 sperimentano regolarmente dei tempi di inattività. A seconda delle dimensioni della società, questo potrebbe costare centinaia di migliaia di dollari di mancato guadagno, per non parlare della spesa aggiuntiva derivante dalla necessità di risolvere i problemi e del danno residuo alla reputazione della società.

L’importante è che tu sappia cosa fare quando si verifica un crash, e come evitare che questo tipo di eventi si verifichino troppo spesso, in particolare in quei momenti che possono essere fondamentali per i profitti della tua attività.

Cosa Fare Quando il Tuo Sito va in Crash

La legge delle medie suggerisce che, probabilmente, in un qualche momento, il tuo sito web andrà in crash. Che sia a causa del maltempo presso il tuo datacenter, o di un errore in una lunga riga di codice, cosa dovrai fare al riguardo?

Assicurati che sia Realmente Inattivo

La prima cosa che devi fare è controllare se il sito web è davvero inattivo. Per esempio, a volte, la tua connessione a internet si interrompe, o c’è un singhiozzo nel WiFi, o stai guardando una versione memorizzata nella cache, o potrebbe esservi un qualsiasi altro fenomeno in grado di replicare i “sintomi” di un crash. Quindi aggiorna la pagina, prova un altro browser e riavvia il computer prima di andare nel panico.

Contatta la tua Società di Hosting

Se il tuo sito web è davvero inattivo, dovrai contattare immediatamente i tuoi esperti di informatica per capire dove sia il problema, in modo che si possa procedere con l’adozione delle giuste misure per risolverlo. Fortunatamente, i servizi migliori di hosting per siti web sono dotati di un servizio di supporto attivo 24 ore su 24, e ti aiuteranno a rimettere in piedi il tuo sito in men che non si dica.

Blocca le Campagne Pubblicitarie

Nel frattempo, ferma il traffico il più possibile. L’ultima cosa di cui hai bisogno è che i potenziali clienti siano indirizzati al tuo sito web dopo aver cliccato su un annuncio pay-per-click, e-mail o brochure che hai pubblicato, per poi trovarlo inattivo. Metti in pausa le tue campagne, e riavviale solo dopo che avrai confermato che il tuo sito funziona di nuovo correttamente.

Cosa Non Fare

Altrettanto importante quanto sapere cosa fare, è sapere cosa non fare. Ci sono diverse reazioni inutili e potenzialmente dannose che molti proprietari di siti web possono avere nell’immediato in risposta ad un incidente.

Andare nel Panico

L’ultima cosa che vuoi fare è perdere la testa quando il tuo sito web va in crash. Come abbiamo detto, queste cose accadono a tutti, prima o poi. Quindi, fai un respiro profondo e segui i suggerimenti di cui sopra in modo da poter lavorare proattivamente verso una soluzione tempestiva.

Cambiare Subito l’Host

Non buttare via un buon servizio di hosting a causa di un inevitabile contrattempo (uno che probabilmente sperimenterai comunque con qualsiasi servizio di hosting a cui decida di passare)! Naturalmente, vorrai anche valutare il tuo servizio di hosting, quindi chiediti se sei soddisfatto del servizio complessivo fornito. Pensa a quante volte il tuo sito va in crash – le ragioni dietro quelle situazioni – e quali altri benefici stai ottenendo da questo provider. Dopo un’attenta considerazione, potresti decidere che la cosa migliore da fare è abbandonare il perdente e trovare qualcuno che valga il tuo denaro guadagnato con fatica.

Ignorare il Problema

Fingere che il problema non esista non lo farà sparire. Infatti, non farà che peggiorare le cose. Concedi ai tuoi clienti il rispetto che meritano, e affronta il problema in modo tempestivo. Vai sui tuoi account di social media o invia un’e-mail di massa. Indipendentemente da come ti metterai in contatto con loro, assicura ai tuoi follower che sei consapevole del problema e che lo stai gestendo. Questo ti farà guadagnare molto più rispetto ai loro occhi che ignorare il problema.

Come Evitare i Crash in Primo Luogo

Naturalmente c’è un altro aspetto che è vitale per qualsiasi discussione sui crash, ed è quello che avresti potuto fare per evitare questo spiacevole incidente in primo luogo. Mentre eventi come questo accadranno (raramente, speriamo) in ogni caso, in genere questi si verificano a causa di negligenza da parte dell’host o del proprietario del sito. Qui ci sono alcune cose importanti da fare per evitare che appaia la temuta pagina “Sito Inattivo”:

Sii Preparato

Pur avendo un’ampia forza lavoro, le statistiche degli anni precedenti e abbastanza soldi per sfamare una piccola nazione, Amazon ha commesso lo stesso errore fatale di tanti altri: non era preparata. Se stai conducendo un’enorme svendita, lanciando un nuovo prodotto, o creando in qualche modo una aspettativa massiccia sui tuoi prodotti, assicurati che i tuoi server abbiano il potere di gestire un livello di traffico più alto del solito. Inoltre, assicurati di avere un ulteriore supporto IT a disposizione durante questo periodo, nel caso in cui l’imprevisto accada davvero.

Aggiorna e Testa

Spesso, i siti web si bloccano a causa di un semplice bug nel software. Gli aggiornamenti vengono costantemente rilasciati per correggere questi bug, così puoi risparmiare un sacco di problemi rimanendo aggiornato su tutti i tuoi software e programmi. I nomi di dominio scaduti sono una ragione sorprendentemente comune per cui molti siti web vanno offline – risparmiati l’imbarazzo e assicurati che i tuoi domini siano rinnovati.

Inoltre, sii diligente dal principio, ed assicurati che tutte le modifiche al codice del sito web siano controllate e ricontrollate su diversi browser e dispositivi prima di andare in onda, e soprattutto prima di una vendita o di una promozione importante. Un semplice errore di sintassi è tutto ciò che serve per smantellare i nomi online più potenti.

Affidati al Cloud

L’utilizzo di un server basato su cloud riduce al minimo la probabilità di crash. Perché? Perché questi server si scalano automaticamente per gestire il carico che gli viene lanciato contro ogni minuto. Quindi, se hai un afflusso improvviso di visitatori, il server basato su cloud può aiutare a evitare quello che altrimenti potrebbe essere un evento devastante.

Crash = Game Over? Non Proprio

A nessuno piace approdare su una pagina web fuori servizio o temporaneamente bloccata, e ora disponi degli strumenti per assicurarti che ai tuoi clienti non accada. Preparati, controlla i tuoi servizi di hosting e tieni i tuoi sistemi aggiornati per evitare questo fastidio. E se (e quando) succederà? Mantieni la calma e datti da fare. Il tuo sito web tornerà attivo in men che non si dica.

45 applausi
Applaudi il post se lo hai trovato utile!

Articoli correlati

Mostra più articoli correlati

Hai qualche commento da fare?

0 su almeno 100 caratteri
Pflichtfeld Maximal length of comment is equal 80000 chars La lunghezza minima del commento è di 100 caratteri

Controlliamo tutti i commenti degli utenti nel giro di 48 ore, per assicurarci che provengano da persone reali come te. Siamo lieti che questo articolo ti sia stato utile e apprezzeremmo davvero se spargessi in giro la voce.

Condividi subito questo post con amici e colleghi:

Siamo sicuri che sarà utile per gli altri utenti. Il nostro team esaminerà la recensione e l'approverà entro.

Una volta al mese riceverai interessanti suggerimenti, trucchi e consigli dettagliati per migliorare le prestazioni del tuo sito web e raggiungere i tuoi obiettivi di digital marketing!

Sono davvero felice che ti piaccia!

Condividi con i tuoi amici!